Maserati MC20, il Tridente ritorna alle corse?

Svelati alcuni dettagli interessanti della nuova supercar modenese Maserati MC20 che verrà presentata a Maggio 2020.

speciale Maserati MC20, il Tridente ritorna alle corse?
Articolo a cura di

La fine della produzione della piccola 4C, confermato dal nuovo piano industriale di Alfa Romeo, ha lasciato parecchi cuori infranti tra gli appassionati di motori. Il mondo delle light car è stato privato di un'importante rappresentante, in un periodo dove anche chi ha fatto della leggerezza il suo mantra (vero Lotus?) inizia a strizzare l'occhiolino a soluzioni elettrificate, sia per necessità di mercato che per rispetto delle normative anti inquinamento.
Ciò nonostante non tutto il male viene per nuocere, infatti come molti di voi forse già sapranno la voce su una nuova supercar della casa del Tridente è stata confermata con un mini-teaser poco più di una settimana fa. Ma non si tratta della "solita" Gran Turismo lussuosa a cui la casa modenese ci ha abituato negli ultimi anni...

La tecnica

Il nome ufficiale annunciato è Maserati MC20 e già questo lascia trasparire che l'auto in questione avrà un bel carattere corsaiolo (MC infatti sta per Maserati Corse, utilizzato per la prima volta con la MC12). La presentazione ufficiale è prevista a Maggio 2020 e per questo non esistono ancora né foto ufficiali né specifiche dettagliate, ma i rumor e le foto spia trapelate negli ultimi giorni fanno presagire qualcosa di veramente epico.
Innanzi tutto pare che questo nuovo modello del Tridente andrà a raccogliere le ceneri dell'Alfa Romeo 4C utilizzando una vasca in fibra di carbonio molto simile a quella del Biscione, ma leggermente più lunga e ospiterà un motore in posizione centrale. Sul propulsore scelto ci sono molte speculazioni ma sembrerebbe ormai appurato che sarà un'evoluzione del 2.9 V6 Alfa Romeo e passerà a un alesaggio maggiorato, intorno ai 3.6L. Un bel incremento che porterà la cavalleria a superare agilmente la soglia dei 600 CV, scaricati a terra dalla trazione posteriore assistita da un cambio a 8 rapporti prodotto dalla Tremec, che a quanto pare sarà un diretto parente di quello montato sulla nuova Corvette C8. Prevista anche una versione a trazione integrale ibrida e una full-electric, su cui però ci sono pochissime notizie al momento.

La nostra impressione

La Maserati MC20 è una ventata di aria fresca che tutti gli appassionati del Tridente stavano aspettando da tempo. Dopo anni di berlinoni e SUV lussuosi torniamo finalmente a vedere l'animo corsaiolo della casa modenese, grazie a un progetto assolutamente sfizioso che promette faville.
Parliamo di un'auto con telaio monoscocca in carbonio, carrozzeria in carbonio, biposto, un motore da oltre 600 cavalli collocato in posizione centrale e ovviamente trazione posteriore come ricordato sopra. Per gli addetti ai lavori questa non è che la ricetta ideale per un mostro mangia asfalto di razza in grado di strappare tempi sul giro con una facilità disarmante. Aspettiamo il tempo al Ring! Attenzione però a non farsi prendere troppo dall'entusiasmo e pensare che la MC20 possa essere una pronto pista come può esserlo una Lotus Exige. Innanzitutto analizziamo l'intricata questione peso.

Sebbene l'eredità dell'Alfa Romeo 4C sia evidente, non è altrettanto palese in quale categoria la Maserati MC20 andrà a ritagliarsi una posizione.
Potrebbe essere una light car? Improbabile, anche se le premesse per esserlo ci sono tutte, ma ricordiamoci che la 4C equipaggiata col 1750 Tbi e alleggerita del superfluo era in grado di fermare la lancetta della bilancia a 895 Kg, mentre la super sportiva di Maserati sarà dotata di un propulsore molto più pesante e voluminoso, inoltre difficilmente la casa del Tridente vorrà rinunciare a un allestimento lussuoso.
Nel più roseo dei casi quindi avremo una vettura che peserà tra i 1250 e 1400 Kg, per non parlare della versione ibrida che potrebbe superare facilmente la tonnellata e mezzo.
Di fatto quindi la Maserati MC20 apparterrà molto probabilmente al macro universo delle supercar e sarà in grado di competere con vetture del calibro Lamborghini Huracan, Porsche 992 911 Turbo o Ferrari 488.

Ritorno alle corse?

C'è un quesito che moltissimi fan del marchio si sono posti: Maserati tornerà alle corse?
Al momento è difficile dirlo dato che non c'è stata nessuna comunicazione ufficiale in merito, ma vista la storia vincente della Maserati MC12 (22 vittorie in 6 anni, di cui 3 successi assoluti alla 24 Ore di Spa e 14 titoli nel FIA GT) è lecito sognare e sperare di rivedere, dopo più di 10 anni, il marchio del Tridente nel mondo delle gare su pista.

Dove possa correre la MC20 è tuttavia un mistero, anche perché al momento non sembra esserci un regolamento che possa accogliere una vettura di questo genere.
WEC, Blancpain ecc sono solo alcune delle speculazioni che sono circolate in questi mesi, ma le reali possibilità potrebbero essere un campionato monomarca tipo Lamborghini Super Trofeo oppure l'adeguamento della vettura a un campionato GT. Vedremo.