Nuova NIU BQi-C1 Pro, l'e-bike da tenere d'occhio nel 2022

Andiamo a scopre meglio come sarà la NIU BQi-C1 Pro, nuova e-bike del marchio cinese pensata per attraversare la città in tutta sicurezza.

Nuova NIU BQi-C1 Pro, l'e-bike da tenere d'occhio nel 2022
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

NIU sarà senza alcun dubbio uno dei brand elettrici da tenere in maggiore considerazione nel corso del 2022. Famoso soprattutto per via dei suoi ottimi scooter elettrici, smart, accessibili ed efficienti, il marchio cinese ha intenzione di conquistare anche altri settori sia in Europa che in Nord America - dove si appresta ad affacciarsi partecipando al CES 2022 dal 5 al 9 gennaio. In Italia abbiamo già toccato con mano i piani dell'azienda allo scorso EICMA 2021, dove NIU ha presenziato con un enorme stand e ben 7 prodotti inediti.
Fra questi hanno sicuramente spiccato la nuova moto simil 125 cc chiamata RQi, lo scooter ibrido YQi (che però al momento è soltanto un concept), il monopattino KQi3 Max e la bicicletta elettrica BQi-C1 Pro, a cui oggi vogliamo dedicare questo articolo. Nel pezzo dedicato a EICMA 2021 questa e-bike aveva ottenuto solo un piccolo trafiletto, sarà invece uno dei prodotti più interessanti di questo 2022 in casa NIU.

Alla scoperta della nuova e-bike NIU BQi-C1 Pro

La nuova e-bike NIU BQi-C1 si presenta al mondo in due versioni, una standard per il mercato nord americano (dove ci sono meno limitazioni) e una a potenza ridotta per il nostro (più sfortunato) mercato europeo.

Nella variante destinata agli USA la bici avrà una potenza di 500 W e una velocità massima di 45 km/h, sarà di fatto un simil 50 cc di Classe 2 e Classe 3 secondo le leggi locali. In Europa avremo un motore da 250 W come normativa impone e una velocità massima bloccata a 25 km/h, come qualsiasi altra e-bike in vendita nel vecchio continente. Proprio per questo motivo i punti di forza del prodotto sono da ricercarsi altrove: NIU ha installato nella sua e-bike una doppia batteria capace di portare l'autonomia generale fino a 100 km. Si può dunque immaginare che a bordo ci siano due batterie da 500 Wh l'una, da 48 V e 10,4 Ah. NIU ha già annunciato che utilizzerà una nuova tecnologia, ovvero le celle 21700, è dunque possibile che la capacità sia anche più alta a parità di ingombro, non ci resta che aspettare indicazioni ufficiali.

Una e-bike full optional dal prezzo aggressivo

La nuova NIU BQi-C1 Pro si fa notare anche per altri dettagli ben assestati dalla compagnia cinese. A bordo sono infatti presenti due freni idraulici a disco e la trasmissione è garantita da una cinghia dentata, non da una comune catena, questo dovrebbe facilitare la manutenzione con il passare del tempo.

L'unico fronte su cui forse la e-bike cede il fianco alle critiche è l'ammortizzazione: la NIU BQi-C1 Pro risulta priva di sospensioni, non abbiamo alcuna molla centrale e nessun sistema frontale, le vibrazioni dunque verranno assorbite e scaricate interamente dalle ruote. Per molti potrebbe essere un difetto enorme, bisogna però calcolare che non si tratta di una e-bike pensata per gli sport estremi, non è una Mountain Bike insomma. Il suo design ci parla di un veicolo urbano a tutti gli effetti, con tanto di griglia portaoggetti al posteriore. In dotazione abbiamo anche due comodi parafanghi per arrivare al lavoro senza essere sporchi di fango e acqua putrida, una luce di stop al posteriore e un LED bianco all'anteriore, nella iconica forma circolare che caratterizza tutti i prodotti NIU. Infine le ruote fat, dal grande spessore, sottolineano come la bici sia stata pensata per affrontare buche, pavé, rotaie del tram e quant'altro in ambito urbano, del resto il telaio a U sembra fatto per rendere più comodo l'accesso alla bici, anche con un modulo cargo installato oppure un seggiolino per bimbi.

Arriviamo così a parlare del prezzo di questa nuova e-bike NIU: non abbiamo ancora il listino per il mercato italiano, di sicuro la società cinese vuole puntare a un prezzo inferiore ai 1.500 euro, il che renderà ancora più interessante l'e-bike. È vero, con poche centinaia di euro in più si possono acquistare degli ottimi scooter elettrici NIU (per saperne di più: la nostra prova del NIU NQi GTS Pro), una e-bike però non richiede assicurazione, non ha targa e immatricolazione, insomma si gestisce con costi inesistenti, la soluzione perfetta per moltissimi commuter o appassionati lì fuori, in attesa del ritorno della bella stagione.