Le moto elettriche 2020 più attese: da Energica a Zero

Dai nuovi modelli ZERO all'ultima mostruosa Energica: scopriamo insieme quali sono le moto elettriche più attese per questo 2020.

speciale Le moto elettriche 2020 più attese: da Energica a Zero
Articolo a cura di

Pensando al mondo delle quattro ruote, si parla sempre più spesso di auto elettriche, quelle che per molti rappresenteranno il futuro della mobilità. Non bisogna però sottovalutare le moto elettriche, considerate dagli appassionati più incalliti una vera eresia eppure sempre più performanti, accattivanti e richieste. Se all'inizio dell'anno vi abbiamo elencato le auto elettriche più attese, è ora arrivato il momento di vedere alcune delle nuove moto elettriche che arriveranno sul mercato nel corso di questo 2020 - molte già viste durante lo scorso EICMA 2019 di Milano.

Grandi prestazioni elettriche

Partiamo da una moto italiana che potremmo definire "di razza": l'attesa Energica Eva Ribelle 2020. Si tratta di una streetfighter a tutti gli effetti, con motore sincrono a Magneti Permanenti raffreddato a olio da 107 kW e 145 CV, che genera una coppia istantanea di ben 215 Nm. 200 km/h invece la sua velocità massima.

La batteria installata nel corpo offre la bellezza di 21 kWh (nominale 18,9 kWh), in grado di mantenere l'80% della sua capacità originale dopo 1.200 cicli completi di ricarica (poco più di 3 anni nel caso paradossale in cui venisse caricata tutti i giorni dallo 0 al 100%) e di garantire 400 km di autonomia in città, 230 km su circuito combinato e 180 km nell'extraurbano.

Opposta alla Eva Ribelle c'è sicuramente la Damon Motorcycles Hypersport, presentata allo scorso CES di Las Vegas di gennaio. Siamo "di fronte" a un mostro da 200 CV e 320 km di autonomia su circuito misto, che percorre lo 0-96 km/h in meno di 3 secondi. Un modello da guidare davvero con estrema attenzione, che promette di ricaricarsi in appena 3 ore con carica di livello 2. La sua produzione partirà purtroppo solo a fine 2020 ma tenetela assolutamente in considerazione nel caso vogliate alte prestazioni elettriche. Occhio però al prezzo, che negli USA parte da 24.995 dollari.

I nuovi modelli ZERO Motorcycles

Impossibile stilare una lista del genere senza nominare la ZERO DSR Black Forest Edition. ZERO si è dimostrato negli ultimi anni un produttore leader nel campo delle moto elettriche e con la DSR Black Forest ha fatto un ulteriore step in avanti in quanto a design. Parliamo di una moto elettrica da 70 CV e 157 Nm di coppia, in grado di offrire 250 km di autonomia su circuito misto. La sua batteria da 14,4 kWh si ricarica a casa in circa 10 ore.

Non è inoltre il solo modello ZERO in arrivo quest'anno, anzi: forse ancor più interessante è la ZERO SR/S, con 110 CV e 190 Nm di coppia istantanea. L'autonomia in questo caso è di 260 km, possibile anche grazie a un fattore aerodinamico migliorato del 13% rispetto alla SR/F Naked, come dichiarato da ZERO. Sempre da 14,4 kWh la batteria installata a bordo.


Husqvarna e la nostra Vespa

Anche una società come Husqvarna ha deciso di debuttare in campo elettrico, con un esperimento a dir poco curioso. Uno dei suoi nuovi modelli 2020 è la Husqvarna EE5, moto totalmente differente rispetto a quelle viste sopra. Si tratta infatti di una divertente mini-moto elettrica da cross di dimensioni compatte, adatta soprattuto ai più piccoli.

La sua batteria ospita appena 907 Wh di energia e offre soltanto 25 minuti di autonomia tenendo sempre al massimo i ritmi, si ricarica però fino all'80% in soli 45 minuti, mentre una carica completa richiede circa un'ora. La sua potenza è di appena 5 kW, 6,7 CV, può però essere fonte di grande divertimento.
Arriviamo così alla nuova Vespa Elettrica 2020 vista a EICMA 2019, anche se non è propriamente una moto è comunque molto interessante, poiché rispetto alla sorella uscita precedentemente è più potente e riesce a raggiungere i 70 km/h (la Vespa Elettrica classica emula un 50ino e non va oltre i 45 km/h).

100 i km di autonomia da percorrere in città, con la ricarica al 100% che impiega 4 ore tramite una normale presa da 220 V. Il motore è da 4 kW e sul manubrio troviamo un comodo schermo TFT da 4,3 pollici, su cui possiamo leggere le informazioni relative al veicolo e le statistiche sul viaggio. Prezzo? Siamo attorno ai 6.000 euro.