A Ginevra una Golden Sahara II degli anni '50 con pneumatici luminosi

A Ginevra una Golden Sahara II degli anni '50 con pneumatici luminosi
di

Goodyear ha deciso di dare davvero spettacolo al Salone di Ginevra 2019, che andrà avanti fino al 17 marzo. Dopo gli pneumatici-rotori per le auto volanti, ecco gli pneumatici luminosi.

Le particolari gomme sono state create appositamente per il restauro della Golden Sahara II, auto leggendaria che negli anni '50 ha conquistato il pubblico americano - inoltre uno dei primi concept a guida semi-autonoma. Sviluppata da Jim Street e dal progettista di automobili George Barris, la Golden Sahara II era una piattaforma per collaudare nuovi sistemi di elettronica. Era dotata di un sistema di controllo con una leva di comando per l’accelerazione e la frenata ispirata agli aeroplani e disponeva di un sistema di frenata automatica che usava specifici sensori per individuare la presenza di potenziali oggetti nella traiettoria del veicolo.

Disponeva inoltre di un comando vocale rudimentale e di un telecomando che permetteva l’apertura delle porte, l’accensione, lo spegnimento, la frenata e l’accelerazione. I pneumatici della vettura erano sviluppati da Goodyear usando uretano, una forma traslucida di gomma sintetica, e incorporavano un sistema di illuminazione interna che permetteva loro di brillare. Questo progetto faceva parte di una ricerca più ampia condotta da Goodyear sulla fattibilità di pneumatici che potessero aiutare a migliorare la visibilità in cattive condizioni meteo o di illuminarsi quando il conducente premeva il pedale del freno. Davvero stupefacente pensare alla tecnologia dell'epoca e soprattutto vederla in chiave "riveduta e corretta" oggi.

Quanto è interessante?
1
A Ginevra una Golden Sahara II degli anni '50 con pneumatici luminosi