Aspettando EICMA 2019: cosa vedremo alla nuova fiera?

A pochi giorni dall'apertura di EICMA 2019, scopriamo quali modelli vedremo certamente e quali sono attesi alla fiera delle due ruote.

speciale Aspettando EICMA 2019: cosa vedremo alla nuova fiera?
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il prossimo 7 novembre, e fino al 10 dello stesso mese, aprirà i suoi battenti EICMA 2019, la fiera del ciclo e del motociclo che prenderà vita nei padiglioni di Milano - Rho Fiera. Un'edizione che si preannuncia particolarmente interessante, all'insegna della tradizione ma non solo, con moltissime novità in campo elettrico provenienti soprattutto dalla Cina e dagli Stati Uniti. Cosa ci aspetta dunque alla prossima fiera delle due ruote milanese?
Al di là della concorrenza asiatica e americana, a monopolizzare l'attenzione sarà soprattutto un marchio italiano: Ducati. Il brand di Borgo Panigale ha già anticipato tutte le sue novità 2020 per chiamare a raccolta gli appassionati, che quest'anno potranno vedere e toccare con mano tre novità assolute come la Streetfighter V4/S, la Panigale V2 e la Panigale V4/S. Saranno presenti anche cinque aggiornamenti di peso, pensiamo alla Multistrada 1260 S Grand Tour, alla Diavel 1260 S "Ducati Red", alla Diavel 1260 "Dark Stealth", allo Scrambler Icon Dark e al Monster 1.200 "Black on Black".

Ciliegina sulla torta, vedremo anche tre nuovi modelli differenti di e-bike, la Top Gamma assoluta MIG-RR Limited Edition (che costa quanto e anche più di una moto, 8.890 euro), la MIG-S e la E-Scrambler, una bicicletta motorizzata versatile che si adatta alla città come allo sterrato.

Termico ed elettrico, anche con cambio manuale

Sempre restando in Italia, Aprilia presenterà finalmente la versione finale del suo prototipo RS 660, presentato sempre a EICMA lo scorso anno, mentre Moto Guzzi potrebbe portare un nuovo modello con motore V85 bicilindrico, non abbiamo però ancora conferme in merito. Guardando all'Europa, grande curiosità attorno alla nuova BMW F 850 RS, evoluzione finale del recente concept 9cento. Molto quotato anche l'arrivo di una nuova S 1000 XR, così com'è scontata la presenza di qualche nuovo prototipo sperimentale.

Dagli Stati Uniti arriva invece la nuova gamma 2020 di Harley-Davidson, con molti dei riflettori puntati sulla nuova Low Rider S. A proposito di veicoli a due ruote Made in USA, dalla californiana Hadin arriva una nuova cruiser totalmente elettrica, che promette 160 km/h e un'autonomia di 160 km. Attenzione poi a non sottovalutare i marchi emergenti in campo elettrico: Sur Ron porterà a EICMA 2019 l'interessante VOGE ER 10, moto a zero emissioni con motore da 6 kW e 8 CV (con potenza di picco di 14 kW e 18,7 CV). Non velocissima, 100 km/h di massima, ma potrebbe comunque essere una valida alleata in ambito urbano.

Horwin ha invece deciso di battere una strada alquanto inedita: portare a Milano una moto elettrica con cambio manuale. Vedremo infatti le nuove CR6 e CR6 Pro, opzionabili con cambio a 5 rapporti - anche se questo aggiunge un po' di peso al telaio, circa 6 kg.

Conferme e speranze

Tornando alle moto tradizionali, Honda dovrebbe quasi certamente portare a Rho Fiera la nuova CBR 1000 RR, ovvero una variante riveduta e corretta all'estremo dell'iconica Fireblade. Secondo le indiscrezioni, è molto probabile che questa eccezionale moto abbia delle alette aerodinamiche attive, capaci di attivarsi in autonomia in particolari condizioni di marcia. KTM invece pensa alla sua nuova Duke con motore bicilindrico da 900cc e probabilmente a un'inedita 390 Adventure, evoluzione off-road della 390 standard. Quadro Vehicles avrà poi un padiglione davvero zeppo di novità, con 7 nuovi modelli alla mercé degli appassionati.

Chiudiamo la carrellata di anticipazioni con Yamaha, che potrebbe presentare la nuova Tracer 300 e un Tricity da 300cc (e si spera nel lancio europeo della XSR 125), e con Suzuki, in procinto di lanciare la nuova DR Big, mentre gli appassionati più incalliti già sognano un ritorno in grande stile della Hayabusa. A proposito di ritorni, dopo un EICMA 2018 ricco di successi, anche Husqvarna potrebbe presenziare la nuova fiera con un crossover da 790cc, mentre non si sa davvero nulla di rilevante a proposito di Kawasaki - che potrebbe aggiornare diversi modelli a listino. Nei giorni del 5 e 6 novembre, con la pre-apertura alla stampa, sapremo con certezza tutte le case presenti e i modelli in mostra, stay tuned.