Swapfiets Power 7: abbiamo provato l'eBike che si noleggia mensilmente

Swapfiets permette di noleggiare bici muscolari, monopattini e scooter elettrici ma non solo: abbiamo provato l'eBike Power 7.

Swapfiets Power 7: abbiamo provato l'eBike che si noleggia mensilmente
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Se seguite con attenzione la sezione Motori di Everyeye, conoscete bene la nostra passione per il mondo delle due ruote - soprattutto elettriche. Ci occupiamo costantemente di monopattini, scooter e biciclette, anche a pedalata assistita. Proprio l'amore per le bici ci ha portato a conoscere Swapfiets, una nuova realtà di noleggio "a lungo termine" per bici, monopattini e scooter elettrici che ha già contagiato diversi Paesi d'Europa, Italia compresa. Il servizio è attualmente attivo a Milano, dove lo abbiamo già provato noleggiando una bicicletta muscolare Deluxe 7.

Ora è arrivato per noi il momento di fare un importante upgrade, testando sul campo la Power 7, la bicicletta elettrica di Swapfiets. Un modello particolarmente interessante, sia per le sue caratteristiche tecniche che per il suo prezzo di noleggio: si può avere a 75 euro al mese, con Swapfiets che può consegnarvela a casa e può aiutarvi con qualsiasi problema tecnico sia in negozio che tramite un servizio express all'interno della circonvallazione di Milano. Un prezzo che può sembrare alto ma che in realtà nasconde diversi vantaggi.

Perché comprare quando si può noleggiare?

Se avete provato ad acquistare una bicicletta elettrica, sapete bene quanti soldi sono richiesti per un modello di buona fattura. Se le entry level, con pochi chilometri di autonomia, possono arrivare a costare anche 1.000 euro, per le migliori e-bike urbane si possono superare tranquillamente i 3.000 euro.

Con la Power 7 e un prezzo di soli 75 euro al mese, e solo per i mesi di vostro interesse, potete utilizzare una bici elettrica di eccellente fattura, con motore Shimano e un'autonomia che potremmo definire "infinita" per l'uso cittadino: più di 120 km con il secondo livello di assistenza, fino a 25 km/h. Un range che significa zero pensieri, zero ansia da ricarica ed energia sufficiente per giorni e giorni (l'autonomia può comunque cambiare in base al peso, alla pendenza della strada, alla velocità di marcia e così via). Non solo: un'autonomia simile può portarvi anche fuori dai confini cittadini. In uno dei nostri viaggi siamo partiti da Citylife e siamo arrivati a Robecco sul Naviglio, seguendo proprio i percorsi ciclabili che seguono i navigli, percorrendo un totale di quasi 60 km di strada a una media di 23,7 km/h (su strada pianeggiante però, con un dislivello di appena 40 metri; con percorsi in salita la batteria può durare meno). Al nostro ritorno a casa avevamo ancora più di 70 km di range residuo, davvero eccezionale per una bici urbana che comunque da sola - con motore e batteria - arriva a pesare 30 kg.

Proprio grazie alle sue caratteristiche avanzate la Power 7 vale secondo noi il prezzo richiesto da Swapfiets, che inoltre ha realizzato un design custom per l'occasione. A differenza della Deluxe 7, decisamente più classica, la Power 7 gode di un design più moderno, è realizzata con materiali ottimi scelti appositamente per durare nel tempo - e supportare così la filosofia del riuso professata da Swapfiets e dal suo co-founder Richard Burger che abbiamo intervistato di recente.

Oltre al motore Steps E6100, non il più performante del mercato ma comunque sufficiente per il tipo di bici che abbiamo fra le mani, anche la batteria e il cambio a 7 velocità sono firmati Shimano. In più la Power 7 è completa di parafanghi, copricatena, sellino di qualità (più affusolato e comodo della Deluxe 7), campanello, freno a disco anteriore, faro rosso posteriore e bianco anteriore. In più avete la possibilità di montare un cestino frontale, perfetto se avete intenzione di portare sempre con voi uno zaino o andare a fare la spesa in bici.

Come tradizione, la società dalle gomme blu vi fornisce anche una catena e un blocco-ruota, così da chiudere ogni volta la bici in sicurezza. Ritroviamo anche il tanto amato-odiato sistema a contropedale, lo stesso della Deluxe 7, che all'inizio richiede un po' di pratica.

Swapfiets installa il cambio all'interno del mozzo posteriore, all'esterno così la catena non rischia di saltare, il freno principale però è affidato alla pedalata all'indietro, un sistema a cui bisogna abituarsi. Sinceramente dopo un mese di utilizzo della Deluxe 7 e ulteriori 30 giorni sulla Power 7 ci siamo adattati alla perfezione, dopo un po' ci si prende la mano (anzi il piede!) e non ci si fa neanche più caso. Il cambio a 7 rapporti è identico a quello della Deluxe 7, grazie al motore elettrico però le marce vi sembreranno più leggere e viaggerete su regimi più alti rispetto alla muscolare, usando spesso la sesta e la settima corona.
È invece completamente differente il manubrio, meno curvo della Deluxe, più moderno e comodo da usare, in grado di aumentare sensibilmente la stabilità. Proprio sul manubrio trovate inoltre un comodo schermo LCD illuminato tramite il quale controllare la velocità istantanea, il livello di assistenza, i chilometri di autonomia residui, i chilometri percorsi in un singolo viaggio e quelli relativi all'intero ciclo vitale della bici.

