Nel 2018 172.344 incidenti stradali con lesioni: prima causa la distrazione

Nel 2018 172.344 incidenti stradali con lesioni: prima causa la distrazione
di

Nel corso del 2018, l'Italia ha visto 172.344 incidenti stradali con lesioni a persone, il che significa un calo dell'1,5% rispetto al 2017. È quanto emerge dall'analisi appena pubblicata dall'Istat, che lo scorso anno ha registrato 3.325 vittime (decedute entro 30 giorni dall'evento) e 242.621 feriti.

In 12 mesi, il numero dei morti sulle strade è diminuito dell'1,6%, 53 unità in meno, i feriti invece si attestano sul -1,7%. Fra le vittime si registra purtroppo un aumento fra i pedoni, 609 a +1,5%, fra gli occupanti di autocarri, 188 a +15,3%, ma soprattutto fra i ciclomotoristi, 108 a +17,4%. Diminuiscono invece le morti fra i ciclisti, 219 a -13,8%, i motociclisti, 685 a -6,8%, e gli automobilisti, 1.420 a -3%.

Nonostante un calo generale, aumentano le vittime in autostrada: da 296 del 2017 si è saliti a 327, +10,5%, bisogna però contare il tragico incidente del Ponte Morandi di Genova, avvenuto nell'agosto 2018.

Sempre secondo l'Istat, gli incidenti deriverebbero soprattutto da comportamenti errati: la prima causa è certamente la distrazione alla guida, troviamo poi il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (in totale si parla del 40,8% dei casi). Passando alle violazioni del Codice della Strada, le sanzioni più comuni riguardano l'inosservanza della segnaletica, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza a bordo e l'uso dello smartphone alla guida. Diminuite invece le contravvenzioni per eccesso di velocità.

FONTE: Istat
Quanto è interessante?
2
Nel 2018 172.344 incidenti stradali con lesioni: prima causa la distrazione