Chris Harris, l'uomo senza filtri che ha ereditato Top Gear

Scopriamo insieme chi è Chris Harris, popolare e discusso presentatore di Top Gear UK sempre al centro di polemiche automobilistiche.

speciale Chris Harris, l'uomo senza filtri che ha ereditato Top Gear
Articolo a cura di

Chris Harris, 44 anni, è un giornalista automobilistico, pilota automobilistico, youtuber e presentatore televisivo che ha scritto numerosi articoli per giornali di settore come Evo Magazine UK, Autocar e Jalopnik.
Noto soprattutto per essere diventato "l'arma segreta" di Top Gear UK dopo l'abbandono del trio Clarkson-Hammond-May, è sicuramente un'autorità nel settore non solo per la sua lunga carriera nel motorsport (ha iniziato a correre nel 2000, arrivando addirittura a piazzarsi quarto alla 24h del Nürburgring nel 2010) ma anche per le sue numerose "sparate a zero" contro importanti marchi automobilistici come Mercedes, Ferrari e Lamborghini.

Parco auto

Harris "Monkey" (soprannome che si porta dietro dai tempi delle elementari) oltre a essere un pilota automobilistico fatto e finito è anche un grande collezionista a 360 gradi di automobili.
Ha più volte spiegato di non aver mai acquistato le sue auto per speculare sul mercato ma di aver comprato i suoi pezzi più pregiati solo per sfizio personale e per essere guidati nei giorni liberi. Tuttavia il giornalista inglese ha ammesso in un'intervista rilasciata a Wheels Magazine Australia di aver preso una BMW M3 E30 Sport Evolution solo perché le quotazioni di questo modello si stanno gonfiando a dismisura. Ma quali altri mezzi si celano dietro alle porte del suo garage?
Non si sa moltissimo della sua collezione attuale, dato che Chris è piuttosto riservato a riguardo, ma tra qualche dichiarazione e tweet sporadico sappiamo che dal parco auto del presentatore di Top Gear UK sono passati autentici pezzi da 90, tra cui una Peugeot 205 XS, una Citroen AX GT, una Ferrari 512 TR, una BMW E28 M5, una Porsche 911 993 GT2 e una Chevrolet Camaro Z/28 (attualmente in vendita, se vi interessa).
Chris è stato anche possessore di una Porsche unica, chiamata "Kermit" per via del colore verde che ricordava da vicino il personaggio dei Muppet, commissionata a Richard Tuthill, guru dei restauri automobilistici. Si tratta di una 911 del 1972 completamente spogliata dei vecchi componenti meccanici e riassemblata con i pezzi di una 997. Il risultato? Un mostro da 320 CV con un peso netto minore di una tonnellata.

Controversie

Ciò per cui Chris Harris è ben noto però, oltre alla serie televisiva Top Gear, sono i suoi battibecchi con le cause automobilistiche.
Le sue prese di posizione riguardo alcuni modelli di auto spesso e volentieri sono unpolitically correct e più volte hanno avuto ripercussioni mediatiche importanti.
Nel 2011, per esempio, ha scritto su Jalopnik un articolo dal titolo "How Ferrari Spins", accusando pubblicamente Ferrari di barare nei test, fornendo automobili più performanti rispetto a quelle poi immesse sul mercato. Ha poi incolpato il marchio di Maranello di forzare i giornalisti a scrivere solo recensioni positive, in modo da mantenere buoni rapporti col brand. Questo articolo è tuttavia costato a Harris il divieto totale di recensire le auto del cavallino rampante fino al 2013, anno in cui le due parti hanno riappacificato gli animi.
Nel 2014 invece ha redatto un articolo dall'eloquente titolo "Lamborghinis Are The Perfect Cars For People Who Can't Drive", agitando ovviamente un vespaio tra gli appassionati.

Monkey ha infatti criticato più volte le auto di Sant'Agata Bolognese, arrivando a dire che il futuro del marchio è "triste". Anche in questo caso a Chris è stato imposto un ban fino al 2017.
L'ultima critica, particolarmente violenta, è stata ai danni della nuova Mercedes AMG A45 S. Sembrerebbe infatti che la Hot Hatchback di Stoccarda non sia stata per nulla gradita dal giornalista ma non solo, che sia stata addirittura etichettata come "auto costruita per appagare gli influencer agli eventi di lancio". Quali altre case automobilistiche si metterà contro il buon Chris?