La Tesla Model 3 costa meno di una Fiat Punto in 1 anno? Facciamo due conti

Quanto costa guidare e mantenere una Tesla Model 3 in un anno di vita? Più o meno di un'auto tradizionale? Scopriamolo.

speciale La Tesla Model 3 costa meno di una Fiat Punto in 1 anno? Facciamo due conti
Articolo a cura di

Le auto elettriche sono sempre più una realtà consolidata. A dirlo non siamo ovviamente noi ma i dati di luglio 2020 relativi alle vendite in Italia, con le ibride plug-in a +438% e le elettriche alimentate a batteria a +70% rispetto allo stesso periodo del 2019. Merito anche degli incentivi statali, certo, che per una nuova auto a zero emissioni mettono sul piatto ben 10.000 euro di sconto in caso di rottamazione. Nonostante la diffusione sempre più costante della tecnologia, i dubbi degli automobilisti sono ancora molti, ad esempio ci si chiede spesso: quanto costa mantenere un'auto elettrica nel corso di un anno? Si pende più o meno rispetto a una vettura termica? Per rispondere a questa domanda ci avvaliamo dell'aiuto di un grande amico di Everyeye.it, Matteo Valenza, che possiede una Tesla Model 3 Performance dal mese di marzo 2019, è dunque la persona più adatta a raccontarci spese ordinarie e straordinarie di un'auto elettrica.

I costi di una Tesla Model 3 in un anno

Consegnata il 5 marzo dello scorso anno, la rilevazione dei costi effettuata da Matteo Valenza si ferma per l'appunto a marzo 2020, con il contachilometri fermo a 35.558. Per le ricariche dell'auto Matteo afferma di aver speso esattamente 1.244 euro, la sua assicurazione (completa anche di Kasko, furto incendio, atti vandalici, eventi atmosferici e altro) è invece venuta in totale 1.180 euro.

A questi soldi bisogna aggiungere 764 euro di pneumatici, 67 euro di materiali di consumo di varia natura, 1.500 euro di autostrade (anche se quest'ultima cifra è più generica e si può applicare anche alle termiche). All'addizione mancano bollo e superbollo, che sulle elettriche non si paga per 5 anni (e poi si paga al 25%). Il totale fa segnare 4.755 euro, una cifra che può sembrare alta ma che va adattata all'uso che ognuno di noi fa della vettura - magari usate molto meno l'autostrada, oppure non avete bisogno di un'assicurazione completa di tutto e di più. Inoltre è fondamentale paragonarla alle spese che si hanno con una normale auto termica - e qui Matteo ha chiesto l'aiuto degli utenti che lo seguono quotidianamente sul suo canale YouTube.

Il confronto con le termiche

Per avere un raffronto diretto e immediato, Matteo ha eseguito un "calcolo al chilometro". Se sommiamo 1.244 euro di energia e 1.180 euro di assicurazione, arriviamo a 2.424 euro per 35.558 km percorsi, il che significa un costo di 0,07 euro/km. Il proprietario di una Skoda Octavia con motore 2.0 afferma di aver pagato 3.708 euro di carburante e assicurazione in un anno, percorrendo 19.825 km. Risultato? 0,19 euro/km. Passiamo a una Hyundai i30 con motore 1.6, con la quale Dario D. ha percorso 35.000 km e speso 4.997 euro per carburante e assicurazione: 0,14 euro/km. Con una BMW 330 a gasolio un altro utente ha percorso 17.000 km spendendo 4.080 euro, 0,24 euro/km, con una Mercedes C200 del 1994 invece Alessio C. ha speso 3.000 euro in totale per percorrere 9.000 km, ovvero 0,33 euro/km.

Con un'Alfa Romeo Stelvio Christian L. ha speso 2.900 euro per percorrere 20.000 km, 0,15 euro/km, mentre con una nuova Mazda3 Andrea G. ha percorso 24.000 km spendendo 1987 euro, 0,08 euro/km, questo sì davvero un dato interessante per un'auto tradizionale. Chiudiamo con i dati forniti dall'utente MagAi, possessore di una Grande Punto del 2006, che ha speso 800 euro di carburante per percorrere 12.000 km. Con questi dati la spesa arriva a 0,07 euro/km, gli stessi della Model 3 Performance di Matteo Valenza, l'utente però non ha indicato l'assicurazione, che di certo fa innalzare il prezzo al chilometro.

Ne risulta che una nuova Tesla Model 3 ha un costo euro/chilometro sicuramente inferiore a una Grande Punto. Certo una Grande Punto del 2006 costa infinitamente meno di una Tesla Model 3, siamo tutti d'accordo, ma l'elettrica di Elon Musk appartiene all'ultima generazione di veicoli, è piena zeppa di tecnologia e ha una potenza neppure paragonabile. Chiaramente quando i prezzi di listino delle auto elettriche raggiungeranno quelli delle termiche allora ci sarà ancor più da divertirsi, per il momento però da che parte state? Bisognerebbe poi rispondere ai quesiti: e se un giorno l'energia elettrica costerà di più? E se il bollo verrà aumentato? E se decadranno i vantaggi relativi a parcheggi blu, ZTL e quant'altro? Questa però è un'altra storia...