Dalla Peugeot 2008 alla Hyundai i10: le auto a benzina più attese del 2020

Dopo aver parlato delle elettriche e delle ibride più attese dell'anno, è il momento di guardare alle auto a benzina più interessanti di questo 2020.

speciale Dalla Peugeot 2008 alla Hyundai i10: le auto a benzina più attese del 2020
Articolo a cura di

Il 2020 sarà un anno davvero pregno di eventi e nuovi modelli nel settore automotive. Abbiamo già visto quali sono le auto elettriche più attese e quelle ibride più interessanti, ora è arrivato il momento di passare alle vetture tradizionali, alimentate a benzina o gasolio. Non tutti gli automobilisti infatti sono pronti a fare il grande salto verso un'auto totalmente green, a zero emissioni, del resto restano i dubbi relativi alle colonnine di ricarica (ancora troppo poche nel nostro Paese) e al ciclo vitale delle batterie: quanti anni durano, quanto costa sostituirle, con che velocità si ricaricano? Per non parlare ovviamente dei prezzi, considerati ancora eccessivamente alti rispetto alle controparti termiche. Per questi motivi c'è chi ancora si affida ai carburanti tradizionali (la maggioranza del pubblico a dir la verità), andiamo dunque a scoprire cinque delle auto a benzina/diesel più attese per questo 2020.

Volkswagen Golf 8

Rischiamo di ripeterci, Volkswagen però è protagonista indiscussa del 2020 appena iniziato. Se fra le elettriche troviamo la ID.3, fra le ibride e le tradizionali c'è invece la nuova Golf 8, che ha stupito non solo per gli interni rinnovati e la corposa tecnologia a bordo, anche per il numero di motorizzazioni a listino. Oltre alle cinque ibride, ne troviamo ovviamente anche diverse tradizionali, perfette per chi ancora non ha voglia o coraggio di passare all'elettrificazione.

Ricordiamo che la nuova Golf 8 si fa notare soprattutto per un nuovo sistema operativo di bordo, l'integrazione con Amazon Alexa, una eSim con la quale mantenere l'auto sempre connessa (con piccoli aggiornamenti software che miglioreranno l'auto nel corso degli anni) e la possibilità di colorare l'abitacolo grazie a diversi LED multicolore - fra le altre cose. Per saperne di più qualche settimana fa siamo andati in Portogallo per toccarla con mano e provarla.

Toyota Yaris GR

Presentata pochissimi giorni fa al Salone di Tokyo, la piccola sportiva Toyota Yaris GR 2020 ha subito conquistato il cuore degli appassionati della pista. Parliamo infatti di un'auto compatta e arrabbiata, grazie a un eccezionale motore 3 cilindri in grado di erogare fino a 272 CV e 200 kW di potenza - in realtà sui CV dell'auto è scoppiata sul web una piccola diatriba, con alcuni comunicati che indicavano 272, altri 262, teniamo dunque il dato con le pinze.

Al di là di probabili imprecisioni, parliamo in ogni caso di un piccolo bolide 4WD che potrebbe davvero diventare uno dei più divertenti da guidare in questo 2020. Peccato per un prezzo che in euro potrebbe sfiorare i 40.000 euro, relegando questa Yaris GR 2020 a sogno proibito di molti.

Peugeot 2008

Peugeot sta lavorando obiettivamente molto bene con la sua gamma crossover e SUV, ad esempio fra le ibride più attese dell'anno figura una 3008 davvero interessante e potente. Da non sottovalutare però anche l'aggiornamento della 2008, che diventa di fatto un SUV a tutti gli effetti. La sua lunghezza è ora di 4,30 metri, la sua larghezza di 1,77 metri, per 1,55 metri di altezza e un passo da 2,60 metri.

Una vettura di certo non salva-spazio ma comoda e spaziosa, con un bagaglio da ben 434 litri, 84 in più della generazione precedente. Ci troviamo di fatto di fronte a un'auto totalmente riveduta e corretta, che poco ha a che fare con il suo recente passato. Un modello che pesca a piene mani dalla sorella maggiore 3008, da cui eredita l'abitacolo e il quadro strumenti interamente digitale, reso ancor più interessante da un prezzo di partenza pari a 21.050 euro per la PureTech 100 S&S Active.

Hyundai i10

A proposito di prezzi aggressivi, grande attesa avvolge la Nuova Hyundai i10, la piccola coreana che sfida le classiche Fiat Panda e 500 con un ticket d'ingresso di 12.900 euro (per quanto consigliamo di investire ulteriori 1.500 euro in più per l'allestimento Tech, con schermo touch centrale da 8 pollici).

Hyundai ha deciso inoltre di offrire di serie anche sistemi di assistenza base come la Frenata autonoma d'emergenza e il mantenimento Attivo della Corsia, davvero un regalo niente male che contribuisce ad aumentare la sicurezza degli occupanti - sicurezza che di fatto non dovrebbe mai essere un optional da pagare a caro prezzo! Se pensiamo poi che con Hyundai Gold si può avere una nuova i10 Tech 1.0 da 67 CV con Connect Pack a 99 euro al mese (anticipo 3.700 euro), il tutto si fa ancora più interessante, datele un'occasione.

Land Rover Defender

L'ultimo posto dei nostri cinque lo prende quest'oggi il Land Rover Defender 2020, un grande classico del settore automotive che si è completamente rinnovato nelle linee e nella tecnologia. Una vettura adatta davvero a ogni tipo di terreno, a tre e cinque porte, pensata con linee squadrate ma mai aggressive, estremamente moderne e accattivanti.

Numerose poi le tecnologie a bordo, con un nuovo sistema di infotainment, navigazione Connected Navigation Pro e tecnologia ClearSight inclusa con la Surround Camera 3D - fra le molte altre cose. Certo rispetto alle altre vetture di questa lista il prezzo sale a 51.400 euro di partenza per il Defender 90, sappiamo tutti però che la qualità e il prestigio si pagano... così come la storia decennale di un marchio di fabbrica qual è ormai "Defender".