Primo contatto con la nuova Volkswagen Golf: prezzi, motori e tecnologie

Siamo andati a Porto, in Portogallo, per vedere dal vivo e guidare la nuova Volkswagen Golf 8: scopriamo prezzi, motori e tecnologie.

speciale Primo contatto con la nuova Volkswagen Golf: prezzi, motori e tecnologie
Articolo a cura di

Dopo una giornata infinita fatta di scioperi, coincidenze aeree perdute e navette, siamo finalmente arrivati a Porto (o meglio, nell'entroterra di Porto) per vedere la nuova Golf 8 "in carne e ossa", della quale possiamo finalmente raccontarvi motorizzazioni, prezzi e disponibilità per l'Italia.
Se la prevendita del best seller Volkswagen inizierà già in questo mese di dicembre, per le prime consegne della vettura ci vorrà marzo 2020, con tre alimentazioni disponibili al lancio.
La prima è chiaramente a benzina, con motori 1.0 TSI EVO da 110 CV e 1.5 TSI EVO ACT da 130 CV, entrambi proposti con cambio manuale. Spazio anche agli amanti del turbodiesel, con un 2.0 TDI declinato in due potenze, 115 CV con cambio manuale, 150 CV con cambio automatico DSG. La vera novità di questa generazione è però rappresentata da una variante ibrida 48 V, con motore 1.5 eTSI EVO ACT da 150 CV e cambio automatico DSG.

Solo successivamente, nel corso del 2020, saranno introdotte altre motorizzazioni, due a benzina 1.0 e 1.5 da TSI EVO da 90 e 150 CV, due ibride 48 V 1.0 e 1.5 eTSI EVO da 110 e 130 CV, due turbodiesel 2.0 TDI da 115 (cambio automatico) e 150 CV (cambio manuale). Meritano invece grande attenzione le varianti ibride plug-in, con motore 1.4 da 204 CV e GTE da 245 CV, con cambio automatico DSG e una piccola batteria per un'autonomia Full Electric, e il motore a metano 1.5 TGI da 130 CV disponibile sia con cambio automatico DSG che manuale.
La nuova Volkswagen Golf 8 permette dunque un'ampia scelta di potenze e alimentazioni, con le varianti a metano e ibride che potrebbero guadagnare molti riflettori nel nostro Paese. Ma parliamo di prezzi: la nuova Golf 8 parte da 25.750 euro nella sua versione 1.0 TSI EVO da 110 CV e allestimento Life.

Una base estremamente ricca

L'allestimento Life è sì di base ma è anche discretamente ricco, di serie può infatti contare sui cerchi in lega Norfolk da 16", fari anteriori e posteriori a LED, Ambient Light esterno, specchietti retrovisori esterni con memoria, Keyless Go, Climatizzatore automatico Climatronic, Ambient Light interno a 10 colori, Volante multifunzione rivestito in pelle, Digital Cockpit, Radio Ready2Discover con schermo da ben 10,25", App-Connect, ricarica wireless per lo smartphone, 3 anni di servizio We Connect incluso, Park Pilot con sensori di parcheggio anteriori e posteriori, Car2X, rilevatore di stanchezza, Adaptive Cruise Control, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, riconoscimento pedoni e ciclisti, assistente alle manovre di scarto e alla svolta, Assistente al mantenimento di corsia Lane Assist e Dynamic Light Assist.
Inoltre grazie all'edizione speciale 1st Edition Life è possibile avere, in aggiunta, Fari anteriori IQ.LIGHT LED Performance, Winter Pack per i sedili anteriori, il navigatore Discover Pro con schermo da 10,25", Wireless App-Connect, Naturale Voice Control e Light & Vision Pack, dunque anche nella sua versione di partenza parliamo di una Golf 8 piena di tecnologia, con diversi "optional" che su altre vetture di pari segmento vanno spesso aggiunti a pagamento.

Se tutto questo non dovesse bastarvi, al lancio sarà presente anche l'allestimento Style, con cerchi in lega Belmont da 17", fari anteriori IQ.LIGHT LED Performance, climatizzatore automatico a tre zone, Ambient Light interno a 32 colori, sedile guidatore ergoActive a 14 vie, rivestimenti in ArtVelours, Light & Vision Pack e Travel Assist 2.0. Solo nel corso dell'anno arriveranno poi gli allestimenti Golf e R-Line.

Una nuova generazione a 360 gradi

Se il primo prezzo è pari a 25.750 euro per la Golf 8 1.0 TSI EVO da 110 CV, con il turbodiesel 2.0 TDI 150 CV DSG 1st Edition si arriva a 38.550 euro, tutte le altre varianti sono - per ora - comprese all'interno di queste due cifre, come potete vedere nel prospetto presente in basso. Non abbiamo ancora avuto il tempo materiale di provare a fondo questa nuova generazione di Golf, e in più alimentazioni, dal vivo però restituisce una grande solidità, appare anche più bella rispetto alle foto rilasciate da Volkswagen nelle settimane passate.
Al di là delle forme, di certo di troviamo di fronte alla Golf più avanzata di sempre, tecnologicamente parlando, con molte feature disponibili di serie già con l'allestimento Life, pensiamo ad esempio alla ricarica wireless o ad alcuni ADAS ormai essenziali, secondo noi, che spesso vanno aggiunti a caro prezzo. In questo senso pensiamo al Park Pilot, che ci assiste in fase di parcheggio, e al Cruise Control Adattivo, che in totale autonomia può frenare e accelerare in base al traffico che circonda la vettura - una funzione di cui vi innamorerete nell'uso extraurbano.

Tutte queste feature "premium" unite a nuove motorizzazioni, anche ibride plug-in e metano TGI (con piattaforma TGI del Gruppo Volkswagen che nasconde le bombole nel pianale per preservare spazio prezioso), rendono questa generazione "innovativa" a 360 gradi, nel senso più profondo del termine. In attesa dunque di recensirla a fondo, non possiamo che dire Benvenuta, Golf 8.