L'8% dell'autonomia della Hyundai Kona Electric non dipende dalla batteria

L'8% dell'autonomia della Hyundai Kona Electric non dipende dalla batteria
di

Il mondo delle auto elettriche è ancora nuovo per moltissimi automobilisti là fuori. Lo è anche per molta stampa specializzata, che impara nuovi dettagli giorno dopo giorno. La domanda di oggi è: l'autonomia di una BEV dipende interamente dalla sua batteria?

La risposta non sorprenderà gli appassionati più incalliti che da anni ormai si informano a proposito di auto elettriche, ed è comunque "No". Sono molti gli elementi che possono influire sui km che siamo in grado di percorrere, pensiamo all'aerodinamica dell'auto, alla grandezza dei cerchi, alla forma dei cerchi, agli pneumatici, all'efficienza dei motori e del recupero dell'energia.

In inverno subentra addirittura la temperatura, che a pochi gradi può far scendere clamorosamente l'autonomia a nostra disposizione. Ebbene qualcuno è riuscito a "quantificare" l'autonomia che non dipende direttamente dalle batterie: prendendo una Hyundai Kona Electric, circa l'8% dell'autonomia totale non dipende direttamente dalle batterie - e non è poco.

Prendiamo ad esempio la Kona EV prodotta in Corea del Sud, con autonomia stimata di 449 km, e la Kona Electric europea, con 484 km; secondo il produttore, quello'8% in più arriverebbe dai nuovi pneumatici Michelin Primacy 4, considerati come estremamente efficienti per la salvaguardia dell'autonomia. Queste gomme avrebbero una bassa resistenza al rotolamento e da sole sarebbero in grado di aumentare i km a disposizione a parità di motore e batteria, stupefacente non credete? Questo ci fa capire come la scelta degli pneumatici sia fondamentale, soprattutto su una BEV.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1