I 125 in autostrada e in tangenziale, Cereghini: 'Buona idea, così si riduce il traffico'

I 125 in autostrada e in tangenziale, Cereghini: 'Buona idea, così si riduce il traffico'
di

Nico Cereghini si dice favorevole alla liberalizzazione di moto e scooter di cilindrata 125 cc, di modo da permettere agli stessi di viaggiare in autostrada e in tangenziale. L'emendamento è stato votato in Commissione, di conseguenza è scattato l'iter per trasformare il tutto in legge.

L'ex motociclista, da sempre guru della sicurezza su due ruote (la sua frase storica è “Casco in testa ben allacciato sempre e luci accese anche di giorno”), interpellato dai microfoni de Il Messaggero ha commentato: «Meno male, non aveva molto senso vietare le tangenziali agli scooter. Sono anni – ha proseguito - che l’associazione di categoria chiede questa modifica al codice della strada, perché non ha molto senso non poter andare sulle tangenziali con lo scooter. Non parliamo dell’Autostrada del Sole, ovviamente. Ma tutte le arterie nelle città sono fondamentali per le due ruote. E quindi c’era necessità di scendere sulla cilindrata, oltre quei 150 cm3 che sono il limite attuale per circolare in autostrada».

Al momento è solo un emendamento ma è comunque un primo importante step affinchè diventi legge «Ma l’associazione di categoria ha accolto questo risultato con molta soddisfazione». A domanda diretta se sia un bene o un male Cereghini replica: «È un bene, è un bene. Perché dà la possibilità anche a chi ha un 125, non necessariamente uno scooterone, di poter usare la tangenziale. E questo porta benefici per il traffico: ora, proprio perché non puoi prendere un tratto urbano con la 125, utilizzi la macchina. Non risolverà tutti i problemi,ma è qualcosa».

C'è chi sottolinea la pericolosità nel far viaggiare i 125 in autostrada o in tangenziale, e a riguardo l'esperto spiega: «Non c’è ancora certezza se ci sarà l’obbligo della maggiore età per guidare i 125 in autostrada, di sicuro possono farlo le moto più piccole. In ogni modo è un emendamento e potrà subire modifiche».

Salvini ha voluto fortemente un nuovo codice della strada e a breve nella nuova versione potrebbe quindi giungere questa novità che sicuramente farà felice i possessori di moto e scooter 125: staremo a vedere se l'iter proseguirà o meno.