Volkswagen Up!: dal Park Pilot al Cruise Control, le tecnologie di bordo

Alla scoperta di alcune delle tecnologie di bordo della Volkswagen Up!, attraverso un glossario di facile consultazione.

speciale Volkswagen Up!: dal Park Pilot al Cruise Control, le tecnologie di bordo
Articolo a cura di

La tecnologia sta influenzando sempre di più il mercato automobilistico, dalla guida autonoma agli ADAS, che possono rivelarsi fondamentali per evitare pericolosi incidenti. Non solo sicurezza però, perché anche il comfort e l'intrattenimento sono importanti per la scelta di una vettura. Se all'inizio questi sistemi erano esclusivi per i modelli più costosi, oggi possiamo trovarli anche nelle city-car, come Volkswagen Up!.
Molto spesso alcune tecnologie, o semplicemente i termini con le quali sono descritte, sono di difficile comprensione, ecco perché abbiamo deciso di fare una panoramica sulle tecnologie di bordo presenti sulla piccola tedesca.

Composition Phone e app maps+more

La Up! utilizza il sistema di infotainment Composition Phone, basato su un display da 5". Per ampliarne le funzionalità la casa tedesca ha creato l'applicazione maps+more, che consente di collegare la vettura allo smartphone. Grazie al supporto regolabile si possono utilizzare smartphone fino ai 5.5 pollici tradizionali, ma anche più grandi nel caso di dispositivi borderless, viste le dimensioni generalmente più contenute dei display senza cornici.
Composition Phone e telefono, grazie all'app, riescono ad offrire un buon livello di interoperabilità, che permette, ad esempio, di mostrare sullo smartphone i dati sui consumi, oppure di visualizzare tachimetro e contagiri, o di ascoltare la musica dai servizi di streaming a cui si è abbonati. Nell'app è presente anche un sistema di navigazione completo, che comprende mappe di tutto il mondo e un sistema di rilevamento del traffico, per evitare brutte soprese in strada. La prova completa dall'applicazione è disponibile nel nostro speciale dedicato.

Park Pilot

Volkswagen Up! è una macchina nata per la città, dalle dimensioni contenute e perfetta per fare parcheggi in poco spazio. Grazie al raggio di sterzata ridotto è semplice effettuare queste manovre, ma lo è ancora di più con il Park Pilot. Questo sistema utilizza dei sensori a ultrasuoni installati nel paraurti posteriore, in grado di riconoscere ostacoli fino a una distanza di 1.5 metri.
Una volta inserita la retromarcia la vettura abbassa il volume dell'autoradio, per distrarre così il meno possibile il conducente, mentre sullo schermo del Composition Phone viene visualizzata la distanza dall'ostacolo presente sul posteriore, attraverso segnali visivi, dei piccoli rettangoli, e acustici. In questo modo è possibile effettuare un parcheggio in tutta comodità e sfruttando al massimo lo spazio a disposizione, facilitando la manovra.

Cruise Control

Pur essendo una macchina pensata per la città, Volkswagen Up! può essere equipaggiata con il Cruise Control, che mantiene la velocità di marcia in base a quanto impostato dal conducente. Il funzionamento è molto semplice ed è tutto gestibile tramite un selettore posizionato sulle leva di comando di sinistra, dietro lo sterzo.
Basta premerlo per impostare la velocità di crociera su quella che si sta utilizzando al momento della pressione. Per variarla bisogna invece spostare verso l'alto o verso il basso il selettore se si vuole accelerare o decelerare. Il sistema riesce a mantenere la velocità prescelta anche in salita e in discesa, adattando l'andatura alla pendenza della strada. In città è poco utile, visto che basta premere il freno per disattivarlo, ma durante le gite fuoriporta può tornare comodo.

Frenata di Emergenza City

Questo sistema di sicurezza è disponibile di serie su tutti i modelli di Up! ed è uno dei più utili durante la marcia, soprattutto perché indipendente dall'intervento umano. I piccoli tamponamenti sono comuni in città, anzi sono i problemi più frequenti che si possono incontrare guidando, ma grazie a questo sistema di rilevamento laser, che misura la distanza dai veicoli davanti alla vettura, la Up! può frenare automaticamente, evitando così pericolosi incidenti.
Il suffisso "City" è utilizzato perché il sistema è operativo tra i 5 e i 30 Km/h, velocità che sulle strade extraurbane sono meno comuni ma che sono invece tipiche dei tragitti nei centri abitati, dove il traffico non permette di andare più veloce. La frenata di emergenza può quindi salvare da situazioni spiacevoli e spesso causate dalla distrazione, ma è sempre meglio tenere gli occhi sulla strada, evitando così il suo intervento.

Funzione Coming-Leaving Home

Questo sistema, seppur semplice nelle funzionalità, si rivela utile per raggiungere la macchina, o per arrivare a destinazione a piedi una volta scesi, ma non solo. Quante volte vi è capitato di non trovare la macchina in un parcheggio affollato? La funzione Coming/Leaving Home serve proprio in questi casi. Infatti, una volta spenta e chiusa l'auto, questa mantiene i fari accessi per un tempo variabile, fino a un massimo di 30 secondi, per consentire al guidatore di raggiungere la meta senza dover, ad esempio, utilizzare la torcia dello smartphone.
Allo stesso modo, una volta aperta la macchina col telecomando, questa accende i fari per permettere di ritrovarla, ma anche di raggiungerla senza fare la strada al buio. Si tratta di un optional semplice ma efficace in molte situazioni, e di certo utile sulla Up!.

Volkswagen Up Dall'integrazione con lo smartphone agli ADAS, come la frenata d'emergenza city, la Up! ha mostrato una buona inclinazione verso le nuove tecnologie, sempre più importanti nella scelta della vettura. Anche in città, sistemi come quelli presenti nella Up! aiutano nella quotidianità, e spesso sono fondamentali per evitare pericolosi incidenti. Non solo sicurezza, ma anche funzionalità, come il Park Pilot o il Coming-Leaving Home, tutti accorgimenti che danno una mano nell'utilizzo giornaliero della vettura.