Salone dell'auto di Detroit: i concept di Volkswagen, Honda, Kia e Subaru

Dal NAIAS 2016 arrivano innovativi prototipi con avanzate soluzioni tecniche e di design, che ritroveremo presto anche nei modelli di serie, mostrando uno stralcio del futuro dell'automobile.

speciale Salone dell'auto di Detroit: i concept di Volkswagen, Honda, Kia e Subaru
Articolo a cura di

Dal NAIAS 2016 (North American International Auto Show) continuano ad arrivare interessanti proposte di ogni tipo. A Detroit sono stati mostrati al grande pubblico numerosi modelli di serie appartenenti a vari segmenti di mercato, dalle vetture sportive alle eleganti monovolume, fino ad arrivare alle classiche berline. Oltre a queste auto sono stati presentati sofisticati concept che anticipano soluzioni tecniche, e lo stile, di prodotti che arriveranno sul mercato nel prossimo futuro. Anche in questo settore abbiamo assistito ad interessanti proposte, come la raffinata Buick Avista Concept o l'aggressivo prototipo Acura Precision. Iniziamo la nostra rassegna proprio da questa nuova coupè sportiva.

Acura Precision Concept

Honda ha stupito tutti i visitatori del NAIAS 2016 con un interessante concept che anticipa le linee dei futuri modelli della casa costruttrice giapponese. Acura, brand di lusso di Honda, ha mostrato a Detroit il nuovo prototipo Precision caratterizzato da un design decisamente spigoloso. In particolare si nota immediatamente la nuova calandra "Diamond Pentagon" che caratterizza il frontale di questa vettura lunga 5,18 metri, larga 2,13 metri e alta solo 1,32 metri. Lateralmente si apprezza l'elegante andamento del tetto, la forma delle quattro portiere e gli enormi cerchi da 22 pollici. Interessanti anche gli interni, in grado di ospitare quattro persone, che mescolano elementi molto moderni, come il grande display centrale ed il volante dalla forma schiacciata, con eleganti rifiniture in legno.

Kia Telluride Concept

Kia sfrutta il Salone di Detroit per mostrare al pubblico un prototipo di un grosso SUV denominato Telluride. Si tratta di un modello dalle forme davvero massicce, lungo 5 metri, alto 1,78 m e largo più di 2 metri, con cerchi da 22 pollici. Il design generale non è certo particolarmente innovativo, soprattutto nel frontale, con la tipica calandra di Kia. Lateralmente troviamo portiere ad apertura "ad armadio" , mentre il posteriore è caratterizzato da sottilissime luci a Led verticali. L'interno è spazioso ed in grado di ospitare sette persone in un abitacolo moderno ma non estremo. Tra le soluzioni più curiose ricordiamo i sensori biometrici in grado di monitorare lo stato psicofisico dei passeggeri, regolando le luci a Led dell'abitacolo sfruttando la tecnologia "Light Emitted Rejuvenation (LER)". Inoltre all'interno della plancia, dominata da due grossi display, troviamo varie componenti realizzate tramite un processo di stampa 3D.
La Kia Telluride Concept è dotata di un pulsante con riconoscimento delle impronte digitali, che consente di avviare il propulsore da 3,5 litri V6 accoppiato ad un motore elettrico ed alla trazione integrale. Questo sistema ibrido ha una potenza complessiva di 400 CV con un consumo autostradale dichiarato inferiore ai 7,8 l/100 km.

Subaru Impreza Sedan Concept

Vista già al Salone di Los Angeles 2015, la nuova Impreza Sedan Concept introduce nuove soluzioni stilistiche che ritroveremo presto nel modello di serie. Il nuovo stile, denominato "Dynamic x Solid" , conserva la forma della vecchia calandra tipica del marchio, sposando forme più morbide ma non meno sportive.
Decisamente appariscente il colore di questo concept, denominato Ruby Red Metallic, con i fari dalla forma originale sia all'anteriore che al posteriore.
Questa vettura lunga 4.555 mm, alta 1.880 e larga 1.453 e con un passo di 2.670 mm, ha un abitacolo per cinque occupanti ed utilizza una nuova piattaforma modulare che ritroveremo anche in altri modelli della casa giapponese.

