Volkswagen T-Cross 2019: primi dettagli sul SUV compatto in arrivo

Sono trapelati in rete i primi dettagli, ancora non ufficiali, a proposito del nuovo Volkswagen T-Cross 2019, nuovo SUV compatto tedesco.

speciale Volkswagen T-Cross 2019: primi dettagli sul SUV compatto in arrivo
Articolo a cura di

Oltre a procedere spedita in ambito elettrico, Volkswagen ha intenzione di cavalcare ancora a lungo il segmento dei SUV Compatti - quello B per intenderci. Dopo la recente presentazione del nuovo T-Roc, che abbiamo conosciuto da vicino spingendoci fino a Lisbona, in rete sono finiti i primi dettagli relativi al Volkswagen T-Cross 2019.
Stando alle indiscrezioni, l'auto andrà a posizionarsi al di sotto del T-Roc, diventando il crossover più piccolo - proprio in termini di dimensioni - della casa tedesca. La vettura, plasmata sulla piattaforma modulare MQB A0 (condivisa con la nuova Polo), è lunga appena 4.107 mm e la sua presentazione ufficiale è prevista per il prossimo autunno - o comunque entro la fine del 2018.

Ottimizzazione massima

Pur essendo leggermente più corto del T-Roc 2018, 4,1 metri contro i 4,23 del fratello maggiore, il T-Cross promette un'ottimizzazione dell'abitacolo estrema - con i passeggeri posteriori che avranno a disposizione una buona quantità di spazio per le gambe. Questo senza sacrificare il bagagliaio, che dovrebbe garantire una buona comodità di carico.
Parlando di motori, la gamma di partenza dovrebbe offrire due benzina TSI da 1.0 e 1.5, un diesel TDI da 1.6, da 95 a 115 CV. Grande attenzione, ovviamente, al comparto tecnologico, con diversi dispositivi di sicurezza disponibili di serie come - fra gli altri - il Lane Assist, che ci aiuta a tenere la corsia, il Front Assist, un ausilio nel calcolo della distanza di sicurezza rispetto ai veicoli che ci precedono, e la frenata automatica, con sensori anteriori.

Design minimal ma funzionale

A proposito di design, la casa teutonica pare abbia puntato su linee pulite e minimali, soprattutto lungo le fiancate, con una vistosa griglia anteriore che diventa un tutt'uno con i fari. Anche al posteriore dovremmo trovare qualcosa di simile, con un'unica fascia di luce che collega il lato sinistro a quello destro - passando per il classico logo Volkswagen.
Si tratta ovviamente di dettagli preliminari che andranno confermati, non sono trapelate ulteriori informazioni, sappiamo però per certo quali auto concorrenti dovranno seriamente preoccuparsi: pensiamo alla Renault Captur, alla Seat Arona, alla Hyundai Kona. In casa Volkswagen invece il T-Cross 2018 va a completare una gamma da segmento B già parecchio aggressiva composta da T-Roc, Tiguan e Touareg.