Alfa Romeo cestina la 4C e altre sportive per concentrarsi sui SUV

Alfa Romeo cestina la 4C e altre sportive per concentrarsi sui SUV
di

Alfa Romeo aveva recentemente già rimosso alcuni modelli sportivi e la futura Giulietta dalla line-up 2021-2022, ma a quanto pare ci sono altre riprogrammazioni dietro le quinte della casa automobilistica italiana.

Alfa Romeo non ha ancora commentato la situazione, ma a quanto pare è stata rimossa ogni possibilità di ordinazione e configurazione della rivale della Porsche 718, la fantastica 4C, dal sito ufficiale. La vettura ha sempre faticato notevolmente ad affermarsi sull'imprevedibile mercato delle automobili sportive, vendendo soltanto 421 esemplari nell'intera Europa lo scorso anno. Numeri pessimi se li si confronta con quelli della Audi TT o della Porsche 718, le quali hanno rispettivamente piazzato 9.943 e 8.202 unità nel corso dello stesso arco temporale.

Il boss della casa, Mike Minley, ha affermato che il portfolio dei prodotti è stato "considerevolmente ridimensionato, per una corrispondente riduzione della spesa". Insomma il pensionamento della 4C lascerà via libera ai refresh di Giulia e Stelvio e al piccolo SUV Tonale, progettato per entrare nel competitivo, e al contempo molto fruttuoso, mercato dei SUV compatti. Infatti con il suo sistema di propulsione ibrido andrà a competere con Audi Q3 e BMW X1.

Al momento non sappiamo a cosa porterà in questo senso la fusione tra i Gruppi FCA e PSA. Speriamo che possano nascere nuove sportive dalla nuova sinergia, ma nel frattempo è dura vedere all'orizzonte una succeditrice alla 4C.

Per concludere vi informiamo che di recente sono trapelate alcune immagini, che confermano l'imminente arrivo di un grosso miglioramento della qualità degli interni per la Giulia e la Stelvio, e dal nostro canto non vediamo l'ora di confermarlo personalmente.

FONTE: autocar
Quanto è interessante?
3