Tre funzioni (più una) da avere a tutti i costi sulla nostra nuova auto

Se state acquistando una nuova auto, ecco tre funzioni (più una quarta extra) a cui secondo noi non dovreste rinunciare per alcun motivo.

speciale Tre funzioni (più una) da avere a tutti i costi sulla nostra nuova auto
Articolo a cura di

Le auto che arrivano oggigiorno presso i concessionari sono quantomai tecnologiche, piene di ammennicoli di ogni tipo che possono andare dal multi-schermo per l'infotainment (pensiamo soprattutto alla Porsche Taycan e alla nuova Honda E elettrica, giusto per darvi qualche esempio) ai sedili riscaldati con motorino massaggiante. Tanti optional messi a disposizione dai più importanti brand multinazionali magari sono anche esagerati per i nostri bisogni, esistono però almeno tre funzioni a cui non riusciamo più a rinunciare - e che secondo noi non dovrebbero assolutamente mancare su un'auto acquistata nel 2020. Si tratta fortunatamente di elementi sempre più diffusi, che molte case produttrici stanno addirittura offrendo di serie su vetture che grazie agli attuali incentivi governativi costano meno di 13.000 euro (pensare alla nuova Suzuki SWIFT Hybrid è d'obbligo), ma andiamo subito a scoprire quali sono.

Fari abbaglianti e anabbaglianti automatici

Se avete acquistato un'auto di recente che ha questa funzionalità, sapete già di cosa stiamo parlando. La comodità dei fari abbaglianti e anabbaglianti automatici è fuori discussione, una piccola feature che davvero può cambiare l'esperienza di guida. Non tanto per gli anabbaglianti, che comunque riescono a gestirsi da soli col sovvenir del tramonto o passando all'interno di lunghi tunnel e gallerie, facendoci completamente dimenticare dell'apposito switch per l'accensione, ma soprattutto per gli abbaglianti. Lo stress di attivarli e disattivarli manualmente su strade extraurbane poco illuminate ogni volta che si incontra una vettura nel verso contrario (o quando qualcuno ci sorpassa) può essere totalmente cancellato dall'elettronica, con i fari che si alzano e si abbassano in totale autonomia ogni qualvolta c'è bisogno. Se provate questa funzionalità non tornate più indietro.

Sistema Keyless

Questo sistema "senza chiave" è spesso sotto i riflettori per via di noti problemi relativi alla sicurezza, malintenzionati infatti potrebbero "captare" il segnale del vostro telecomando, aprire e mettere in moto l'autovettura senza sforzi, semplicemente premendo un pulsante. Bisogna dire però che le case automobilistiche stanno rendendo sempre più complicata la cifratura dei segnali, oggi è più difficile "sniffare" i dati, inoltre con l'NFC la comunicazione fra auto e telecomando avviene davvero entro pochissimi metri, senza contare poi che aziende come Tesla permettono di impostare un PIN pre-accensione per avere un ulteriore step di sicurezza.

Nonostante tutte le polemiche e le paure, il sistema Keyless è sempre più diffuso, anche sulle utilitarie, ed è effettivamente di una comodità stratosferica. Possiamo aprire le portiere e accendere la vettura semplicemente tenendo le chiavi in tasca oppure in borsa, cosa utile soprattutto se abbiamo le mani occupate per qualche motivo. Altra feature che vorremmo vedere di serie su tutte le nuove auto.

Guida Autonoma di Livello 2

Con la Guida Autonoma di Livello 2 saliamo ulteriormente con l'asticella dei comfort e della sicurezza, non sempre è una caratteristica proposta di serie, anzi, un eventuale prezzo extra da pagare però vale sicuramente lo sforzo. Per Guida Autonoma di Livello 2 (ricordiamo che ne esistono 5 livelli, con il massimo che indica le auto in grado di guidarsi davvero da sole, senza alcun conducente) indichiamo una serie di assistenti alla guida che permettono di automatizzare diverse operazioni. In un pacchetto simile rientra ad esempio il Cruise Control Adattivo, capace di accelerare e frenare in totale autonomia dopo che abbiamo impostato una velocità massima da non superare mai. Una feature davvero ultra comoda che si può utilizzare in autostrada come su strade extraurbane, facendo ovviamente sempre attenzione alla strada - anche perché lo sterzo resta al 100% nostra responsabilità.

All'ACC si aggiungono poi il sistema per il mantenimento della corsia, che corregge leggermente lo sterzo nel caso in cui la traiettoria dell'auto stia uscendo al di fuori delle linee, e il controllo dell'angolo cieco, altra feature eccezionale che ci ha salvato diverse volte. In aggiunta, ma dipende dal modello, è anche possibile trovare l'assistente al cambio di corsia, con la vettura che si sposta in autonomia dopo che abbiamo impostato la freccia direzionale (Autopilot di Tesla riesce a farlo) e il Traffic Jam Assist, ovvero un assistente che entra in funzione nel traffico congestionato e ci permette di rilassarci mentre l'auto pensa ad accelerare, frenare, fermarsi e poi ripartire (questa funzione però richiede solitamente un cambio automatico). Acquistare oggi un'auto senza Guida Autonoma di Livello 2 può essere davvero un peccato capitale, vista l'estrema comodità di tutte le feature presenti all'interno del "pacchetto".

Extra: Apple CarPlay e Android Auto

Chiudiamo con un piccolo extra, ovvero con Apple CarPlay e Android Auto. I sistemi in grado di far parlare smartphone e automobile, e di farci utilizzare alcune delle più famose app anche a bordo vettura, sono ormai essenziali se non fondamentali. Non sempre i sistemi di infotainment proprietari, ovvero quelli installati dai vari produttori, offrono funzionalità avanzate o speciali come possono essere Waze, Spotify, Apple Music, WhatsApp o Google Maps - giusto per fare qualche esempio. Avere le nostre classiche app mobile anche sull'auto è ormai un "lusso" a cui non possiamo più rinunciare, e fortunatamente sembra che tutti i nuovi modelli siano ormai compatibili con questi sistemi. Quali sono invece i vostri dispositivi del cuore, quelli a cui non rinuncereste più per nulla al mondo? Fatecelo sapere sotto nei commenti.