Volkswagen Tiguan GTE Active

Il Gruppo tedesco punta a risollevarsi dallo scandalo dei diesel truccati puntando su nuovi prodotti elettrici ed ibridi. Al CES 2016 avevamo visto l'interessante BUDD-e, un furgoncino elettrico con un'autonomia massima di 600 Km. A Detroit, invece, Volkswagen presenta l'interessante Tiguan GTE Active, un SUV con un sofisticato sistema ibrido a quattro ruote motrici.
Evoluzione della Tiguan plug-in Hybrid presentata a Francoforte e pronta alla produzione di serie, la GTE Active è indirizzata agli amanti dell'off-road e adotta particolari soluzioni come l'assetto rialzato di 225 mm e nuovi passaruota modificati che ospitano pneumatici da 245/70, con cerchi in lega da 16". Inoltre sono state aggiunte protezioni sui paraurti con piastre metalliche per il sottoscocca, nuove minigonne e luci a Led sul tetto con inedite barre portapacchi. Secondo alcuni rumor, queste modifiche potrebbero essere rese disponibili, come accessori, anche per il modello di serie della Tiguan. All'interno troviamo un nuovo sistema d'infotainment dotato di un grosso schermo da 9,2 pollici, comandabile attraverso input gestuali.
L'elemento più interessante di questo prototipo è la nuova piattaforma ibrida con un propulsore termico 1.4 TSI da 150 CV e 250 Nm, accoppiato ad un cambio DSG a 6 marce e due motori elettrici, uno all'anteriore con una potenza di 55 CV ed uno al retrotreno da 115.
La Tiguan si avvia inizialmente sempre in modalità elettrica, spinta solamente dal motore posteriore. Il propulsore a scoppio aziona, invece, solo le ruote anteriori con i motori elettrici che provvedono alla trazione integrale e a fornire potenza supplementare.

In modalità elettrica, questo SUV ha un'autonomia di 32 km, grazie alla batteria da 12.4 kWh, con 930 km di percorrenza massima sfruttando anche il motore a benzina.
Tutta questa complessa architettura può essere gestita tramite il 4MOTION Active Control che prevede sei diversi programmi di funzionamento: On road, Offroad (per vari tipi di terreno), Sport, Snow, Charge (per la ricarica delle batterie) e Battery Hold, per conservare la carica negli accumulatori.
Infine ricordiamo che il gruppo Volkswagen ha anche presentato a Detroit l'Audi e-tron Quattro concept, la variante fuel cell ad idrogeno della e-tron Quattro, vista già allo scorso Salone dell'Auto di Francoforte.

Buick Avista Concept

Concludiamo la nostra rassegna dei prototipi mostrati al Salone di Detroit con la Buick Avista Concept, una gran turismo 2+2 dalle linee muscolose ed eleganti. Già dal primo sguardo colpisce il frontale con la grande calandra cromata, mentre la coda alta è contraddistinta dai grossi scarichi e dal lungo lunotto posteriore. Lateralmente le forme sono abbastanza tradizionali con i cerchi da 20 pollici dall'elaborato design. A spingere la Buick Avista Concept ci pensa un V6 bi-turbo 3 litri da 400 CV, dotato di disattivazione dei cilindri "Active Fuel Management", accoppiato ad un cambio automatico a 8 rapporti e trazione posteriore.
Gli interni rivestiti in pelle sono tipici di una concept, con forme futuristiche e rifiniture in carbonio ed alluminio. A bordo troviamo un sofisticato sistema di cancellazione attiva dei rumori provenienti dall'esterno denominato ''QuietTuning'' e purificatori d'aria con ionizzatore e diffusore di essenze.

Salone dell'auto di Detroit 2016 Dal Salone di Detroit continuano ad arrivare nuove autovetture, sia di serie che prototipi. Come accade spesso, i concept sono stati tra i modelli più ammirati dal pubblico con modelli che anticipano tecnologie e design che arriveranno in futuro anche sulle auto di serie. In particolare abbiamo apprezzato le forme originali e spigolose della Acura Precision Concept e le linee morbide ed eleganti della Buick Avista. Tra le soluzioni tecniche presentate, ricordiamo la sofisticata piattaforma ibrida della Volkswagen Tiguan GTE Active che garantisce un’ottima versatilità di utilizzo ed una lunga autonomia.