Le elettriche da acquistare con il Bonus Auto 2022: i modelli compatibili

Ufficializzati i nuovi incentivi auto e moto 2022, andiamo a vedere quali auto elettriche possiamo acquistare al di sotto dei 35.000 euro più IVA.

Le elettriche da acquistare con il Bonus Auto 2022: i modelli compatibili
Articolo a cura di

Nella tarda serata del 6 aprile 2022 il Governo Draghi ha finalmente ufficializzato gli incentivi auto e moto 2022, con importanti novità. I fondi a supporto dell'elettrificazione del parco auto italiano verranno rinnovati fino al 2024, ne abbiamo parlato nell'articolo Ufficiali i nuovi incentivi auto e moto 2022, in questa sede invece vogliamo occuparci di tutt'altro: segnalarvi quali sono le auto elettriche che rientrano nel bonus, ovvero quelle auto che non superano di listino i 35.000 euro più IVA (con IVA inclusa non bisogna superare i 42.700 euro, dunque fate estrema attenzione agli optional). Una soglia che taglia fuori le auto premium del mercato per favorire le auto elettriche di piccola e media grandezza, un approccio che secondo il nostro parere ha un suo fondamento.

Le auto che rientrano nei nuovi incentivi sono infatti fra le più efficienti e versatili del panorama, che in questo modo diventano un po' più accessibili. Ricordiamo che sulle auto elettriche si può avere uno sconto governativo di 3.000 euro senza rottamazione, più ulteriori 2.000 euro con rottamazione di un veicolo con omologazione inferiore a Euro 5 (per un massimo di 5.000 euro). Andiamo dunque a vedere quali auto elettriche rientrano nel bonus 2022 (salvo imminenti correzioni dei listini da parte dei produttori, che potrebbero arrivare nelle prossime ore/giorni).

Dalla Dacia Spring alla CUPRA Born

Partiamo dalle regina della auto elettriche accessibili: la Dacia Spring (qui i nostri Pregi e Difetti della Dacia Spring). Parte da 21.850 euro IVA inclusa (tutti i prezzi seguenti saranno IVA inclusa) e tutta la gamma rientra nel bonus.

Anche se è ormai uscita dai piani produttivi di BMW, la i3 è la vettura elettrica più accessibile del marchio bavarese, l'unica compatibile con il bonus: la versione i3 120Ah si può infatti avere da 41.100 euro. Anche Citroen ha a listino un'ottima elettrica compatibile col bonus: si tratta della Citroen E-C4, che parte da 33.800 euro nella sua variante Feel e da 34.800 euro in versione Feel Pack. Entrambe le auto hanno una batteria da 50 kWh. Anche la nuova CUPRA Born rientra nei bonus (alla guida della nuova CUPRA Born), si può infatti avere a partire da 39.700 euro in versione 150 kW/204 CV, anche se ci permettiamo di consigliarvi la nuovissima edizione e-Boost appena arrivata in Italia: 170 kW/231 CV di potenza elettrica a 40.700 euro di partenza. Sono Born con batterie da 58 kWh, è invece fuori dai bonus (purtroppo) la nuova Born e-Boost con batteria da 77 kWh. Contrapposta alla CUPRA Born, per stile e lifestyle, la DS 3 Crossback, con l'intera gamma al di sotto dei 40.000 euro di partenza, dunque compatibile con gli incentivi.

Le piccole elettriche tutto pepe

Immancabile in questa lista le piccole del mercato. Le nuove Fiat 500e e le Smart EQ sono assolutamente compatibili con gli incentivi statali e rappresentano un'ottima porta d'ingresso al mondo elettrico - consigliate ovviamente per uso cittadino.

Anche se non è una campionessa di autonomia, la Honda E è maestra di stile e di tecnologia, con il suo abitacolo pieno di schermi in ogni dove e i suoi specchietti retrovisori digitali. Un assaggio di futuro vi costa dai 36.600 euro in su. Se avete bisogno di più autonomia, la Hyundai KONA Electric è la soluzione che fa per voi: è compatibile coi bonus 2022 sia la KONA Electric da 39 kWh (da 36.100 euro) che la variante da 64 kWh, quella che vi consigliamo apertamente (10 motivi per acquistare la nuova Hyundai KONA Electric 2021), anche se potete scegliere solo la Exclusive, XLine e XClass sono al di là del bonus (salvo sconti concessionario). In casa Kia abbiamo la e-Niro che parte da 35.850 euro in versione da 39,2 kWh e arriva a 40.850 euro con la batteria da 64 kWh in allestimento Urban. Compatibile con gli incentivi anche la particolare Mazda MX-30, che ci ha completamente rapiti per la qualità costruttiva e per i contenuti, deludendo solo sul fronte dell'autonomia (due settimane con la Mazda MX-30). Parte in Italia da 34.900 euro. Anche in casa MG trovate due modelli compatibili, il Marvel MG R Elettric che parte da 40.990 euro e la MG ZS EV, che può essere configurata da 33.490 euro.

Per gli amanti della classica MINI del Gruppo BMW, la MINI Full Electric si può avere da 34.900 euro con 184 CV/135 kW di potenza, chi invece vuole un modello pioniere della mobilità elettrica troverà pane per i suoi denti con la Nissan LEAF, aggiornata di recente e sul mercato da oltre 10 anni. Parte da appena 32.200 euro.

Dalle elettriche di Stellantis alla Volkswagen ID.3

Nella stessa fascia di prezzo troviamo le sorelle Opel Corsa-e e Peugeot e-208, mentre con Opel Mokka-e e Peugeot e-2008 saliamo attorno ai 36-38.000 euro.

Se desiderate una ventata d'aria fresca, anche la nuova Renault Mégane E-Tech è compatibile con i bonus 2022. Si può ordinare da 37.100 euro in versione EV40, anche se vi consigliamo caldamente la variante EV60: più potente e con molta più autonomia a un prezzo di poco superiore, disponibile a partire da 41.700 euro con Android Automotive all'interno (guidiamo la nuova Mégane E-Tech). Se si vuole spendere meno, acquistando comunque un veicolo elettrico maturo e rodato, si può optare per la Renault Zoe E-Tech, oppure per una più compatta Twingo E-Tech (qui i nostri speciali: Innamorarsi della Zoe con 400 km di autonomia e Conviene comprare la piccola Twingo Electric?). Tornando al Gruppo Volkswagen, non bisogna dimenticare la nuova Skoda Enyaq iV, uno dei SUV elettrici più interessanti del panorama attuale, con prezzi a partire da 38.000 euro.

Per chiudere con il Gruppo Volkswagen, passiamo proprio alla marca di Wolfsburg: VW ha compatibili con i bonus la piccola e-Up! e la ID.3. Ora spetta a voi avventurarvi in una giungla di offerte, optional, motori, autonomie e potenze di ricarica, per restare sempre al di sotto della soglia dei 42.700 euro IVA inclusa. Per qualsiasi dubbio o consiglio siamo sempre a vostra disposizione, avete la sezione commenti in basso per porre le vostre domande