Nuova SEAT Leon 2020: tutte le novità della quarta generazione

Scopriamo nel dettaglio la nuova SEAT Leon 2020, arrivata ormai alla sua quarta generazione: connessa, sicura, anche ibrida plug-in.

speciale Nuova SEAT Leon 2020: tutte le novità della quarta generazione
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Tutto era pronto: il 19 marzo 2020 avremmo dovuto guidare la nuova SEAT Leon 2020 a Barcellona, invece ne stiamo scrivendo da casa come l'emergenza Coronavirus richiede. Ma qualche vettura avremmo incontrato nella città spagnola? Progettata e sviluppata presso lo stabilimento SEAT di Martorell, dove viene anche prodotta, la Leon è stata in grado di vendere 2,2 milioni di unità solo al suo debutto, avvenuto nell'ormai lontano 1999. Oggi siamo arrivati alla quarta generazione, con SEAT che ha tentato di innalzare la sua vettura a un livello superiore - migliorando dinamismo, efficienza, sicurezza e appeal.
A livello di design, la nuova Leon tenta di fondere grinta, eleganza e sportività, con la variante hatchback lunga 4,368 metri (86 mm in più rispetto alla scorsa generazione) e alta 1,456 metri, mentre la Sportstourer è lunga 4,642 metri (+93 mm) e alta 1,448 metri. Entrambe le varianti hanno invece una larghezza pari a 1,8 metri con un passo di 2,686 metri, 50 mm in più rispetto alla LEON di terza generazione.

La nuova SEAT Leon 2020 all'esterno e all'interno

SEAT ha pensato per questa Leon linee più morbide e fluide, non a caso il coefficiente aerodinamico è migliorato dell'8% rispetto al recente passato. Frontalmente troviamo un look tridimensionale che unisce alla perfezione calandra e gruppi ottici, con i fari LED sistemati in posizione più arretrata. All'interno troviamo invece un cruscotto dalla superficie liscia, sottile quanto ampia, che dona una sensazione di leggerezza. Saranno in ogni caso quattro gli allestimenti per personalizzare l'abitacolo (e non solo): a listino troveremo Style, Business, Xcellence e il top gamma FR, tutti con dotazioni di serie niente male.
Già con la Leon Style ad esempio abbiamo gruppi ottici anteriori e posteriori EcoLED, SEAT Virtual Cockpit con display da 10,25", sistema senza chiave Kessy GO, cerchi in lega da 16", Climatronic e diversi sistemi di assistenza alla guida come il Cruise Control, il Lane Assist, il Front Assist con riconoscimento di pedoni e ciclisti, sistema di rilevamento della stanchezza e sistema E-Call per le chiamate d'emergenza.

La nuova SEAT Leon 2020 è poi la prima vettura completamente connessa del marchio spagnolo, il sistema multimediale di serie infatti sfrutta uno schermo da 8,25" con compatibilità audio per smartphone, mentre il sistema con display da 10" (opzionale) offre una navigazione connessa 3D, uno schermo "Retina" e comandi vocali naturali, oltre al Gesture Recognition per comandare alcuni aspetti dell'auto con estrema facilità. Completa l'opera il sistema Full Link, che connette auto e smartphone grazie ad Apple CarPlay, sia via cavo che Bluetooth/WLAN, e Android Auto, esclusivamente via cavo.

Con la Online Connectivity Unit invece avremo una eSIM incorporata per essere sempre connessi alla rete, grazie alla quale effettuare chiamate d'emergenza e inviare dati utili come la posizione del veicolo, il tipo di motore, il numero di passeggeri e molto altro. La eSIM permette inoltre di sfruttare alcune funzioni relative all'infotainment come il traffico online o la posizione dei parcheggi e delle stazioni di servizio - con orari di apertura e prezzi dei carburanti aggiornati.

Una Leon anche ibrida

A proposito di carburanti, passiamo ai nuovi propulsori della gamma Leon 2020. La vettura di quarta generazione è disponibile con motori benzina TSI, diesel TDI, metano TGI, mild hybrid eTSI e plug-in hybrid eHybrid. Inoltre i modelli con cambio automatico DSG a doppia frizione godono della tecnologia shift-by-wire, che sfrutta segnali elettronici per indicare il passaggio da un rapporto all'altro. I motori benzina TSI sono tutti a iniezione diretta con turbocompressore ed erogano da 90 CV a 190 CV - con i modelli inferiori che sono tre cilindri da 1.0. Diesel invece abbiamo potenze da 115 CV e 150 CV, con propulsori da 2.0 e una nuova tecnologia che tiene a bada le emissioni di CO2. La vera novità è però rappresentata dalla variante mild hybrid eTSI ad altissima efficienza, disponibile con motore 1.5 eTSI da 150 CV e cambio automatico DSG. La tecnologia mild hybrid utilizzata è a 48 V.

Ancor più interessante è poi la variante PHEV, ovvero ibrida plug-in. Oltre ad avere un propulsore 1.4 eHybrid e un motore elettrico, monta un pacco batterie da 13 kWh che permette di girare in 100% elettrico per 60 km, il tutto senza rinunciare alla potenza, che in combo raggiunge i 204 CV. Questo modello sarà disponibile solo nella seconda metà del 2020.

Sicurezza estrema

Chiudiamo parlando della sicurezza, focus centrale per l'intero Gruppo Volkswagen. La nuova SEAT Leon 2020 dispone di avanzati sistemi di assistenza alla guida, anche detti ADAS. Fra questi nominiamo soprattutto il Cruise Control Adattivo predittivo ACC, vera manna dal cielo in autostrada, l'Emergency Assist 3.0, il Travel Assist, il Side e Exit Assist, la regolazione adattiva dell'assetto DCC.
Questa particolare tecnologia rileva costantemente le condizioni del fondo stradale, tenendo conto anche degli input provenienti da sterzo, freni e acceleratore, così da adattare le sospensioni di conseguenza. Il Cruise Control Adattivo Predittivo invece localizza l'auto in base al percorso e ai dati GPS così da regolare la velocità di crociera in base alla strada, avvalendosi anche dei dati provenienti dalla telecamera anteriore e dal sistema di riconoscimento della segnaletica stradale.

Parliamo dunque senza pochi dubbi della Leon più avanzata di sempre, costantemente connessa alla rete, con vari sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione e una dotazione di serie alquanto ricca anche nella configurazione base Style. Inoltre le numerose motorizzazioni a listino la rendono pronta a qualsiasi esigenza, dalla benzina all'ibrido plug-in con autonomia elettrica - passando per l'ottima versione a metano TGI che abbiamo testato lo scorso anno.

L'unico rammarico può essere la mancanza di una variante totalmente a zero emissioni, sappiamo però che i piani di SEAT guardano ad altro - alla nuova El-born ad esempio, che dovrebbe affacciarsi sul mercato proprio in questo 2020. Aspettiamo solo di conoscere i prezzi ufficiali per l'Italia per capire quanto sia conveniente puntare sulla nuova SEAT Leon 2020, raramente però il marchio ci delude da questo punto di vista, siamo pronti per un listino alquanto aggressivo.