Addetto di un autolavaggio distrugge la Ferrari del portiere Federico Marchetti - Aggiornata

Addetto di un autolavaggio distrugge la Ferrari del portiere Federico Marchetti
di

Una brutta giornata al lavoro può capitare a tutti, siamo umani, un addetto di un autolavaggio però l’ha combinata alquanto grossa e difficilmente dimenticherà l’accaduto per il resto della sua vita: ha danneggiato la Ferrari 812 Superfast di Federico Marchetti.

[Aggiornamento: L’uomo che ha distrutto la Ferrari di Marchetti ha raccontato l’accaduto, clicca sul link per leggere la storia.]

Stiamo parlando del portiere del Genoa, proprietario di una 812 Superfast da circa 300.000 euro. Una supercar da guidare con estrema cautela, poiché possiede uno scatto alquanto nervoso: 0-100 km/h in appena 2,9 secondi, grazie al potente motore V12 da 800 CV che la spinge. Scelta nell’iconico colore Rosso Ferrari, la vettura ha passato un brutto quarto d’ora nelle mani dell’addetto di un autolavaggio che avrebbe dovuto prendersene cura.

Il ragazzo avrebbe dovuto mettere a lucido l’auto mentre il calciatore si allenava, premere un po’ troppo sull’acceleratore ha però fatto sbandare il veicolo che è carambolato contro altre cinque auto parcheggiate. Un danno gigantesco dunque, anche se la maggior spesa servirà a rimettere a posto la Ferrari, che dopo l’impatto si è presentata con il frontale totalmente distrutto, sospensioni comprese. Nell’incidente nessuno è rimasto coinvolto, neppure il ragazzo alla guida per fortuna, per un po’ di tempo però il buon Federico Marchetti dovrà recarsi agli allenamenti utilizzando un’auto un tantino meno potente...

Quanto è interessante?
4
Addetto di un autolavaggio distrugge la Ferrari del portiere Federico Marchetti - Aggiornata