di

Sandy Munro dà la benedizione: le analisi complete della qualità costruttiva della Tesla Model Y hanno portato ad un esito positivo. La vettura, spiega lo studio che a suo tempo aveva ferocemente criticato la Model 3, è un deciso passo in avanti in termini di qualità e professionalità dell'assemblaggio.

Murno a suo tempo aveva criticato aspramente la Model 3, mettendo nel mirino soprattutto la qualità di costruzione della parte posteriore e dei parafanghi. Per il guru dell'ingegneria automotive erano state utilizzate troppe parti, con una resa finale assolutamente ingiustificata rispetto alle ore di costruzione che una simile tecnica di costruzione inevitabilmente comporta.

"Ha la qualità di una KIA degli anni 90", aveva detto all'epoca, aggiungendo di aver inviato "un intero libro" di suggerimenti all'azienda di Elon Musk. Quest'ultimo in realtà aveva accolto con favore le critiche della Munro & Co, definendole "estremamente costruttive". Evidentemente Tesla ha imparato la lezione, perché molti degli errori commessi sulla Model 3 nella Model Y sono stati risolti. Nel frattempo la qualità complessiva della Model 3 è aumentata almeno in parte.

Per la Model Y Tesla ha adottato delle scelte di progettazione più semplici, che non solo dovrebbero dare all'auto una resistenza maggiore nel tempo, ma dovrebbero anche rendere più facile eventuali lavori di riparazione. Meno bizantinismi, e soprattutto meno componenti superflui.

Nel video in apertura trovate un'analisi completa delle migliorie adottate con la Model Y.

FONTE: Jalopnik
Quanto è interessante?
2