Salone di Ginevra 2018: le incredibili concept car di Volkswagen, BMW e Porsche

Iniziamo il nostro viaggio tra le numerose novità presentate al Salone di Ginevra partendo dal mondo dei prototipi.

speciale Salone di Ginevra 2018: le incredibili concept car di Volkswagen, BMW e Porsche
Articolo a cura di

Dopo l'anteprima di qualche giorno fa è arrivato il momento di analizzare nel dettaglio tutte le novità più interessanti presentate al Salone di Ginevra 2018. Il nostro viaggio all'interno della manifestazione svizzera inizia dal mondo delle concept car. A Ginevra sono stati mostrati al pubblico innovativi prototipi che anticipano anche modelli di serie in arrivo nei prossimi anni. Ecco, quindi, le più interessanti concept car della kermesse elvetica.

Volkswagen I.D. Vizzion

Sbarca a Ginevra il quarto membro della famiglia ID di Volkswagen, la Vizzion. Gamma che anticipa il futuro elettrico del marchio tedesco che si completa ora con una grande berlina lunga 5,15 metri dalle caratteristiche decisamente avanzate; si parte dalla guida autonoma di livello 5 con la vettura che ospita anche un evoluto sistema di intelligenza artificiale, in grado di riconoscere il volto del proprietario e che consente anche all'auto di andare a prendere i nostri figli a scuola.
Anche il design non delude con forme fluide ed eleganti; spiccano in particolare la sottile forma della fanaleria posteriore e le porte che si aprono elettricamente a 90 gradi senza montante centrale. I fari anteriori HD Matrix ospitano ben 8.000 punti luce e sono in grado di proiettare simboli e disegni sull'asfalto grazie alla tecnologia IQ Light, creando ad esempio delle strisce pedonali virtuali per invitare le persone ad attraversare la strada.
All'interno troviamo quattro poltrone singole con una plancia priva dei classici comandi come volante e pedali. La vettura si controlla infatti tramite input vocali, gestuali e con due selettori rotativi che gestiscono il funzionamento dell'interfaccia utente, compresa la guida autonoma.
Dal punto di vista tecnico la Volkswagen I.D. VIZZION si basa sulla piattaforma modulare MEB ed è alimentata da una batteria da 111 kWh posizionata nel fondo in grado di garantire un'autonomia di 665 km. Accumulatore collegato a due motori, uno per asse, con una potenza complessiva di 225 kW (306 CV). Citiamo infine il sistema di ricarica induttivo e la trazione di tipo integrale. I primi modelli della famiglia ID arriveranno sul mercato a partire dal 2020.

BMW Concept M8 Gran Coupé

Al Salone dell'automobile di Ginevra, BMW presenta la Concept M8 Gran Coupé; una berlina a quattro porte molto slanciata e dalla linea aggressiva che anticipa direttamente il modello di serie in vendita dal prossimo anno. Una vettura dal look decisamente raffinato a partire dal frontale con fari molto sottili già visti sulla GTE da competizione, doppio rene ora più squadrato e schiacciato ed un paraurti con delle prese d'aria davvero generose. Passando alla vista laterale si notano le carreggiate con passaruota allargati, il lungo cofano e l'elegante andamento del tetto in fibra di carbonio che si collega alla piccola coda dotata di spoiler e quattro scarichi sportivi. Citiamo infine la speciale tinta Salève Vert, che passa dal verde al grigio e al blu in base alle condizioni di luce. Inoltre, sono anche presenti inserti color oro nel doppio rene anteriore, nei cerchi in lega, nelle pinze freno e nelle cornici dei cristalli. BMW al momento non ha fornito ulteriori informazioni sugli interni e sulle caratteristiche tecniche.

