Con il nuovo Dacia Duster tra le nevi di Ponte di Legno

Un nuovo Dacia Camp si è concluso, con una sessione invernale all'insegna dei risultati commerciali in compagnia del nuovo Duster 2024.

Con il nuovo Dacia Duster tra le nevi di Ponte di Legno
Articolo a cura di

Benvenuti al Dacia Camp 2024! L'evento invernale organizzato da Dacia dove redattori, influencer e giornalisti prendono contatto con il brand e le sue ultime novità. In occasione di questa suggestiva "retata" invernale, a differenza della scampagnata in compagnia di Dacia tenutasi in estate, ci siamo traferiti presso Ponte di Legno in provincia di Brescia e abbiamo seguito con molta attenzione tutti gli update fornitici dal brand rumeno che oramai sta diventando sempre più popolare in Italia.
Ad accoglierci Carlo Leoni, Communication Director del Gruppo Renault, Giulio Marc D'alberton, Dacia Communication Manager, e Rosa Sangiovanni, Dacia Marketing Director.

Un anno da incorniciare per Dacia

Secondo Giulio Marc D'Alberton, Dacia/Mobilize Product & Corporate Communication Manager, la chiusura del 2023 è stata trionfante per il marchio Dacia in Italia, con risultati senza precedenti: il marchio emerge per la prima volta come la preferenza principale dei consumatori privati.
Nel corso degli ultimi 12 mesi, il brand ha registrato un record di 80.967 immatricolazioni destinate ai clienti privati, evidenziando un incremento del 25,7%, praticamente il doppio della crescita media del mercato, attestata al 13,3%. Da sottolineare che la quota di mercato netta di Dacia in Italia è salita al 9,3%.

Questi risultati collocano Dacia come leader indiscusso in termini di rapporto qualità/prezzo con una crescita del 28,1% in tutti i canali di mercato e una quota complessiva del 5%, mai raggiunta in precedenza. D'Alberton attribuisce questo successo a una gamma di veicoli attentamente progettata per rispondere alle esigenze di mobilità del consumatore moderno.

La clientela ha dimostrato di apprezzare non solo i valori distintivi del marchio, ma anche la strategia efficace legata all'utilizzo del GPL, un settore in cui Dacia si conferma leader indiscussa con oltre il 40% di quota di mercato (le auto GPL più vendute in Italia: 5 modelli sono del Gruppo Renault). L'ampia offerta di modelli a propulsione GPL, compresi i tre modelli termici attualmente disponibili, non solo riduce i costi di mobilità ma contribuisce anche a minimizzare consumi ed emissioni.

Nel 2023, ben due veicoli Dacia su tre immatricolati in Italia erano alimentati a GPL, segnando un notevole aumento rispetto al 2018, quando era soltanto uno su quattro. Questo incremento è stato favorito anche dalla motorizzazione di base, ovvero il motore da 1 litro sovralimentato turbo, che eroga una potenza di 100 CV e riesce a combinare il giusto mix di efficienza e potenza.

Grazie all'opzione GPL, ad esempio, Dacia Sandero si conferma auto straniera più venduta in Italia, rappresentando il 55% delle vendite complessive del marchio nel Paese e dominando in particolare il segmento B retail con un distacco significativo dai concorrenti. Finora, questo modello ha registrato oltre 350.000 unità vendute in Italia dal lancio della prima generazione.

Anche Dacia Jogger ha ottenuto eccellenti risultati tra i clienti privati, conquistando il primo posto nel segmento C SW/MPV/multispazio nel 2023 e rappresentando l'8% delle immatricolazioni totali Dacia in Italia. Passando alla citycar totalmente elettrica Spring, grazie anche all'introduzione della nuova motorizzazione da 65 CV, questa si è piazzata al terzo posto nel segmento A BEV retail. Infine, l'iconico Duster ha rappresentato oltre il 34% delle vendite Dacia in Italia nel 2023, conquistando il terzo posto nel segmento B tra i clienti privati.

Un piccolo focus sul nuovo Duster 2024

La terza generazione di Duster che abbiamo visto in anteprima sarà disponibile sul mercato dal prossimo maggio, ma già ordinabile da marzo, con prezzi a partire da 19.700 euro. Certo, i prezzi sono saliti rispetto a quei famosi 11.900 euro del 2011, ma non solo per colpa di Dacia. Le nuove normative europee sull'adozione di piattaforme sempre più performanti e sicure costringono tutti i brand ad adottare soluzioni sempre più all'avanguardia, e dunque costose.

La terza generazione di Duster è presentata come "Più Duster che mai". Il modello, che ha messo radici nel 2010 e ha (a modo suo) rivoluzionato il mercato SUV, continua a incarnare i valori del brand: Essential but Cool, Robust & Outdoor, Eco-Smart (essenziale ma carino, robusto e da outdoor). Con oltre 310.000 unità vendute in Italia, nuovo Dacia Duster conferma e ripropone il suo eccezionale rapporto qualità/prezzo, interni moderni e spaziosi, una gamma versatile con 12 combinazioni possibili.

La nuova gamma italiana offre infatti 4 allestimenti: Essential, Expression, Journey ed Extreme, ciascuno con caratteristiche distintive. Inoltre, vengono introdotti anche nuovi "accessori intelligenti" chiamati "YouClip": si tratta di piccoli portaoggetti o porta bicchieri fissabili e rimovibili in diverse parti all'interno dell'abitacolo. Una caratteristica sulla quale il gruppo Dacia ha voluto fortemente orientare la nostra attenzione.

Le motorizzazioni includono il nuovo motore benzina TCe 130 con sistema Mild Hybrid da 48 V, il full HYBRID 140 con cambio automatico (del quale Dacia dice di andare molto fiera), e l'alimentazione bifuel benzina-GPL. La gamma, come già annunciato, ha un prezzo base di 19.700 euro, con l'obiettivo di adattarsi alle più disparate esigenze di mobilità. Si vocifera inoltre che Dacia potrebbe avere in cantiere una versione ancora più economica del Duster del quale però sappiamo ancora molto poco. Come si suol dire, restiamo in ascolto di eventuali novità.