di

Quello della mobilità elettrica è un settore nuovo, conosciuto soprattutto dalle nuove generazioni, ma cosa succede se si mette una signora 92enne alla guida di una Tesla Model X?

Facciamo così la conoscenza di Roosi, una graziosa signora di 92 anni che ancora oggi - o almeno nel 2017, anno in cui è stato girato questo video - guida una vettura dell’era sovietica. In pratica non ha guidato nulla di più recente, non sa minimamente come siano le auto contemporanee, dunque il suo salto temporale sarà alquanto traumatico.

Da una Moskvitch 412 del 1974 a una potente e silenziosa Tesla Model X elettrica, talmente imponente da far scomparire la simpatica nonnina nel sedile del conducente. La signora ha rinnovato la sua patente nel 2014 e ha intenzione di tenere la sua Moskvitch almeno fino al 2024, sempre che non si innamori in modo definitivo della Tesla.

A dir la verità la povera Roosi è stata colta alla sprovvista dal creatore del video, che le ha proposto di guidare mentre erano già in strada. “Solo due pedali e lo sterzo, è una specie di parco divertimenti su quattro ruote”, le hanno detto, così dopo un po’ di esitazione la signora ha ceduto all’opportunità. La prima cosa che ha detto? “È come la mia Moskvitch, non cambia molto. Se avessi vent’anni ne comprerei una.” Il colpo di fulmine definitivo è poi arrivato all’attivazione di Autopilot, con la signora che ha visto l’auto andare da sola per un piccolo tratto di strada. “Ne comprerò di certo una”.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1