Maserati Levante, Audi Q2 e le altre novità nel mercato dei SUV

Al Salone di Ginevra 2016 sono stati presentati diversi modelli di SUV dalla spiccata personalità, dal piccolo Q2 di Audi, al futuristico C-HR di Toyota, fino ad arrivare al super sportivo Maserati Levante.

speciale Maserati Levante, Audi Q2 e le altre novità nel mercato dei SUV
Articolo a cura di

All'ultima edizione del Salone di Ginevra abbiamo assistito alla presentazione di inediti SUV dalle interessanti caratteristiche. Veicoli che, in generale, continuano ad attirare l'interesse dei consumatori, proposti in molteplici varianti in grado di soddisfare le varie esigenze del mercato. Per chi è alla ricerca di un modello dalle piccole dimensioni, ma di fascia alta, troverà sicuramente interessante il piccolo Q2 della Audi, proposto anche con sole due ruote motrici. Interessanti novità anche da Maserati con il nuovo Levante che segna finalmente l'ingresso del marchio italiano in questo settore, un modello dalle forme raffinate e, ovviamente, ad alte prestazioni. Infine Toyota ha sbalordito tutti i visitatori del Salone di Ginevra con un SUV che sembra più un concept che un'auto di serie. La nuova C-HR vanta, infatti, un design moderno ed aggressivo, decisamente fuori dal comune.

Audi Q2

Iniziamo la nostra rassegna dei nuovi modelli presentati a Ginevra partendo dal nuovo Q2 di Audi che andrà a sfidare la già affermata Mini Countryman. L'Audi Q2, in vendita da luglio 2016 con prezzi a partire da circa 23.000 euro, è un piccolo SUV realizzato sulla piattaforma modulare MQB (la stessa dell'A3), con una lunghezza di 419 centimetri e bagagliaio con una capacità variabile da 405 a 1.050 litri. Disponibile sia a trazione anteriore che nella versione integrale con differenziale a controllo elettronico, il Q2 propone un design in linea con le ultime novità della Casa di Ingolstadt. Il frontale è caratterizzato da una rivisitazione della classica calandra Audi con prese d'aria dalle generose dimensioni. Molto raffinata anche la coda con la forma squadrata dei fari ed il montante posteriore verniciato in contrasto. La gamma dell'Audi Q2 sarà basata su differenti propulsori con potenze comprese tra i 116 e i 190 CV. Saranno disponibili motori a benzina 1.0, 1.4 e 2.0 e i 1.6 e 2.0 TDI diesel, con cambio manuale o automatico S Tronic a doppia frizione. All'interno di questo SUV troviamo una sofisticata dotazione tecnologica con l'Audi Virtual Cockpit, l'head-up display ed il sistema Audi Pre Sense di serie con frenata automatica e riconoscimento dei pedoni. L'infotainment sfrutta un display a scomparsa sulla plancia con comando rotante nella console centrale ed è, inoltre, dotato di hotspot Wi-Fi e compatibilità con device Apple e Android.

Seat Ateca

Rimaniamo sempre nel Gruppo Volkswagen con il primo SUV di Seat, denominato Ateca. Questo modello arriverà prima dell'estate in Germania e Spagna per poi debuttare su tutti i mercati europei. Il nuovo SUV di Seat sarà disponibile con un'ampia gamma di motori, dai benzina 1.0 e 1.4 TSI, fino ad arrivare al 1.6 TDI da 115 CV e al 2.0 TDI con 150 o 190 CV, con trazione anteriore o integrale 4DRIVE e cambio manuale o DSG. I prezzi, ancora da definire con precisione, partiranno da 21.000 euro per la 1.0 TSI a 36.000 circa per la versione 2.0 TDI 4x4 DSG. L'Ateca utilizza la stessa piattaforma della Leon berlina con passo solo leggermente aumentato ed una lunghezza di 436 cm. Anche nell'aspetto ritroviamo soluzioni tipiche di Seat, soprattutto nel frontale. L'Ateca sarà equipaggiata con il Seat Drive Profile, sistema che adatta la vettura alle esigenze del guidatore con il Driving Experience Button al centro della console, che consente di scegliere tra i profili, Normal, Sport, Eco e Individual, con le opzioni aggiuntive Snow e Offroad per le versioni 4DRIVE.

