Addio a Jerry Wiegert, con Vector produsse la W8 Twin Turbo

Addio a Jerry Wiegert, con Vector produsse la W8 Twin Turbo
di

Le supercar a forma di cuneo sono la crème de la crème di un'epoca dell'automobilismo. Se gli esempi più noti sono Lancia Stratos e Lamborghini Countach non possiamo dimenticare vetture come la Vector W8 Twin Turbo, supercar americana prodotta a partire dal 1989 e nata da un'idea di Gerald "Jerry" Wiegert.

Wiegert fondò nel 1971 l'azienda "Vehicle Design Force", che diventò Vector dopo la collaborazione con Lee Brown, guru delle auto a servizio di Hollywood. Purtroppo Jerry Wiegert è venuto a mancare il 15 gennaio 2021, all'età di 76 anni. Automotive News, che ha diffuso la notizia, non era a conoscenza delle cause della morte al momento della stesura di questa notizia. Wiegert nacque a Dearborn nel 1944, ha frequentato il College for Creative Studies di Detroit e si è laureato all'ArtCenter College of Design in California. Prima di fondare Vector lavorò come designer freelance per svariate aziende europee, tra cui Ferrari e Lamborghini.

La W8 Twin Turbo è stato il maggior successo di Vector. La velocità massima dichiarata era di 389 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. Il V8 biturbo da 6,0 litri era capace di produrre 634 CV di potenza massima e una coppia di 880 Nm. Dal 1989 al 1993 ne sono stati costruiti 17 esemplari, ai quali vanno aggiunti due prototipi. Escludendo i concept W2 del 1980 e le WX-3 del 1993, la W8 fu l'unica vettura prodotta da Vector con Wiegert al comando, la successiva M12 del 1995 nacque quando l'azienda era parte di Megatech. W8 e M12 apparvero anche nel videogioco Gran Turismo 2.

Insieme ad auto come la Cizeta V16T da 16 cilindri e la Isdera Commendatore 112i motorizzata Mercedes, la W8 Twin Turbo rappresenta uno degli esempi più squisiti di supercar di nicchia e tenne alto il nome degli Stati Uniti in un periodo per loro improduttivo nel campo delle vetture sportive.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1