Fiat 124 Spider: specifiche tecniche, allestimenti e prezzi

A cinquant'anni dall'esordio, torna l'omonimo modello della Casa italiana realizzato in collaborazione con Mazda, disponibile in due allestimenti con motore da 140 cavalli e con prezzi a partire da 27.500 euro.

speciale Fiat 124 Spider: specifiche tecniche, allestimenti e prezzi
Articolo a cura di

L'estate è alle porte e questo è il momento giusto per acquistare una cabrio. Il mercato oggi offre proposte adatte alla maggior parte dei consumatori con modelli pratici e dalle piccole dimensioni come la Smart Cabrio, fino ad arrivare a soluzioni decisamente più lussuose e costose come, ad esempio, la Mercedes E Cabrio. All'interno di questo mercato troviamo anche soluzioni di fascia media come la Mini scoperta o l'aggressiva MX-5 di Mazda. Non dimentichiamo, infine, la nuova 124 Spider di Fiat, una vettura realizzata proprio in stretta collaborazione con Mazda, dal design decisamente interessante.

Fiat 124 Spider, una vettura moderna che guarda anche al passato

Per la sua nuova vettura spider, la Casa italiana ha ripreso il nome di un modello che è rimasto nel cuore degli appassionati di auto. La vecchia 124 Sport Spider venne presentata nel 1966 ed era realizzata sul telaio accorciato della variante berlina. Il motore della 124 cabrio era un 4 cilindri in linea di 1438 cm³ da 90 Cv a 6500 giri/min, abbinato ad un cambio manuale a cinque marce con una velocità massima di 173 km/h. La spider fu progettata e prodotta da Pininfarina, e venduta anche negli Stati Uniti dal 1968, inoltre, fu anche realizzata una versione per i rally. Tornando al presente, la nuova Spider riprende alcuni elementi del vecchio modello degli anni '60 come la calandra esagonale e le gobbe sul cofano, oltre ad altri temi stilistici che decretarono il successo della prima 124. In particolare ricordiamo il lungo cofano motore, i gruppi ottici anteriori dalla forma arrotondata e quelli posteriori più squadrati. Elementi classici che vengono oggi reinterpretati in chiave moderna all'interno di uno stile generale ben riuscito e curato in ogni dettaglio. Ad esempio i proiettori anteriori si caratterizzano per la presenza di luci diurne a LED circolari, decisamente eleganti, con la possibilità di scegliere anche i fari adattivi.
Questa vettura, sviluppata sulla base della Mazda Mx-5, ha dimensioni maggiorate con una lunghezza di 4,05 metri (+13 cm rispetto alla cugina giapponese), una larghezza di 1,74 m e un'altezza di 1,23 metri. Per quanto riguarda la capote, si tratta di una copertura in tessuto (disponibile solo di colore nero) che si ripiega dietro i poggiatesta, progettata per garantire il miglior isolamento dall'esterno grazie anche al lunotto in vetro antirumore. Tetto che è richiudibile manualmente dal guidatore (anche da seduto), con l'assenza di aiuti elettrici necessaria per mantenere basso il peso della vettura, di appena 1.050 kg. Peso ridotto grazie anche all'esteso utilizzo di componenti in alluminio per scocca e parti mobili. Sono realizzati in questo materiale i cofani anteriore e posteriore, i rinforzi dei paraurti, la struttura degli schienali dei sedili, la traversa del pianale e la struttura interna della plancia. Concludiamo con il vano dei bagagli che su questa cabrio è di 140 litri. Ricordiamo che la 124 Spider è costruita in Giappone dalla Mazda, nella fabbrica di Hiroshima, sfruttando come base la MX-5

