Le 5 truffe più diffuse quando si acquista un'auto usata: lo studio

Le 5 truffe più diffuse quando si acquista un'auto usata: lo studio
di

Quando si acquista un’auto usata, a meno che non ci si affidi a realtà consolidate e famose in tutta Italia, il rischio di incappare in qualche truffa è particolarmente alto. CarVertical ha pubblicato uno studio che evidenzia le cinque truffe più diffuse nel mondo dell’usato.

CarVertical ha analizzato più di 1 milione di report sulla storia delle auto per un anno, da aprile 2020 ad aprile 2021, utilizzando i dati provenienti da Paesi come Croazia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Ungheria, Estonia, Finlandia, Francia, Belgio, Bielorussia, Germania, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Russia, Ucraina, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Svezia.

Nel 31% dei casi la vettura usata è risultata danneggiata, dunque nel corso della sua storia ha subito danni precedenti alla vendita rimessi poi a posto (in alcuni casi “alla buona”). Nel 16,7% dei casi il chilometraggio è risultato manomesso, dunque un veicolo su sei ha riscontrato questo problema, una pratica che può far lievitare il prezzo fino al 25% in più. La terza truffa più diffusa riguarda il furto: sono state immesse sul mercato dell’usato centinaia di auto poi identificate come rubate.

Circa 2000 vetture sono state invece identificate come Taxi o Auto a Noleggio, ridipinte ad hoc per raggirare il compratore. Nella maggior parte di questi casi il prezzo era clamorosamente basso, dunque diffidate sempre da super offerte ambigue…

Quanto è interessante?
3
Le 5 truffe più diffuse quando si acquista un'auto usata: lo studio