Tutto sulla nuova Ford Puma 2020: ibrida, connessa, sicura

La prima vettura Ford del 2020 è l'attesa Puma, disponibile a listino anche Mild Hybrid con motore elettrico a 48 volt. Scopriamola insieme.

speciale Tutto sulla nuova Ford Puma 2020: ibrida, connessa, sicura
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il puma si è trasformato in un crossover, non per questo però risulta meno aggressivo. Parliamo ovviamente della nuova Ford Puma, una vettura che l'ovale blu americano ha riformato ripartendo praticamente da zero a livello di design. L'accattivante coupé che abbiamo conosciuto in origine è oggi - come anticipato - un crossover di ispirazione SUV con la maggior capacità di carico della categoria, il che ci spiega le linee guida alla base di questo corposo restyling: Ford ha lavorato per tramutare il suo modello in una "bestia urbana", compatta, estremamente comoda e versatile.
Il tutto senza lasciare indietro efficienza dei consumi, basse emissioni e prestazioni. A riassumere alla perfezione questi tre elementi chiave troviamo il nuovo motore Ford EcoBoost Hybrid con batterie agli ioni di litio da 48 volt, una soluzione ibrida che eroga una coppia elettrica subito percettibile e una potenza fino a 155 CV totali, a fronte di un "piccolo" propulsore 1.0 a tre cilindri. Una meraviglia tecnica che rappresenta il vero fiore all'occhiello di questa nuova generazione di Ford Puma.

Un puma cittadino

Ovviamente non è la sola novità di rilievo, Puma 2020 integra anche il famoso Ford Co-Pilot, assistente alla guida fra i più avanzati del mercato. Nello specifico segnaliamo i sistemi Adaptive Cruise Control con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane Centring, affiancati dalla funzionalità Local Hazard Information, che in tempo reale informa il conducente di eventuali situazioni pericolose lungo il percorso.
Ford Co-Pilot si avvale di ben 3 radar, 2 telecamere, 12 sensori a ultrasuoni, per rendere la guida ancora più sicura rispetto al passato. Disponibili anche altri sistemi come il Blind Spot Information System con Cross Traffic Alert, che tiene d'occhio l'angolo cieco, l'Active Park Assist con parcheggio perpendicolare, il Pre-Collision Assist con rilevamento attivo dei pedoni, in grado di attivare in automatico i freni dell'auto per evitare incidenti.

Non basterebbe un intero articolo per elencare in dettaglio tutti i sistemi di sicurezza presenti sulla nuova Ford Puma, abbiamo nominato solo i principali e chiudiamo con l'Evasive Steering Assist, che evita di impattare con altri veicoli che procedono a rilento o che si fermano in modo improvviso, e il Wrong Way Alert, il sistema che avvisa in caso di marcia contromano grazie all'ausilio del GPS e delle telecamere. Tutte tecnologie che hanno contribuito a far guadagnare alla nuova Puma le 5 Stelle nei test Euro NCAP.

Emissioni, consumi ed efficienza

Tornando a parlare delle motorizzazioni, la soluzione Mild Hybrid (per saperne di più sulle tecnologie ibride attualmente sul mercato vi rimandiamo al nostro articolo dedicato) è disponibile da 125 e 155 CV, con il motore elettrico che funziona come starter/generator e apporta fino a 50 Nm di coppia aggiuntiva. Questo significa una migliore gestione dei consumi fino al 9% WLTP, con emissioni di CO2 tenute a bada entro i 124 g/km e 100 km percorsi con 5,4 litri di carburante per la versione da 125 CV; con la 155 CV si arriva a 126 g/km e 5,5 litri/100 km, sempre secondo il nuovo standard WLTP.

A listino ovviamente non mancano propulsori benzina e diesel classici, con il motore EcoBoost 1.0 da 125 CV che garantisce 131 g/km di emissioni, consumi pari a 5,7 litri di carburante per 100 km WLTP; nei mesi a venire invece farà il suo debutto il Ford EcoBlue a gasolio e la trasmissione automatica a doppia frizione e sette rapporti. La nuova Ford Puma offre poi diversi Drive Modes, che permettono al conducente di impostare i parametri dell'acceleratore, dello sterzo e della trazione, oltre ai tempi del cambio nei modelli automatici.

Ford Puma sempre connessa

Largo spazio poi al completo sistema di infotainment SYNC 3 al quale è possibile connettere lo smartphone tramite Apple CarPlay e Android Auto. I vari device portatili sono anche in grado di connettersi all'auto tramite Bluetooth e gestire le funzioni audio, la navigazione e i comandi vocali. Questo non consumerà la batteria del vostro telefono perché la connessione Bluetooth funziona anche mentre si sta ricaricando il dispositivo sull'apposito pad wireless.

Con la tecnologia FordPass Connect è poi possibile trasformare Puma in un WiFi Hotspot mobile, al quale connettere fino a 10 dispositivi. La rete permette anche il funzionamento del Vehicle Locator, del Vehicle Status, il controllo del carburante, dell'olio e del sistema antifurto, oltre al Door Lock/Unlock e il Remote Start, che consente l'accensione a distanza delle vetture a cambio automatico. Non ci resta che parlare dei prezzi al pubblico: la nuova Puma si può avere a 295 euro al mese e anticipo zero grazie ai servizi Ford, oppure a partire da 22.750 euro per la Puma Titanium.