Specifiche tecniche, prestazioni ed abitacolo

La Fiat 124 Spider è disponibile con un'unica motorizzazione, un 1.4 turbo con tecnologia Multiair, un sistema dove la quantità d'aria che arriva nei cilindri è regolata variando l'apertura delle valvole d'aspirazione anziché dalla classica valvola a farfalla. Questo motore consente alla cabrio italiana di raggiungere una velocità massima di 215 km/h e permette un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi. Per quanto riguarda i consumi, nel ciclo combinato sono di 6,4 l/100 km con emissioni di CO2 di 148 g/Km. Scendendo nel dettaglio si tratta della stessa unità utilizzata su altri modelli del gruppo FCA, ma adattata per essere posizionata longitudinalmente, con modifiche agli attacchi alla scocca e alla posizione del turbo e dell'alternatore. Un motore che, a differenza del resto della vettura, è prodotto in Italia, a Termoli, e poi inviato in Giappone per l'inserimento all'interno dell'auto. Analizzando le sue specifiche tecniche, questo propulsore ha una potenza di 140 cavalli, nella versione venduta in Italia, mentre negli Stati Uniti il numero di cavalli aumenta fino a 160. Un'unita con 240 Nm di coppia con quattro cilindri in linea e testata in alluminio, alesaggio di 72 mm e corsa di 84 mm, per una cilindrata totale di 1.368 cc ed un rapporto di compressione di 9.8:1. Infine ricordiamo che la Fiat 124 Spider adotta la trazione posteriore.

Per le Fiat 124 Spider vendute in Europa il cambio è al momento solo di tipo manuale, ma in futuro arriverà anche un automatico con convertitore, trasmissioni entrambe a sei marce. Il cambio, a differenza del motore, è prodotto da Mazda, ma non si tratta dello stesso modello della MX-5, quello della Fiat è, infatti, in grado di gestire una coppia motrice più elevata. Infine, anche se la scocca e i bracci delle sospensioni (multilink dietro, a quadrilitero davanti) sono in comune con la spider giapponese, la 124 ha molle, ammortizzatori e barre antirollio differenti.
Concludiamo con l'analisi dell'abitacolo in grado di ospitare due persone e caratterizzato da una strumentazione (di tipo analogico-digitale) dalla forma circolare ed interni anche in pelle nera o di colore tabacco. Nella plancia troviamo vari inserti in argento o nero lucido con una corta leva del cambio; la posizione di guida è molto distesa con il sedile posizionato quasi rasoterra.

Allestimenti, base e Lusso da 27.500 euro

La nuova cabrio è ordinabile a partire da 27.500 euro per la versione base, un allestimento che include quattro airbag, climatizzatore manuale, radio mp3 con Bluetooth e porta USB e quattro altoparlanti con schermo da tre pollici. Troviamo poi volante in pelle, cruise control, cerchi in lega da 16" con pneumatici Yokohama 195/50, sistema di accensione con tasto Keyless go e comandi audio al volante. Per chi desidera un allestimento più ricco, Fiat propone anche la variante denominata "Lusso" ad un prezzo di 29.900 euro. In questa dotazione troviamo il climatizzatore automatico, fendinebbia, montante anteriore color Premium silver, doppio scarico cromato, interni in pelle , sensori di parcheggio posteriori e cerchi da 17 pollici con pneumatici Bridgestone 205/45. Questa vettura è ordinabile in otto differenti tinte con la possibilità di aggiungere anche un sistema d'infotainment con schermo da 7 pollici, navigatore e radio DAB. Inoltre è anche disponibile un sistema audio realizzato da Bose con altoparlanti integrati nei poggiatesta. Ricordiamo anche la speciale versione, in edizione limitata, denominata "Anniversary". Prodotta in soli 124 esemplari numerati tutti già acquistati, questa edizione si caratterizza per una tinta "Rosso Passione" e per un allestimento" full optional" , con un prezzo di 33.000 euro. Infine la 124 Spider verrà realizzata in una variante sportiva sotto il marchio Abarth, in vendita da settembre a 40.000 euro. Si tratta di un'edizione con un look più aggressivo ed un motore da 170 Cv con 250 Nm di coppia, di cui ci occuperemo in maniera più dettagliata in un prossimo articolo.

Fiat 124 Frutto degli accordi tra Mazda e Fiat, la nuova 124 Spider è un modello decisamente interessante sia dal punto di vista tecnico che stilistico. I primi giudizi sulla vettura sono molto positivi, a partire dal motore. Il 1.4 turbo, nonostante la bassa cilindrata, convince grazie ad un tiro molto vigoroso con un telaio che mette in luce subito il suo equilibrio. La capote in tela, pur non essendo elettrica, si richiude facilmente e senza grandi sforzi, anche da seduti. La nuova 124 Spider garantisce un buon comfort anche durante la guida a cielo aperto grazie alla forma ben studiata del parabrezza che devia il vento al di sopra delle teste degli occupanti, minimizzando le turbolenze all’interno dell’abitacolo. Concludiamo con il design dalla forte identità e che distingue nettamente questa cabrio dalla sua cugina giapponese da cui è derivata.