di

Le auto elettriche hanno dalla loro parte parecchi punti a favore, ma allo stesso tempo sono caratterizzate da svantaggi pratici da non sottovalutare. Uno di questi è rappresentato dai tempi utili per il rifornimento, poiché se le auto tradizionali si possono riempire in pochi istanti, le EV richiedono parecchi minuti di attesa alla colonnina.

Molti produttori di vetture a batteria si stanno facendo in quattro per velocizzare tali tempistiche, e tra questi dobbiamo senz'altro citare gli sforzi del produttore cinese NIO che, soprattutto in patria, intende realizzare una solida infrastruttura con il sistema di sostituzione rapida della batterie.

Nel frattempo anche il colosso di nome Geely si è immesso su questo sentiero grazie alla costruzione di quasi 200 stazioni già operative, che a quanto pare funzionano già alla grande. Da una parte progettare autovetture con batterie sostituibili in pochi secondi è certamente un percorso molto complesso, ma alcune compagnie credono che tale complessità sia ampiamente bilanciata dai benefici apportati al consumatore. In effetti, come potete notare voi stessi dal video in alto, un automobilista può entrare nella stazione di sostituzione delle batterie, cambiare l'unità scarica con un pacco completamente carico e tornare in strada in meno di un minuto.

Il canale YouTube Geely UnCut ci permette di assistere al processo nella sua interezza. Innanzitutto bisogna utilizzare un'app per localizzare la "swapping station" più vicina (è indicata anche la distanza in minuti e il numero di batterie presenti), selezionare quella preferibile in base al percorso e recarsi sul posto. Una volta a destinazione, basterà portare la macchina dentro un piccolo box posizionandolo correttamente, e i vari sistemi automatizzati faranno tutto il resto.

Al momento di modelli a batterie sostituibili e swapping station abbiamo soltanto rarissimi esempi. Alcuni anni fa Renault ha provato a investire in tal senso, ma il produttore francese ha poi dovuto fare marcia indietro scegliere un approccio più convenzionale e meno complesso in termini di sviluppo e investimento infrastrutturale.

A ogni modo, sembra che Geely abbia intenzione di estendere l'ambiziosa strategia anche al mondo dei trasporti su gomma. Un insider britannico ha infatti condiviso informazioni preliminari sul un autoarticolato a batterie sostituibili: ecco l'avveniristico Farizon AD21. In chiusura vogliamo menzionare anche gli interessanti esperimenti che si stanno svolgendo proprio in questo momento all'interno delle fucine creative di Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha: i quattro brand giapponesi vogliono commercializzare moto con batterie sostituibili.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
2