Dal 1989 l'auto degli italiani consuma il 31% in meno e pesa i 42% in più

Dal 1989 l'auto degli italiani consuma il 31% in meno e pesa i 42% in più
di

Il portale DriveK ha condotto un'interessante studio sul settore automobilistico dalla caduta del Muro di Berlino ad oggi, nei giorni delle celebrazioni per il trentennale. A conferma di come le auto siano state testimoni dello storico evento, ha confrontato i 20 modelli più richiesti dagli italiani nel 1989 con quelle più cercate sul web nel 2019.

Ne è emerso che nel Novembre 1989, quando sui giornali teneva banco la bagarre sulla benzina verde che da molti era ritenuta più inquinante di quella con il piombo, solo il 9,3% del mercato era riservato alle vetture diesel, che si sarebbero poi affermate nei decenni successivi.

Nonostante siano passati trent'anni, però, il tema dell'ecosistenibilità ed alimentazione continua ad essere attuale. Con una contrazione superiore al 30%, però, le auto più richieste sul web consumano in media 5,5 l/100km, rispetto agli 8 l/100km del 1989. Non cambia però il produttore più ecologico, perchè proprio come venti anni fa il titolo va a Citroen, che nel 1989 aveva portato la AX ed oggi la C3.

Lo studio ha anche mostrato che dal 1989 ad oggi l'auto media cercata dagli italiani è il 16% più veloce, ed infatti al primo posto si piazza la Volkswagen Golf che porta la lancetta del tachimetro a 216 Km/h, rispetto ai 210 Km/h della Alfa Romeo 164 del 1989.

Cambia anche la provenienza delle auto immatricolate. Trent'anni fa quasi 6 auto su 10 erano italiane (58,04%), mentre oggi l'incidenza è scesa a 5 su 20, tra cui troviamo la Fiat Panda e la Fiat 500X rispettivamente al terzo e decimo posto in classifica.

Cresce, del 42%, anche il peso medio dell'auto più cercata, che è passato da 870 a 1.238 chilogrammi.

Quanto è interessante?
3