Skoda Vision S

Proseguiamo la nostra rassegna dei SUV del Gruppo Volkswagen con il Vision S di Škoda, modello dalle generose dimensioni presentato a Ginevra sotto forma di concept. Prototipo che anticipa direttamente la versione di serie, attesa al prossimo Salone di Parigi ad ottobre, che probabilmente si chiamerà Kodiak. Con 4,7 metri di lunghezza, 1,91 m di larghezza, 1,68 m di altezza e un passo di 2,79 m, la Vision S ha un abitacolo molto spazioso in grado di ospitare 7 persone. La Vision S è spinta da tre propulsori, un 1.4 TSI da 156 CV e 250 Nm di coppia e due motori elettrici. Il primo posizionato anteriormente è abbinato al cambio automatico DSG a sei velocità ed è in grado di fornire 40 kW e 220 Nm di coppia massima, mentre il secondo, alloggiato nella parte posteriore, ha una potenza 85 kW e 270 Nm di coppia. I due motori, che consentono al SUV una trazione integrale, sono alimentati da una batteria da 12,4 kWh, ricaricabile anche tramite presa di corrente. Questa complessa architettura permette al nuovo SUV di Škoda di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi e di raggiungere la velocità massima di quasi 200 km/h. Per quanto riguarda i consumi, Škoda dichiara una media di 1,9 l/100 km, con la possibilità di percorrere 50 chilometri in modalità solo elettrica. Analizzando brevemente il design, il frontale è ben riuscito grazie alla nuova calandra e ai fari sottili, il lato vettura è caratterizzato da una lunga scalfitura che corre lungo le fiancate, mentre al posteriore spiccano i due grossi scarichi cromati.

Kia Niro

Definita da Kia "Hybrid Utility Vehicle" la nuova Niro è una crossover compatta dall'animo sportivo in arrivo dopo l'estate. Su questo modello troviamo due motori, un 1.6 quattro cilindri benzina da 102 CV ed un elettrico con 42 CV, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio con una capacità di 1,56 kWh, alloggiato sotto i sedili posteriori. La Niro ha una lunghezza di 4 metri e 35 centimetri, un passo di 2 metri e 70, con un'altezza contenuta in 153 centimetri; utilizza un cambio doppia frizione 6 marce ed è in grado di percorrere 100 Km con 4,7 litri di benzina. Sviluppato nei centri stile in California e Corea, il design di questo Suv presenta i tratti tipici del marchio coreano con il classico frontale a naso di tigre. All'interno dell'abitacolo troviamo la piattaforma d'infotainment KIA HMI (Human-Machine Interface) con schermo touchscreen da 7 o 8 pollici. Tra le sue funzioni ricordiamo, in particolare, il Kia Connected Services, con aggiornamenti sul traffico, previsioni meteo, indicazioni sulla presenza di controlli di velocità e compatibilità con Android Auto. Molto interessante la dotazione tecnologica dell'auto con il sistema Eco-DAS (Eco Driving Assistant System) composto dal CGC (Coasting Guide Control) e PEC (Predictive Energy Control). Soluzioni che, sfruttando i dati raccolti dal navigatore satellitare, sono in grado di gestire al meglio la piattaforma ibrida del SUV in base al tipo di percorso affrontato. In particolare il CGC avverte il guidatore quando sollevare l'acceleratore in prossimità di un incrocio e consente di sfruttare in modo ottimale il sistema di recupero di energia nelle fasi di decelerazione. Kia Niro sarà anche equipaggiato con una lunga serie di dispositivi di sicurezza attiva come la segnalazione della deviazione dalla corsia di marcia, il controllo dell'angolo cieco, l'indicazione dei limiti di velocità e la segnalazione di arrivo di un veicolo quando si esce da un parcheggio a pettine.

