di

Non è la prima volta che trattiamo di un caso simile e purtroppo è probabile che non sia l’ultima: un cittadino americano è stato sorpreso mentre dormiva a bordo di una Tesla, che guidava da sola grazie ad Autopilot.

Nonostante il nome, finito non a caso nel mezzo di una possibile questione di “pubblicità ingannevole”, Autopilot non è un sistema di guida autonoma di livello 5, ovvero che permette al conducente di fare altro in fase di marcia. Al contrario parliamo di un sistema di livello 2, comune a tante altre vetture ma con qualche feature aggiuntiva, e questo significa che il conducente deve prestare continuamente attenzione alla strada e mantenere saldo il volante con le mani.

Tuttavia sono ancora molte le persone che credono che le Tesla siano in grado di guidare da sole, non a caso la polizia di Palo Alto si è trovata a fermare un uomo che dormiva beato sulla sua Tesla Model 3 che viaggiava con Autopilot inserito a 130 km/h. Per 3 km gli agenti hanno provato a fermare l’uomo con diversi segnali acustici, quando questo si è ridestato e accostato, ha provato a spiegare di non essersi mai addormentato e di aver sempre tenuto il volante, le autorità però non gli hanno creduto e lo hanno sanzionato per 187 dollari per guida disattenta. Forse anche poco, visto il pericolo che il 38enne ha corso per se stesso e per gli altri…

Quanto è interessante?
3