Sconti e detrazioni su bici ed e-bike aspettando il Bonus Mobilità 2021

Non sappiamo ancora se il Governo Draghi lancerà un Bonus Mobilità 2021, nel frattempo ecco come possiamo risparmiare in alcune regioni.

Sconti e detrazioni su bici ed e-bike aspettando il Bonus Mobilità 2021
Articolo a cura di

Lo scorso anno il Bonus Mobilità 2020, anche conosciuto dai più come Bonus Bici e Bonus Monopattino, ha dato davvero dato una sferzata al mercato delle due ruote dopo il periodo di buio dovuto alla pandemia di Coronavirus. Sono stati più di 600.000 gli italiani che hanno potuto acquistare biciclette tradizionali, e-bike e monopattini elettrici con lo sconto/rimborso del 60%, fino a un massimo di 500 euro per acquisto. Un'iniziativa di grande successo di cui qualcuno aspettava il ritorno anche per questo 2021, sappiamo però che a livello governativo sono cambiate molte cose nel frattempo; l'esecutivo che ha pensato al Bonus Mobilità 2020 di fatto non c'è più e quest'anno non c'è alcuna certezza. Proprio per questo motivo alcune regioni hanno pensato di muoversi in modo autonomo e oggi andiamo a vedere insieme quali possibilità abbiamo di risparmiare sulle biciclette e i monopattini nonostante l'assenza di un vero e proprio Bonus Mobilità 2021.

Guadagnare andando in bici

Partiamo dall'Abruzzo, una regione che ha lanciato un contributo a fondo perduto che rimborsa il 50% delle spese sostenute per l'acquisto di un "mezzo green a ingombro ridotto", dunque una bicicletta o un monopattino elettrico. L'iniziativa non va oltre i 300 euro per ogni singolo acquisto e può essere richiesto solo una volta per ogni nucleo familiare. Le domande sono già aperte, anzi bisogna affrettarsi: si può richiedere il bonus dal 24 al 29 aprile 2021 sulla piattaforma dedicata della Regione Abruzzo, su cui si entra tramite SPID. A disposizione dei cittadini ci sono 300 milioni di euro, qui tutte le info ufficiali. Al di là dei contributi regionali, esistono anche iniziative provinciali. Nella Provincia di Foggia ad esempio è partito il progetto Foggia in Bici, molto particolare e con uno scopo ben preciso: spingere i cittadini a percorrere quanti più km in bici possibile. L'idea infatti non prevede alcuno sconto o rimborso su un nuovo acquisto ma permette di guadagnare fino a 80 euro al mese. Come? Beh ogni chilometro percorso durante il tragitto casa-lavoro oppure casa-scuola viene pagato 0,25 centesimi, i chilometri svolti durante tutte le altre attività 0,15 centesimi. Di base si può guadagnare fino a 30 euro al mese, i primi cinque cittadini che percorreranno più chilometri nel mese avranno poi un bonus di 50 euro, motivo per cui è possibile arrivare a 80 euro - anche se non sarà semplicissimo.

Ogni 10 euro di credito raggiunto si potrà richiedere un voucher da spendere nei negozi dell'intera Provincia di Foggia. Per il momento si tratta di un esperimento, solo 600 persone potranno testare l'iniziativa, ritirando un kit disponibile dal 5 maggio prossimo. Nel Kit Pin Bike troviamo un contachilometri bluetooth, un adattatore per valvole in alluminio e una targa catarifrangente. Speriamo di vedere iniziative simili anche in altre regioni - poiché non basta acquistare una bicicletta per inquinare meno, bisogna anche usarla.

Detrazioni Legge 104

Passiamo infine alle detrazioni riservate a possessori della Legge 104 per problemi di tipo motorio. Insieme ai loro accompagnatori possono usufruire di un bonus mobilità pari al 19% sull'acquisto di una nuova bicicletta elettrica, senza alcun tetto massimo di spesa. Per usufruire dell'agevolazione bisognerà possedere un certificato ASL che attesti la disabilità motoria e la ricevuta dell'acquisto di una nuova e-bike a pedalata assistita. Per ottenere il rimborso bisognerà allegare il tutto nel modulo 730 precompilato di quest'anno, che si può presentare dal 10 maggio 2021. Tutto questo in attesa, ovviamente, di un Bonus Mobilità 2021 a livello statale, del quale però al momento si sono perse le tracce...