di

L'Alfa Romeo Montreal è stata, e sicuramente è ancora, una vettura certamente iconica, la quale è piombata sul mercato nel 1970 lasciando i tanti appassionati della casa automobilistica italiana con la bocca aperta.

Si trattava di una sportiva a due posti la quale ereditava l'otto cilindri che in precedenza muoveva la Tipo 33, anche se fu pesantemente modificato per l'occasione. La cilindrata era di 2,6 litri, mentre l'albero motore godeva di una disposizione delle manovelle a 90 gradi.

Insomma, ormai sono passati ben 50 anni da quel momento, ma l'eccitazione verso la vettura non sembra sfumare affatto, poiché una serie di concorsi sono nati con l'intento di spingere i designer a riproporne un esemplare in chiave moderna, come quello che vi abbiamo mostrato alcune settimane fa.

Il frutto di questi sforzi ri-propositivi ha portato all'opera di design che potete ammirare attraverso il video in alto. L'autore dei render è del designer Jeroen Claus, che al momento lavora per Frank Industrial Design. Come potete ben vedere, le forme paiono incarnare una sorta di muscle car americana retro-futuristica, con linee a tratti spigolose e a tratti sinuose. Il cofano ad esempio termina con un taglio netto, sotto il quale emergono dei fari anteriori quantomeno particolari.

Si fanno notare poi i finestrini, che procedendo verso la coda si mescolano al secondo montante dando un senso di continuità che finisce soltanto sulla coda. A proposito di quest'ultima, troviamo un'estremità piatta e squadrata con un paraurti diviso in vari livelli orizzontali, con uno di essi a reggere la scritta "Montreal".

Al momento nulla ci porta a pensare che Alfa Romeo possa riproporre una Montreal moderna, ma sognare non costa nulla. Molto più concreta l'eventuale erede dell'attuale Alfa Romeo Giulietta: la fusione tra i Gruppi FCA e PSA potrebbe portare a novità interessanti sotto questo punto di vista.

FONTE: automoto
Quanto è interessante?
1