Toyota C-HR

Tra i modelli più interessanti di tutta la manifestazione svizzera, il nuovo C-HR (Coupé High Rider) di Toyota è un crossover compatto che si distingue nettamente dalla concorrenza per le sue linee futuristiche e spigolose. Lungo meno di 4.30 metri, ha un look sportiveggiante con un frontale che sembra quello di una concept car. Interessante anche la forma del tetto spiovente che scende verso la coda, con la maniglia della portiera posteriore, nascosta nel montante, che fa assomigliare questo crossover ad una coupè a due porte. Dal punto di vista meccanico, alla base del C-HR troviamo l'architettura TNGA (Toyota New Global Architecture) che ospita una propulsione ibrida con motore 1.8 a benzina. Un sistema di ultima generazione, già impiegato sulla nuova Prius, che combina un propulsore termico ed uno elettrico con una potenza complessiva di 122 CV. In alternativa è disponibile una motorizzazione più tradizionale con un 1.2 turbo benzina da 115 CV, già visto sulla Auris, con cambio manuale a 6 marce o automatico CVT e trazione anteriore o integrale, anche se in alcuni mercati arriverà anche un motore 2.0 benzina. Il C-HR sarà disponibile a fine anno e sarà equipaggiato con moderne tecnologie per la sicurezza come il pacchetto Toyota Safety Sense con il sistema di pre-collisione, l'avviso di superamento corsia, il riconoscimento della segnaletica stradale oltre alla funzione di rilevamento pedoni e al cruise control adattivo.

Maserati Levante

Dopo tante foto spia ed innumerevoli rumor, arriva finalmente al Salone di Ginevra 2016 la nuova Maserati Levante, il primo SUV nella storia della Casa del Tridente. Un modello dall'anima e dall'aspetto sportivo, dal look decisamente aggressivo ben evidente già nel frontale, con la tipica calandra del marchio italiano. Lateralmente si notano le grandi prese d'aria e i cerchi in lega da 19 pollici, mentre al posteriore è montato uno spoiler sopra il piccolo lunotto. Basato sull'architettura della Quattroporte e della Ghibli, la Levante verrà prodotta nello stabilimento Fiat di Mirafiori. Il nuovo modello di Maserati sarà disponibile in varie motorizzazioni, si parte dal V6 Twin-Turbo a benzina da 3 litri, con potenze da 350 e 430 cavalli, fino ad arrivare ad un propulsore diesel V6 Turbo da 3 litri, con 275 cavalli. Tutte le versioni saranno equipaggiate con la trazione integrale "Q4", cambio automatico a 8 velocità e sistema Start&Stop. Ottime le prestazioni, con la versione più performante Levante S da 430 cavalli che va da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi, con una velocità massima di 264 km/h. Il modello benzina da 350 cavalli arriva, invece, a 100 km/h in 6,0 secondi e raggiunge una velocità massima di 251 km/h.

Concludiamo con il diesel da 275 cavalli che fa segnare lo 0-100 km/h in 6,9 secondi e velocità di punta di 230 km/h. La Levante vanta raffinate soluzioni meccaniche con sospensioni a doppio quadrilatero all'anteriore e multi-link al posteriore e ammortizzatori elettronici a smorzamento controllato con quattro molle ad aria regolabili, che permettono di scegliere 6 differenti livelli di altezza da terra. L'abitacolo è un elegante mix di raffinatezza e sportività con un ampio uso di morbida pelle e materiali pregiati ed è dotato anche del sistema di infotainment Maserati Touch Control con un ampio schermo da 8,4 pollici. Una vettura molto avanzata anche dal punto di vista della sicurezza con il controllo adattivo della velocità di crociera con funzione Stop&Go, l'allarme anticollisione, la frenata automatica di emergenza e l'avviso di deviazione dalla carreggiata. Questo nuovo SUV arriverà in primavera con prezzi a partire da 75 mila euro.

Salone di Ginevra 2016 Il mercato dei SUV continua ad essere molto apprezzato dal pubblico. A Ginevra sono stati presentati molti modelli diversi in grado di soddisfare ogni esigenza. Si va da auto molto compatte come l’Audi Q2 a soluzioni decisamente più grandi capaci di ospitare fino a sette persone, ad esempio il prossimo SUV di Skoda. Anche dal punto di vista delle motorizzazioni la scelta è molto ampia, da modelli ibridi attenti ai consumi, ricordiamo il futuristico C-HR di Toyota, a proposte ad alte prestazioni come il nuovo Maserati Levante.