Ufficiale la nuova Porsche Cayenne Coupé, il SUV sportivo fino a 680 CV

Conosciamo da vicino la nuova Porsche Cayenne Coupé, il SUV sportivo fino a 680 CV in versione Turbo S E-Hybrid.

speciale Ufficiale la nuova Porsche Cayenne Coupé, il SUV sportivo fino a 680 CV
Articolo a cura di

Porsche ha intenzione di finire il 2019 sparando i fuochi d'artificio delle grandi occasioni. Mentre i più curiosi rispetto al mondo elettrico aspettano impazienti la Taycan a zero emissioni, il brand sportivo tedesco ha pensato di lanciare ufficialmente la nuova Macan Turbo e soprattutto la nuova Cayenne Coupé, modello in un segmento chiave che dal 2002 ha fatto vendere al marchio del Gruppo Volkswagen 800.000 unità.
Numeri importanti che presto potrebbero subire un'ulteriore impennata proprio con il lancio di questa nuova variante sportiva, che mescola la comodità di una familiare alla potenza di una vettura creata appositamente per il divertimento e il piacere di guida. Dal punto di vista del design troviamo un tetto ribassato di 20mm, nuovi cerchi da 22" opzionali, linee più affilate e un tetto dinamico con una netta inclinazione sul posteriore. Non solo, abbiamo anche uno spoiler fisso, un secondo spoiler posteriore adattivo estendibile, una carreggiata più larga così come il telaio, che fa segnare +18mm rispetto alla Cayenne classica.

Alte prestazioni

La parola Coupé però lascia intendere soprattutto prestazioni di alto livello, con la variante base che offre un motore V6 turbo da 3.0 da 340 CV e 450 Nm di coppia, con accelerazione 0-100 possibile in 6 secondi netti e 243 km/h di velocità massima. Le cose cambiano in positivo se poi si passa alla Cayenne S Coupé, che grazie al nuovo motore Porsche V6 biturbo da 2.9 litri eroga 440 CV e 550 Nm di coppia, con uno 0-100 in 5 secondi e 263 km/h di picco.
Chi invece non ama accontentarsi può puntare sulla Cayenne Turbo Coupé, che con un mostruoso V8 biturbo da 4.0 litri genera 550 CV e 770 Nm di coppia, con un bruciante 0-100 possibile in 3,9 secondi e 286 km/h di velocità massima. La Cayenne Coupé riesce a soddisfare anche gli amanti dell'ibrido: con la E-Hybrid si toccano i 462 CV e i 680 CV con la E-Hybrid Turbo S, con coppie da 700 e 900 Nm, velocità da 253 km/h e 295 km/h.

Sempre connessa

Porsche ha curato con estrema attenzione anche l'infotainment di bordo, sempre connesso e gestibile tramite il sistema Porsche Communication Management con schermo touch Full HD da 12,3 pollici. Troviamo poi anche due schermi da 7 pollici ad alta risoluzione integrati nel quadro strumenti, con navigazione online con info traffico in tempo reale di serie, modulo LTE, comandi vocali intelligenti online e l'hotspot per il WiFi di bordo.
Questa è solo una parte della ricca dotazione di serie, che comprende il Pacchetto Sport Chrono, i sedili a 8 vie con poggiatesta integrati, il sistema Park Assist anteriore e posteriore con telecamera per retromarcia, il servosterzo Power Steering Plus.
Una dotazione "abbondante" che ha ovviamente un prezzo: la nuova Cayenne Coupé parte da 86.692 euro, dunque un costo di poco superiore alla Cayenne classica che costa invece 79.494 euro. Per rimanere sotto i 100.000 euro bisogna poi guardare la E-Hybrid Coupé (99.258 euro), mentre tutte le altre versioni sono al di sopra. La Cayenne S Coupé ad esempio parte da 103.040 euro, la Cayenne Turbo Coupé da 151.230 euro, fino ad arrivare alla vettura top di gamma Cayenne Turbo S E-Hybrid Coupé da 181.608 euro.

Da tenere d'occhio

Una vettura assolutamente da tenere d'occhio, in un sub-segmento - quello dei SUV sportivi ad alte prestazioni, del quale abbiamo parlato in questo articolo - sempre più affollato e richiesto. Quando gli Sport Utility Vehicle hanno mosso i loro primi passi sul mercato sono stati bollati come enormi pachidermi ingombranti, lenti e noiosi da guidare, utili soltanto a offrire un comfort di guida estremo.

Le cose sono da qualche tempo cambiate, come dimostra una volta di più Porsche, con i SUV sportivi capaci di dare filo da torcere anche alle hatchback più quotate. Salire su una nuova Cayenne Coupé non fa che confermare questo trend, anche se la vera incognita è il prezzo: il settore del lusso non va mai in crisi, è vero, la concorrenza è però spietata e bisogna fare attenzione anche al mondo elettrico, che attira sempre più curiosi. Occhi puntati soprattutto su Tesla, che a listino offre l'avanzato SUV Model X ad esempio, che parte da 94.400 euro in versione Long Range (505 km di autonomia WLTP) con doppio motore elettrico, per arrivare a 110.900 euro con la Performance, con scatto da 0 a 100 in 2,9 secondi. Parliamo ovviamente di tutt'altro universo, anche se ormai non si può più ignorare - e Porsche lo sa bene, vista la Taycan. È però ancora presto per uno switch di massa.