Sbloccato l'Ecobonus: tutti i vantaggi attivi su auto, moto e WallBox

Dopo oltre un mese di calvario, gli automobilisti intenti a sfruttare l'Ecobonus governativo possono finalmente festeggiare. Tutti i vantaggi attivi.

speciale Sbloccato l'Ecobonus: tutti i vantaggi attivi su auto, moto e WallBox
Articolo a cura di

Dopo oltre un mese di limbo, gli automobilisti italiani intenti ad acquistare una nuova auto poco inquinante possono finalmente tirare un sospiro di sollievo: l'Ecobonus è stato finalmente sbloccato e, come previsto dall'ultima Legge di Bilancio 2019, può diventare attivo.
Il provvedimento è stato registrato alla Corte dei Conti e sarà presto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, come confermato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
L'Ecobonus governativo sarebbe dovuto entrare in vigore dall'1 marzo scorso, invece durante tutto questo tempo sia i commercianti che gli utenti hanno letteralmente brancolato nel buio. Ora invece i concessionari potranno inserire sulla piattaforma dedicata all'Ecobonus tutti i dati relativi agli ordini e alle consegne dei nuovi veicoli.

I vantaggi dell'Ecobonus governativo

Ora che finalmente è stato tutto sbloccato, ricordiamo come funziona l'Ecobonus governativo attivo da ora sino al 31 dicembre 2021. Si possono ottenere fino a 6.000 euro di vantaggi, tutto però dipende da che modello scegliete e se avete o meno una vecchia auto inquinante da rottamare. Nel caso in cui vogliate/possiate fare una rottamazione, si può avere uno sconto di 6.000 euro sul prezzo di acquisto scegliendo un'auto elettrica a 0 emissioni oppure un'ibrida con emissioni di CO2 inferiori a 20 g/km). Scegliendo invece un'auto ibrida con emissioni al di sotto dei 70 g/km, lo sconto governativo è pari a 2.500 euro.
Cifre che scendono nel caso in cui non abbiate nulla da rottamare: i 6.000 euro diventano 4.000, invece i 2.500 euro si abbassano a 1.500 euro. Rientrano nella fascia di incentivi più alta modelli elettrici come la Smart ForTwo EV, la Peugeot iOn, la Nissan Leaf, la Renault Zoe o la Hyundai Kona Electric, compresi i furgoni commerciali come ad esempio l'e-NV200 di Nissan. Anche l'acclamata Tesla Model 3 usufruisce dell'Ecobonus, attenzione però ad aggiungere optional alla variante di partenza: il decreto dice chiaramente che spendendo più di 61.000 euro IVA Inclusa non si ha diritto a nessuno sconto.

In sconto anche scooter, moto e WallBox casalinghi

Per scoprire poi i modelli compatibili con la fascia "più bassa" dell'Ecobonus, bisogna fare attenzione a ciò che dice il concessionario e il libretto dell'auto: le emissioni di CO2 devono essere inferiori a 70 g/km, come ricordato sopra, non ci sono altri parametri, oltre chiaramente al medesimo limite dei 61.000 euro totali IVA inclusa.
I vantaggi non finiscono qui, poiché l'Ecobonus tocca anche i veicoli a due ruote. Rottamando un vecchio scooter o una moto inquinanti (Euro 0, Euro 1 ed Euro 2) si possono avere fino a 3.000 euro di sconto. Calcolarlo è molto semplice, bisogna sottrarre il 30% al prezzo totale del vostro preventivo: su un veicolo che costa 7.000 euro, lo sconto sarà pari a 2.100 euro, su un mezzo da 10.000 euro si arriverà ai 3.000 euro di massima. Inoltre bisogna acquistare moto e scooter di categoria L1e e L3e con potenza massima di 11 kW oppure 15 CV. Per scoprire quali moto e scooter compatibili con l'Ecobonus vi rimandiamo al nostro speciale dedicato.

Via libera dunque all'acquisto di veicoli elettrici a quattro o a due ruote, che potremo ricaricare comodamente anche a casa grazie ai vantaggi relativi all'installazione di nuovi WallBox. L'Ecobonus offre infatti anche una detrazione fiscale del 50% in 10 anni sui dispositivi di ricarica installati in casa, per un prezzo massimo di 3.000 euro - il che significa che il vantaggio può arrivare a 1.500 euro. Con la registrazione del decreto, tutte queste disposizioni diventano finalmente attive.