5 auto Euro 6 da acquistare a meno di 10.000 euro con il Bonus Auto 2020

Andiamo a scoprire quali auto cittadine possiamo acquistare con il nuovo Bonus Auto 2020 a meno di 10.000 euro.

speciale 5 auto Euro 6 da acquistare a meno di 10.000 euro con il Bonus Auto 2020
Articolo a cura di

Con l'ufficializzazione del Decreto Rilancio, grazie a un emendamento aggiunto in corsa nelle ultime settimane, l'attuale governo giallo-rosso ha lanciato i nuovi Bonus Auto 2020, incentivi che vanno a migliorare l'Ecobonus presente all'interno della scorsa finanziaria 2020-2021. Rispetto a prima, le auto elettriche prendono ora fino a 10.000 euro di incentivo anziché 6.000, le ibride con emissioni di CO2 comprese fra 21 e 60 grammi/km ben 6.500 euro, inoltre sono state aggiunte le Euro 6, che prima non avevano diritto ad alcuno sconto governativo. Per queste ultime il contributo è di 3.500 euro rottamando un'auto con più di 10 anni di vita, ma solo per auto con emissioni di CO2 comprese fra i 61 e i 110 grammi/km. Per saperne di più sui nuovi Bonus Auto 2020 vi rimandiamo al nostro articolo dedicato. In questo pezzo invece vogliamo parlare di cinque auto Euro 6 che con il bonus vengono a costare meno di 10.000 euro.

Dacia Sandero Streetway

Negli ultimi anni, grazie alle politiche del Gruppo Renault, il marchio Dacia è salito nelle Top 10 di molti Paesi europei, conquistando larghe fette di pubblico grazie ai suoi prezzi a dir poco aggressivi. Quest'anno il miglior ticket per entrare nel mondo Dacia si chiama Dacia Sandero Streetway Access, una versione ultra economica che di listino parte da 7.950 euro, purtroppo però il suo motore SCe 75 non sembra compatibile con il bonus, avendo emissioni comprese fra i 112 e i 119 grammi/km.

Per ottenere lo sconto bisogna configurare la Dacia Sandero Streetway Comfort con motore Blue dCi 75 a gasolio, che ha emissioni comprese fra i 94 e i 98 grammi/km. Questa vettura costa di listino 11.450 euro, è però più accessoriata della Access e ha uno scatto più marcato - 200 Nm contro i 95 Nm del SCe 75. Con il Bonus Auto 2020 viene 7.950 euro, allo stesso prezzo della Access possiamo dunque avere un modello infinitamente migliore, che consuma meno e viaggia con un carburante più economico.

Fiat Panda

Impossibile non nominare la Fiat Panda, l'auto più venduta nel nostro Paese da più di un decennio. Una vettura un po' "borderline" per il Bonus Auto 2020, poiché la variante a benzina ha emissioni di CO2 pari a 111 grammi/km (secondo il vecchio standard NEDC, oltretutto), dunque dovrebbe essere fuori dagli incentivi per un soffio...

Possiamo però ripiegare sulla 0.9 TwinAir da 70 CV Natural Power alimentata a metano e benzina, con emissioni 95/125 grammi/km, che partendo da un prezzo promozionale di 14.450 euro dovrebbe toccare i 10.950 euro con il Bonus Auto, mentre potrebbe risultare interessante la nuova Panda Hybrid con sistema a 12V, che ha emissioni pari a 89 grammi/km ed è dunque compatibile con i 3.500 euro di sconto governativo. Dai 12.250 euro di partenza dovremmo arrivare ai 8.750 euro.

Citroen C1

Se cercate una vettura cittadina dall'ottimo rapporto qualità/prezzo, la nuova Citroen C1 VTi 72 S&S benzina con cambio manuale a 5 rapporti potrebbe essere la soluzione perfetta. Le sue emissioni di CO2 sono bloccate a 88 grammi/km, significa che è perfettamente compatibile con il nuovo Bonus Auto 2020. Consuma inoltre molto poco, appena 3,9 litri per 100 km, e ha una potenza di 53 kW. Il suo prezzo di partenza è 11.250 euro, significa che con l'incentivo potete averla a 7.750 euro, è dunque una delle soluzioni più economiche del momento.

Hyundai i10

Altra vettura che rientra perfettamente nei parametri richiesti del governo è la nuova Hyundai i10 in versione Advanced Ecopack, con motore benzina 1.0, cambio manuale a 5 rapporti, 67 CV di potenza (appena 49,3 kW) ed emissioni di CO2 comprese fra i 97 e i 104 grammi/km. Da listino si possono scegliere due colorazioni, Tomato Red oppure Black One Tone, con prezzo a partire da 12.900 euro. In questa configurazione e l'Ecobonus possiamo raggiungere i 9.400 euro, per una cittadina rinnovata da poco, capace di esprimere tutta la filosofia e la qualità del marchio Hyundai.

Kia Picanto

Altra candidata "perfetta" è la nuova Kia Picanto, cittadina tutto pepe che però è tagliata fuori nella sua variante di partenza con motore 1.0 MPI 66 CV. Costa appena 11.450 euro ma ha emissioni dichiarate di 115 grammi/km. Per sfruttare l'incentivo bisogna saltare alla versione 1.0 Eco-GPL da 65 CV e cambio manuale a 5 rapporti, che di partenza costa 13.000 euro. In questo caso le emissioni sono bloccate a 100 grammi/km, il consumo medio sul ciclo combinato è inoltre assestato attorno ai 6,2 litri per 100 km. Con il nuovo Ecobonus dovremmo essere a 9.500 euro.

I prezzi presi in considerazione, così come i dati sulle emissioni di CO2, arrivano direttamente dai siti ufficiali dei produttori, è però possibile che in concessionaria riusciate ad avere prezzi ancora migliori. Ricordiamo inoltre che i nuovi Bonus Auto 2020, quelli che comprendono le auto Euro 6, iniziano ufficialmente dal prossimo 1 agosto 2020 e vanno avanti fino al 31 dicembre 2020.