Accedere alla Tesla Model 3 con un chip sotto pelle è possibile, ecco come

di

Utilizzare le chiavi per aprire ed avviare un'auto è una pratica che appartiene al passato. Il presente è caratterizzato da sistemi "keyless" sicuri e funzionali mentre il futuro potrebbe essere rappresentato dall'innesto di chip sotto pelle. Almeno questa è la soluzione sviluppata da Amie DD, youtuber e proprietaria di una Tesla Model 3.

Nel video in testa all'articolo (attenzione se siete impressionabili, sul finire del video ci sono alcune sequenze in cui si vede del sangue), viene mostrato un metodo per recuperare il chip RFID della Tesla Model 3 che poi viene impiantato nel braccio sinistro della youtuber.

Si tratta di una soluzione estrema che però mostra come, già oggi, un sistema con un chip impiantato sotto pelle può rappresentare una soluzione reale per accedere alla propria auto ed, in particolare, alla Tesla Model 3, vero e proprio simbolo della tecnologia applicata al mondo dell'auto anche grazie alla sua crescente diffusione.

Il secondo video, che trovate qui di sotto, vede la youtuber Amie DD descrivere, nel dettaglio (in inglese), l'intero procedimento che ha portato alla realizzazione di questo particolarissimo sistema per accedere alla sua Tesla Model 3.

Magari in futuro Tesla deciderà di introdurre una soluzione di questo tipo per dire addio, in modo definitivo, a qualsiasi tipo di oggetto per accedere al proprio veicolo.

Quanto è interessante?
3