80 anni di Batmobile: storia di un mito che non invecchia

Ripercorriamo brevemente la storia della Batmobile fra fumetti, serie televisive, videogiochi e ovviamente cinema, aspettando The Batman.

speciale 80 anni di Batmobile: storia di un mito che non invecchia
Articolo a cura di

Negli ultimi tempi si è tornato a parlare prepotentemente della Batmobile di Batman, il Cavaliere Oscuro della DC Comics che - Coronavirus permettendo, ovviamente - avrà presto un nuovo film firmato Matt Reeves con Robert Pattinson. L'ex protagonista della saga di Twilight, nei panni di Edward Cullen, avrà un costume mai visto prima sul grande schermo - come abbiamo potuto ammirare qualche settimana fa - e ovviamente una nuova Batmobile, motivo per cui abbiamo deciso di ripercorrere la storia di questa particolare vettura che proprio lo scorso anno, nel 2019, ha festeggiato i suoi primi 80 anni di storia. Storia sviluppatasi principalmente sui fumetti DC Comics ma che, a partire dal 1966, ha incontrato il piccolo schermo prima e il cinema dopo - e poi ancora i videogiochi. Andiamo dunque a scoprire le Batmobili più iconiche della storia fino a oggi, in attesa della nuova vettura cinematografica.

La Batmobile dagli anni '30 agli '80

Se la prima Batmobile della televisione è stata quella degli anni '60, nella famosa serie con Adam West nei panni di un giocoso cavaliere oscuro, la primissima auto di Batman figura in realtà nei fumetti già nel 1939. Una vettura che a dirla tutta non aveva nulla di tutte le Batmobili che avremmo visto successivamente: parliamo infatti di una normalissima automobile rossa decappottabile in linea con i design dell'epoca. C'è bisogno dell'arrivo di Jerry Robinson alla DC per vedere la prima vera Batmobile nel 1941, non troppo lontana dalle linee dell'epoca ma caratterizzata da imponenti ale di pipistrello sul retro - come a dire, "Impossibile passare inosservati".
Sulla stessa falsariga le Batmobili degli anni '50, più giocattolose e sempre contraddistinte da una corposa ala. Anche per gli anni '60 e '70 possiamo parlare di vetture alquanto scherzose e poco aggressive, compresa ovviamente la mitica vettura guidata da Adam West, fra le più kitsch mai possedute dall'uomo pipistrello.

La prima vera rivoluzione avviene nel 1986 grazie alla run a fumetti The Dark Knight Returns, là dove la Batmobile diventa un autentico carro armato cingolato pronto a divorare l'asfalto e ogni cosa le si parasse di fronte. Nel 1987 Jason Todd si è invece avvicinato alle auto sportive dell'epoca, è però nel 1989 che qualcosa colpisce violentemente la cultura popolare: nei cinema arriva il Batman di Tim Burton con una Batmobile super tecnologica e dal design affascinante - una cui unità è in funzione ancora oggi ed è attualmente in vendita.

Da Burton a Snyder

La vettura voluta da Burton nasconde gingilli elettroni di ogni tipo, una corazza super resistente, armi da fuoco a scomparsa, una cabina di pilotaggio molto simile a quella di un piccolo aereo, caratterizzata da un design che potremmo definire gotico e da un'iconico scarico centrale dal quale uscivano le fiamme dell'inferno. Un'autentica meraviglia su quattro ruote che ha condizionato la fantasia e l'immaginazione di un'intera generazione.
Sempre sviluppata in lunghezza la Batmobile della serie animata del 1992, mentre per ritrovare un po' di kitsch anni '60 bisogna arrivare ai Batman Forever e Batman & Robin di Joel Schumacher, considerati alcuni dei prodotti più folli mai dedicati al cavaliere oscuro DC. Un'altra grande rivoluzione su grande schermo avviene poi con la trilogia di Christopher Nolan a partire dal 2005, nella quale la Batmobile viene trasformata ancora una volta in una vettura ultra corazzata e futuristica, dal design spigoloso e imponente, che da un certo punto di vista potrebbe ricordare un Tesla Cybertruck in versione militare.

Non ha messo tutti gli appassionati d'accordo ma di certo ha rappresentato un "unicum" nella storia di Batman, ripreso poi a piene mani dal videogioco Batman Arkham Knight e dal film Batman V Superman: Dawn of Justice che ha leggermente affusolato le linee - pur mantenendo un assetto aggressivo. La Batmobile proposta da Zack Snyder rappresenta a oggi l'ultima variante vista al cinema, mentre con The Batman dobbiamo aspettarci un nuovo cambio radicale nel design.

Per certi versi, Matt Reeves ha approvato un ritorno agli anni '60 ma senza connotazioni giocattolose: la nuova Batmobile è più simile a una muscle car americana vintage (sembra infatti una Dodge Charger), tremendamente dark e aggressiva, con un gigantesco motore a vista e vari elementi steampunk - anche se è ancora presto per vederla nella sua versione definitiva e ufficiale. Di certo la Batmobile continua a sorprenderci, a più di 80 anni dalla sua prima apparizione.