Porsche Mission E Cross Turismo

Porsche porta a Ginevra un concept di crossover alimentato a batterie denominato Mission E Cross Turismo. Un Cross Utility Vehicle (CUV) che adotta le linee di una shooting brake, ma che guarda anche al mondo dei fuoristrada con pneumatici a spalla rialzata e protezioni integrate nei parafanghi e nei paraurti. Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, questo prototipo utilizza la piattaforma della già nota berlina Mission E con un motore elettrico per ogni asse, trazione integrale e Porsche Torque Vectoring. La potenza è di 600 CV con uno 0-100 km/h in 3,5 secondi. La Mission E Cross Turismo è capace di percorrere oltre 500 km con una singola carica.
Ricordiamo anche le sospensioni pneumatiche con altezza variabile di 50 mm, abbinate al Porsche Dynamic Chassis Control (PDCC) con barre antirollio attive. Infine gli interni caratterizzati da quattro sedili a guscio e tre display inseriti nella plancia con un evoluto sistema di eye-tracking che consente di portare in primo piano le informazioni che si stanno osservando. La Porsche Mission E Cross Turismo potrebbe arrivare sul mercato dopo la berlina prevista per il prossimo anno.

Skoda Vision X

Alla kermesse svizzera debutta la Skoda Vision X, un interessante concept SUV ibrido a metano; carburante utilizzato per alimentare un 1.5 TSI G-Tec da 130 CV e 250 Nm. Al posteriore oltre alle bombole per il gas troviamo anche un'unità elettrica che consente una trazione integrale senza albero di trasmissione. Un altro motore elettrico utilizzato come alternatore, aiuta con i suoi 70 Nm il propulsore termico andando anche a ricaricare la batteria agli ioni di litio in fase di frenata. Il sistema garantisce una percorrenza complessiva di 650 km, due dei quali a zero emissioni. Per quanto riguarda le prestazioni, la Skoda Vision X è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 9,3 secondi e di raggiungere la velocità massima di 200 km/h.
Il design di questo prototipo anticipa direttamente il modello definitivo; spicca in particolare il frontale con i fari su due livelli e i cerchi da 20 pollici.

Pininfarina HK GT e H2 Speed

Alla kermesse elvetica non poteva mancare Pininfarina che ha mostrato al pubblico due modelli: HK GT e H2 Speed. Il primo è un prototipo di un'elegante quattro posti elettrica dotata di grandi portiere con apertura ad ali di gabbiano. Particolare il sistema propulsivo sviluppato dalla Hybrid Kinetic, con quattro motori elettrici alimentati da una batteria da 38 kWh, ricaricabile tramite tre diversi tipi di range extender. A seconda della versione è infatti possibile scegliere un sistema a microturbine a bassa emissione, una fuel cell a idrogeno o un tradizionale motore termico. Non dimentichiamo le prestazioni con uno 0 a 100 km/h in 2,7 secondi e una velocità massima di 350 km/h.
A Ginevra è stata anche presentata la versione di produzione della H2 Speed; vettura da competizione con quattro motori elettrici in grado di sviluppare complessivamente 653 CV. La Pininfarina H2 Speed passa da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 300 km/h.

Aston Martin Lagonda Vision Concept

Aston Martin riporta in vita a Ginevra il marchio Lagonda presentando un avveniristico concept che anticipa il modello di serie previsto nel 2021. Un prototipo dalla linea decisamente futuristica che si caratterizza per una linea di cintura alta, l'inclinazione accentuata del parabrezza e del cofano, con portiere ad armadio senza montante centrale.
Non poteva ovviamente mancare la guida autonoma, di livello 4, con la vettura che può essere anche pilotata tramite i tradizionali comandi manuali. Infine ricordiamo la propulsione elettrica con trazione integrale, l'autonomia reale di 640 km e la ricarica wireless.

Renault EZ-GO

La nostra rassegna dedicata alle concept car si conclude con la Renault EZ-GO ( Easy-Go), un concept che immagina il taxi del futuro. Un mezzo autonomo di livello 4 destinato alla mobilità urbana anche condivisa. Il design, ovviamente futuristico, è pensato per massimizzare lo spazio interno con l'accesso a bordo che avviene attraverso il portellone frontale. Nell'abitacolo, caratterizzato da ampie superfici vetrate, è stato posizionato un divano a "U" in grado di accogliere sei persone. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, il Renault EZ-GO utilizza un motore elettrico montato nella parte anteriore, trazione anteriore, quattro ruote sterzanti, sospensioni attive e velocità massima 50 km/h.