Proviamo la nuova Renault Espace 2024, sorella di Austral (anche) a 7 posti

Renault Espace è diventata un SUV Full Size configurabile a 5 o a 7 posti, con motorizzazione Full Hybrid da 200 CV. La nostra prova.

Proviamo la nuova Renault Espace 2024, sorella di Austral (anche) a 7 posti
Articolo a cura di

Dopo la prova approfondita della nuova Renault Austral effettuata lo scorso anno, ci è sembrato alquanto naturale mettere alla prova anche la nuova Renault Espace, modello che con questa generazione è cambiato nel profondo a livello di design e non solo. Abbiamo già incontrato nuova Espace a inizio 2023 nel corso di una veloce prova in Portogallo, all'epoca però abbiamo potuto guidare la vettura per pochissime ore.
Torniamo a bordo a inizio 2024 per passare con la vettura due lunghe settimane, anche se anticipiamo sin da ora che l'articolo si concentrerà soprattutto sulle differenze esclusive del modello rispetto ad Austral, i due SUV infatti condividono moltissimi elementi, sia tecnici che di design.

Austral ed Espace, sorelle quasi gemelle

Partiamo velocemente da ciò che Austral ed Espace condividono: la piattaforma, la motorizzazione Full Hybrid da 200 CV, gli allestimenti (compreso l'ottimo Esprit Alpine, il nostro preferito in assoluto), la plancia e il sistema di infotainment con Android Automotive, vero fiore all'occhiello della "nuova Renault" di Luca De Meo. Espace offre dello spazio aggiuntivo a bordo e la possibilità di configurare i 7 posti, con due sedili extra che possono essere ripiegati per aumentare le dimensioni del bagagliaio.

Sedili che sono sicuramente adatti ai bambini e agli adulti non troppo alti, poiché lo spazio per la testa e le gambe è limitato rispetto alla seconda fila. Nella versione 7 posti nuova Espace offre 600 litri di spazio con la terza fila ripiegata e la seconda spostata più avanti possibile, mentre la versione 5 posti mette sul piatto ben 777 litri. Scegliere fra Austral ed Espace è dunque molto semplice, chi ha bisogno di maggiore spazio a bordo può scegliere Espace 5 posti per massimizzare la capacità del bagagliaio (che inoltre arriva a 1.818 litri con la seconda fila di sedili abbassata); per chi invece ha la necessità di avere 7 sedili Espace è una soluzione obbligata.

Esperienza d'uso di ottimo livello

L'esperienza d'uso dei due modelli è praticamente sovrapposta, possiamo soltanto aggiungere (rispetto ad Austral) che il maggiore peso di Espace va a peggiorare leggermente le prestazioni del motore e aumenta i consumi. Se Austral ha un peso che varia da 1.421 a 1.517 kg, Espace va da 1.587 a 1.663 kg; la motorizzazione E-Tech Full Hybrid da 200 CV scelta da Renault è sufficiente per muovere agilmente entrambi i SUV, abbiamo però riscontrato consumi maggiori su Espace - com'era prevedibile.

Se con Austral abbiamo ottenuto un consumo medio di 5,2 litri di benzina per 100 km sul ciclo misto, sempre nella sua variante Full Hybrid 200, con Espace siamo saliti a 6,3 litri/100 km, dunque con il grande SUV di casa Renault bisogna preventivare consumi leggermente superiori, anche se si è soli in auto. Ribadiamo dunque il concetto: Espace è una scelta da fare solo ed esclusivamente se si ha bisogno di spazio aggiuntivo e/o i 7 posti, altrimenti Austral offre più motorizzazioni, ha prestazioni leggermente migliori e consumi ridotti.

Nonostante questo nuova Espace è riuscita a risparmiare ben 215 kg di peso rispetto alla precedente generazione, oltre a guadagnare un aspetto più accattivante da SUV Full Size - accantonando dunque le linee da monovolume, ormai considerate vintage per l'epoca in cui viviamo.

4CONTROL e ADAS

Anche su Espace abbiamo poi ritrovato l'ormai irrinunciabile 4CONTROL che permette di avere un raggio di sterzata di 10,4 metri grazie alle ruote posteriori sterzanti; significa che siamo in grado di girare un SUV da 4,7 metri come fosse una piccola Clio. Parcheggiare Espace è davvero semplice, anche grazie al supporto delle telecamere che inquadrano l'ambiente circostante a 360 gradi; come su Austral però dobbiamo purtroppo segnalare che la qualità delle telecamere non è eccelsa, per il segmento di riferimento ci saremmo aspettati qualcosa di superiore.

Si riesce in ogni caso a sfruttare la funzione senza problemi, speriamo però che Renault vada a migliorare le cose in futuro. Lato infotainment non abbiamo davvero nulla da aggiungere in più rispetto ad Austral, il sistema è identico, se volete saperne di più vi invitiamo a leggere la prova dedicata al SUV 5 posti della losanga. Nulla da recriminare neppure sul fronte della sicurezza e dell'assistenza alla guida, con Espace che offre fino a 32 ADAS attivi e passivi ed è in grado di supportarvi con la Guida Autonoma di Livello 2+, ovvero di moderare la velocità anche in prossimità di curve o rotatorie - oltre ovviamente alla guida automatica con regolazione della velocità in autostrada.
Non avessimo provato Austral, questa prova di Espace sarebbe stata ovviamente molto più lunga. Renault ha però creato i due modelli partendo dalla stessa base, offrendo di fatto le stesse opzioni, abbiamo dunque non poche difficoltà ad aggiungere dettagli "originali".

Se da una parte Espace ha un'offerta di motori molto limitata, con soltanto l'opzione E-Tech Full Hybrid 200 disponibile, dall'altra offre uno spazio di bordo irraggiungibile per Austral, che inoltre non prevede la configurazione a 7 posti. Per quanto ci riguarda Renault avrebbe persino potuto chiamare il modello Austral +2, in questo modo però avrebbe perso la grande tradizione legata al nome Espace che dura ormai dal 1984 - e sappiamo bene quanto la losanga sia legata alla sua storia. Storia che ha infatti portato il marchio a rilanciare la Renault 5 sotto forma di utilitaria elettrica dotata di ogni comfort, in attesa che venga presentata anche la Renault 4 elettrica, altro ritorno eccellente.