Il 91,4% dei veicoli italiani è a benzina o diesel: ibride ed elettriche allo 0,6%

Il 91,4% dei veicoli italiani è a benzina o diesel: ibride ed elettriche allo 0,6%
di

L'intera Europa sta "subendo" una positiva ondata green rivolta alla salvaguardia dell'ambiente, che coinvolge ovviamente anche i mezzi di trasporto. Sono infatti in aumento i veicoli ad alimentazione alternativa, dopo aver visto in dettaglio la situazione della Calabria è giusto analizzare l'intero stivale.

Se nella suddetta regione le auto ibride, elettriche, a GPL o metano sono appena il 3,2%, le cose migliorano a livello nazionale, dove si arriva all'8,6%, anche se il lavoro da fare è tanto anche in questo ambito. Su 44,2 milioni di veicoli circolanti in Italia, solo 3,8 milioni sono alimentati da carburanti alternativi, che non siano benzina o diesel.

Questi due carburanti tradizionali alimentano 40,4 milioni di mezzi, ovvero il 91,4%. Passando al dettaglio, è il GPL che vince con il 5,6% e 2,5 milioni di veicoli, seguito dal 2,4% del metano che vale 1 milione di unità. I dati diventano quasi drammatici se pensiamo alle auto ibride ed elettriche, che rappresentano soltanto lo 0,6% del totale, 263.000 unità. Tuttavia esistono regioni più virtuose di altre: le migliori sono le Marche (17,8%), l'Emilia-Romagna (17,3%), l'Umbria (12,8%) e il Veneto (10,6%).

Se la Calabria al 3,2%, c'è anche chi fa peggio: pensiamo alla Sardegna, con il 2,4%, e - un po' a sorpresa - alla Valle D'Aosta, con il 2%. Sorprende anche il risultato della Lombardia, salva soltanto per Milano ma comunque posizionata nella seconda metà della classifica. Al di là dell'elettrico, abbiamo davvero bisogno di crescere in materia di carburanti alternativi, speriamo che l'Ecobonus governativo possa dare una piccola spinta. I dati sono forniti da Autopromotec e ACI.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
2