Assistenza elettrica

Come potete immaginare, il vero fulcro di questo prodotto è il motore. Tre i livelli di assistenza che possiamo impostare, un primo più blando che massimizza l'autonomia (fino a 145 km) ma limita il supporto solo fino a 15 km/h, un secondo estremamente bilanciato che spinge in modo lineare la bici fino a 25 km/h e rappresenta il miglior compromesso d'utilizzo, un terzo più sportivo adatto soprattutto durante le salite maggiormente impegnative o con pesanti buste della spesa nel cestino, poiché fornisce coppia immediata e vi permette di raggiungere velocemente i 25 km/h. Oltre questa soglia il motore smette di assistere e potete usare soltanto la forza dei vostri muscoli.

A tal proposito, la Power 7 di Swapfiets è dotata di un sensore di coppia che regola l'assistenza del motore in base alla vostra pedalata, così come dovrebbe funzionare una eBike secondo noi. Avere un motore infatti non significa stare costantemente a 25 km/h senza pedalare o pedalando pianissimo; nella realtà più pedaliamo e più il motore ci sostiene, permettendoci sì di faticare leggermente meno rispetto a una muscolare ma anche di bruciare qualche caloria.
Nel viaggio a Robecco sul Naviglio abbiamo consumato ben 1.204 kcal attive con un battito medio di 161 bpm, pur sfruttando il motore elettrico per tutto il tempo. Questo ci aiuta per l'ennesima volta a sfatare il mito secondo cui "con una bici elettrica non si fatica e non si bruciano calorie". Falso, se l'assistenza viene usata nel modo corretto. Se avete dei dubbi sulla bontà della bici elettrica in termini calorici e salutari leggete pure questo nostro speciale dedicato.

Come si ricarica la Power 7

Dopo un lungo giro sui navigli o una settimana in giro in città potreste però avere bisogno di ricaricare la batteria, che contiene 500 Wh di energia, pesa 2,8 kg e si carica in circa 4 ore e mezza/5 ore.

L'accumulatore Shimano si incastra nella parte bassa del tubo principale del telaio, è protetto da una chiave e può essere rimosso in pochi secondi. Swapfiets vi fornisce un caricabatterie Shimano che può essere connesso direttamente al telaio della bici oppure alla batteria, se magari non avete un garage e volete ricaricare in appartamento.

Per questa seconda operazione è necessario un piccolo adattatore sempre fornito in dotazione. Staccare e rimontare la batteria è davvero semplice e vista la grande autonomia offerta non dovrete neppure farlo tutte le sere, gestire la Power 7 richiede davvero pochissimi pensieri. La batteria è costruita in alluminio e - soprattutto - in plastica. Sul corpo ha un tasto per verificare la carica residua e un LED verde con il quale capire se sta caricando oppure se è arrivata al suo massimo. Non è di piccolissime dimensioni ma entra tranquillamente in uno zaino, si trasporta davvero con facilità.

Perché scegliere la Power 7 di Swapfiets

Arriviamo così a tirare le somme, dopo oltre 230 km percorsi a bordo della Power 7 di Swapfiets. Come accade con le migliori elettriche del mercato, abbiamo fatto fatica a riconsegnarla (tra l'altro l'abbiamo riconsegnata per provare altri modelli e poi andare in ferie, probabilmente al ritorno a MIlano la noleggeremo di nuovo, è anche questo il bello di Swapfiets...).

Grazie al motore elettrico arrivate a destinazione prima faticando meno di quanto fareste con una normale bicicletta muscolare. La società dalle gomme blu ha poi creato un modello custom di ottima fattura, non leggerissimo ma perfettamente bilanciato grazie all'assistenza elettrica.

L'enorme autonomia offerta dalla batteria Shimano rende la Power 7 una eBike incredibilmente versatile, adatta a percorsi quotidiani urbani come a gite fuori porta di medio raggio, esplorare i percorsi ciclabili dei navigli a 25 km/h sarà piacevole e divertente. Per 75 euro al mese Swapfiets vi permette di guidare una bici elettrica cittadina di ottima qualità con pochissimi compromessi e solo per il periodo che vi serve, magari in primavera oppure durante i mesi estivi, evitando così di tenere una bici costosa ferma in garage per tutto l'inverno. È la nuova frontiera del riuso, che punta a offrire una mobilità green a prezzi accessibili a chiunque, evitando nuovi e spesso superflui acquisti. Come sempre, la nostra speranza è che i servizi Swapfiets possano andare oltre i confini di Milano, toccando altre città italiane. L'onda blu è del resto solo all'inizio del suo inarrestabile cammino.