Vision Mercedes-Maybach 6 Concept: tecnologia, lusso e fascino retrò

Dalla Casa di Stoccarda arriva un'elegante showcar con quattro motori elettrici, 750 cavalli e autonomia di 500 chilometri.

speciale Vision Mercedes-Maybach 6 Concept: tecnologia, lusso e fascino retrò
Articolo a cura di

Il mondo delle concept car è in continuo fermento con lo sviluppo di prototipi dalla forme sempre più estreme e accattivanti. Tra le proposte più interessanti presentate nelle ultime settimane, arriva da Mercedes la Vision 6 Concept, un'audace proposta di coupè 2+2 che si caratterizza per un bel mix di eleganza e modernità. Si tratta di un prototipo che segna il ritorno del brand Maybach, un marchio dalla lunga tradizione e dalla storia tormentata. Un'azienda nata costruendo motori per dirigibili e che è ora conosciuta per le sue vetture di lusso realizzate su base Mercedes. Ripercorriamo, quindi, la complessa storia di questo marchio e la sua evoluzione fino ad oggi.

Maybach, dai dirigibili alle auto di lusso in più di 100 anni di storia

Nata come fabbrica di motori per dirigibili, questa azienda si è dedicata al mondo delle auto dopo la prima guerra mondiale con il debutto, nel 1921, del primo modello di autovettura marchiata Maybach, denominata W3; un'auto equipaggiata con un 6 cilindri in linea da 5.7 litri in grado di erogare 70 CV di potenza massima. Vettura a cui seguirono vari modelli tra cui la DS8 equipaggiata con un V12 da 8 litri da ben 200 CV, considerata il capolavoro automobilistico della Maybach.
Dopo la seconda guerra mondiale l'azienda attraversò gravi problemi finanziari e nel 1960 fu rilevata dal Gruppo Daimler-Benz. Il marchio tornò alla ribalta nel 1997 quando fu presentata a Tokyo una concept car denominata Mercedes-Benz Maybach. Un prototipo evolutosi in un'auto di serie denominata Maybach 57 (62 nella sua versione allungata); una berlina di lusso da 5 metri e 70 che ha debuttato nel 2002 con chassis e motore Mercedes-Benz. Caratterizzata da un'impronta stilistica ripresa direttamente dalle auto della Casa di Stoccarda, era dotata di un abitacolo estremamente lussuoso e di una motorizzazione V12 con cilindrata di 5513 cm³, sovralimentata mediante due turbocompressori con una potenza massima di ben 550 CV ed una coppia di 900 Nm. La velocità massima era autolimitata a 250 km/h con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5"2 (per la Maybach 57).
Purtroppo a causa del numero ridotto di esemplari venduti (circa 3 mila in totale, contro un'aspettativa di un migliaio di unità all'anno), la Maybach ha cessato la produzione delle sue auto nel 2013. Dal 2014 questo brand è utilizzato per indicare la versione più lussuosa della Mercedes Classe S.


Vision Mercedes-Maybach 6 Concept

Presentata in anteprima, a Pebble Beach, la Vision 6 Concept è stata una delle vetture più ammirate del Salone di Parigi; una concept car che potrebbe anticipare le linee di un prossimo modello di serie realizzato con il brand Maybach. La Vision 6 è una Granturismo 2+2, lunga 5 metri e 70 centimetri, larga 2,10 e alta 1,30 m.
Il suo stile, denominato "Sensual Purity" da Mercedes, si contraddistingue per il lungo cofano, una coda filante e portiere con apertura ad ali di gabbiano. All'anteriore troviamo un'ampia griglia cromata con ai lati sottili gruppi ottici con fari a LED, mentre la fiancata si caratterizza per la vetratura decisamente ridotta. Le proporzioni generali di questa vettura prendono spunto dalle coupé degli anni ‘30; decisamente particolare anche la coda con un piccolissimo lunotto sdoppiato, chiaro riferimento alle vetture classiche, e la fanaleria dalle ridotte dimensioni. Non dimentichiamo, infine, i grandi cerchi da 24 pollici ispirati a quelli della Mercedes IAA Concept. Un modello dotato, inoltre, di uno specifico set di due valigie che trova posto nel vano bagagli anteriore della vettura.
Ancora più estremo il design degli interni con il sottile cruscotto che si estende sino ai sedili anteriori, controllabili da una superficie touch inserita nelle portiere. Avveniristico anche il parabrezza dotato di tecnologia a realtà aumentata. Sono, inoltre, presenti sensori biometrici integrati nei sedili capaci di rilevare le condizioni psicofisiche dei passeggeri e che provvedono a regolare al meglio climatizzatore ed illuminazione interna.
Infine decisamente fuori dal comune il tunnel centrale trasparente che mostra il flusso dell'energia elettrica nel powertrain. Questa vettura ha, infatti, un'alimentazione elettrica con quattro motori sincroni a magneti permanenti, uno per ruota, in grado di sprigionare una potenza complessiva di 750 CV.

La Vision Mercedes-Maybach 6 Concept può accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi e raggiungere una velocità massima autolimitata di 250 km/h. Il pacco batterie da 80 kWh posto sotto al pavimento dell'abitacolo promette, inoltre, un'autonomia di 500 chilometri secondo gli standard NEDC. Questa vettura è anche dotata di un sistema di ricarica rapida a 350 kWh in grado di aggiungere fino a 100 km d'autonomia in soli cinque minuti. La Mercedes-Maybach può essere ricaricata sia tramite una presa di corrente, sia in modalità wireless.

Vision Mercedes-Maybach 6La Vision Mercedes-Maybach 6 è un’espressione moderna dell’ultima frontiera del lusso. È hot & cool.” ha dichiarato Gorden Wagener, responsabile design di Daimler Mercedes-Maybach. Questa show car è un’affascinante vettura elettrica dalle generose dimensioni che mescola sapientemente eleganza classica e modernità. Un prototipo, che come tradizione del marchio tedesco, vanta interni lussuosi con un largo uso di pelle e legno, materiale utilizzato anche per realizzare la superficie del pavimento dell’abitacolo. Una vettura anche tecnologicamente molto evoluta basata su una piattaforma elettrica di ultima generazione con 500 km di autonomia.