Primo tagliando alla Hyundai Kona elettrica: la parola ai nostri lettori

Quanto costa fare un tagliando a una Hyundai Kona elettrica? Dipende, vi raccontiamo le esperienze dei nostri lettori.

speciale Primo tagliando alla Hyundai Kona elettrica: la parola ai nostri lettori
Articolo a cura di

Quanto costa la manutenzione ordinaria di un'auto elettrica? È probabilmente una domanda che vi sarete posti parecchie volte, senza magari trovare una risposta precisa, motivo per cui forse state leggendo questo articolo. Ovviamente i modelli disponibili sul mercato sono oggi svariati, difficile risalire ai prezzi di manutenzione di tutte le auto elettriche presenti nei listini italiani, possiamo però fare un esempio emblematico: la Hyundai Kona Electric. Parliamo senza ombra di dubbio di uno dei modelli più venduti e richiesti dell'ultimo anno, la variante elettrica di un SUV compatto che sin dalla sua uscita ha fatto strage di cuori fra gli appassionati europei - nonché una delle prime EV disponibili nel nostro Paese, anche se un po' a fatica durante i primi mesi di commercializzazione per via di scorte a dir poco limitate.
Parliamo proprio della Kona perché all'inizio del mese di agosto un cittadino indiano ha pubblicato l'immagine di una fattura che ha fatto poi il giro del mondo: in una concessionaria di Bangalore sono stati spesi appena 12 euro (al cambio, 1.043 rupie indiane), una cifra bassissima che ci ha spinti a chiedere ai nostri lettori quanto spendessero in Italia per la medesima manutenzione.

Primo tagliando alla Hyundai Kona Electric con batteria da 64 kWh

Parliamo della manutenzione ordinaria di una Hyundai Kona Electric con batteria da 64 kWh, la variante più diffusa, che come tutte le altre vetture del mercato richiede un controllo di routine dopo il primo anno di utilizzo o i primi 10.000 km. In redazione sono arrivate diverse segnalazioni e vogliamo proporvi le più interessanti raccolte fino ad ora. Partiamo dalla testimonianza di Matteo B., che in una concessionaria di Bologna ha speso 62 euro.

La sua Kona Electric ha percorso poco più di 15.000 km in poco più di 4 mesi e il primo controllo è passato con costi abbastanza contenuti. È andata ancora meglio a Benvenuto R., che a Mirandola è riuscito a pagare il suo primo tagliando appena 50 euro. La sua Hyundai Kona Electric da 64 kWh aveva percorso 12.000 km e durante il check-up sono stati cambiati anche i filtri dell'aria.

Officine, riparazioni, tagliandi

Il prezzo più basso però spetta al proprietario di una Kona EV (Stefano) che a Biella è riuscito a pagare solo 28 euro. Il tagliando è stato effettuato a novembre 2019 presso un'officina Hyundai di Gaglianico ed è una cifra che si avvicina di parecchio ai 12 euro pagati in India (che comunque sono paragonabili solo in parte, visto che il costo della vita in India è differente dal nostro, idem per il "costo del denaro" ecc). La costante di queste testimonianze è però il prezzo abbastanza ridotto dei vari tagliandi effettuati, che può sconfessare chi dice che le auto elettriche abbiano costi di manutenzione più alti rispetto alle termiche. Nella pratica, i costi di riparazione possono essere superiori in caso di incidente, soprattutto se parliamo di EV particolarmente avanzate (pensiamo a una Tesla ad esempio, che a bordo ha sensori, telecamere e quant'altro). Anche le migliori auto premium a benzina e a gasolio però vengono ormai vendute con sensori e tecnologie di ultima generazione installate a bordo, dunque le spese di riparazione posso lievitare allo stesso modo; sono insomma gli "accessori" a costare, non la tecnologia elettrica. Anche il minor numero di officine attrezzate per la riparazione dei veicoli elettrici può far alzare i costi di riparazione, per quanto riguarda la manutenzione ordinaria invece le elettriche dovrebbero avere meno spese delle cugine tradizionali, poiché gli elementi meccanici sono ridotti all'osso. Siete dunque pronti per il grande salto elettrico o preferite aspettare che la tecnologia maturi ancora?