In viaggio con Amazon Echo Auto: come funziona Alexa in macchina?

Siamo partiti insieme al nuovo Amazon Echo Auto, il dispositivo che porta Alexa su qualsiasi automobile, anche un po' più datata.

provato In viaggio con Amazon Echo Auto: come funziona Alexa in macchina?
Articolo a cura di

È ormai qualche anno che la tecnologia Alexa di Amazon è entrata prepotentemente nelle nostre vite e nelle nostre case, cambiando radicalmente alcune delle nostre più basilari abitudini. Il colosso americano non ha di certo l'esclusiva in fatto di Assistenti Vocali casalinghi, esiste anche Google Assistant e in minor parte Siri, che comunque deve affidarsi a smartphone, tablet e orologi Apple visto che dai noi HomePod non è mai stato commercializzato ufficialmente.
Grazie agli sforzi di Amazon però Alexa è probabilmente il più completo del mercato attuale, funzionale e familiare, in grado di contare su migliaia di Skill (app e funzioni aggiuntive da attivare con la voce) e una selezione sterminata di oggetti compatibili - sia lato dispositivi, con speaker, hub con schermo e quant'altro, sia lato accessori, dalle semplici lampadine smart alle TV, passando per piccoli robot e ogni genere di diavoleria tech. Per completare l'universo Alexa mancava forse solo un ultimo step, già intravisto sul mercato americano e ora disponibile anche in Italia: avere l'assistente anche in macchina, qualsiasi macchina, grazie al nuovo Echo Auto.

Echo Auto porta Alexa su qualsiasi auto

Lanciato su Amazon.it lo scorso 17 giugno, a un prezzo di 59,99 euro, Echo Auto ha subito suscitato la curiosità di molti automobilisti e oggi vogliamo far chiarezza sul suo utilizzo e le sue funzionalità. È vero che arrivati ormai al 2020 sono molte le automobili di nuova generazione che offrono Alexa a bordo di serie, pensiamo alle nuove SEAT, alle Skoda, alle Rivian, persino Lamborghini sta lavorando per integrare l'assistente nel suo sistema di infotainment, Echo Auto però permette qualcosa di molto diverso: portare Alexa su qualsiasi vettura, anche datata, i suoi requisiti infatti sono alquanto irrisori.
Per farlo funzionare bastano una presa USB libera oppure un accendisigari per l'alimentazione e un ingresso audio, che può essere Bluetooth oppure un tradizionale Aux. All'interno della compatta confezione troviamo del resto il piccolo Echo Auto, davvero ben realizzato ed estremamente leggero, un supporto per l'aggancio alle prese d'aria, un adattatore per accendisigari con due uscite USB, un cavo con spinotti jack da 3,5mm maschio-maschio per la connessione Aux. In pratica nel package originale c'è tutto ciò di cui avete bisogno per utilizzare subito Echo Auto all'interno della vostra vettura. Ma come funziona esattamente la "magia"?


Sentirsi a casa

Come sempre vogliamo essere onesti con voi, prima di avere Echo Auto fra le mani eravamo molto scettici sul suo reale valore, una volta provato però ci siamo subito sentiti a casa. È vero che oggi buona parte delle auto in circolazione ha sistemi di infotainment più e meno avanzati, che talvolta offrono anche funzionalità Apple CarPlay e Android Auto (e se avete una di queste due tecnologie a bordo, Echo Auto diventa effettivamente superfluo...), il valore aggiunto del dispositivo però è poter controllare con la voce il proprio smartphone, senza mai staccare le mani dal volante o gli occhi dalla strada.

Con Echo Auto possiamo infatti richiamare un album, un brano o una stazione musicale di Spotify, Amazon Music, Apple Music e così via, aggiungere elementi alle nostre liste se ci viene qualcosa in mente, avviare una telefonata dicendo semplicemente il nome dell'interlocutore, persino ordinare oggetti su Amazon.it, funzioni avanzate che moltissime auto ancora non permettono di fare. Tutto inoltre con la garanzia di Alexa, un assistente già molto rodato e presente nelle nostre case da tempo, capace di rispondere in modo veloce a migliaia di richieste differenti. Echo Auto poi acquista ulteriore valore nel caso abbiate un cancello o una serranda compatibile con Alexa (magari connesse a interruttori smart), così facendo potreste comandare tutto dall'interno dell'abitacolo, oltre ovviamente ad avere tutte le altre funzioni classiche previste all'assistente - pensiamo al regolare un termostato lungo la strada del ritorno verso casa, la gestione delle luci e quant'altro.

Echo Auto può dunque essere uno strumento fondamentale anche qualora la vostra auto sia già avanzata, un plus futuristico che non sfigura su nessuna plancia. Certo bisogna considerare un aspetto: senza internet, la festa finisce. Così come accade con i dispositivi Alexa casalinghi, l'utilizzo delle rete è fondamentale per far funzionare Echo Auto. Mentre a casa abbiamo la sicurezza del WiFi sempre attivo, durante i nostri viaggi in macchina possiamo finire in zone non coperte dal segnale 4G/5G - e in casi come questi parlare a Echo Auto sarà come confrontarsi con un muro.

Sappiamo bene che ormai la maggior parte del nostro territorio è ben coperta dagli operatori mobili, il segnale però può essere ballerino in autostrada o in zone di montagna, infatti in un viaggio di circa 800 km ci è capitato più di una volta che Alexa non rispondesse ai comandi per assenza di rete o segnale debole, un piccolo scotto da tenere in conto. Ma da dove prende la rete Echo Auto?

L'auto diventa smart

Il funzionamento del tutto è abbastanza semplice, in pratica bisogna connettere come sempre il nostro telefono al Bluetooth oppure utilizzare il cavo AUX, sarà poi Echo Auto a controllare lo smartphone insieme alla nostra app Alexa (la stessa che gestisce tutti gli altri dispositivi Echo) e sfruttare la sua rete cellulare (e di conseguenza il nostro piano dati). Questo significa che se amate, per esempio, ascoltare la radio tradizionale selezionandola come ingresso, non sarete più in grado di ascoltare e usare Echo Auto, la cui "voce" arriva solo quando si seleziona Bluetooth o AUX come ingresso, dunque fate attenzione anche a questo particolare. Se invece avete intenzione di sfruttare sempre Echo Auto, il suo funzionamento sarà del tutto naturale in ogni circostanza. Si accende insieme al quadro dell'auto, è pronto a partire dopo pochi secondi e si connette al telefono in maniera silenziosa e immediata.
Chiudiamo con un appunto sul supporto fornito da Amazon: agganciare Echo Auto alla presa d'aria è facile e veloce, inoltre è la posizione perfetta per sfruttare al massimo gli 8 microfoni presenti a bordo e utilizzarli anche per l'utilizzo Vivavoce - con la nostra voce che arriva all'altro capo del telefono chiara e pulita.

Troviamo però che sia un sistema un po' macchinoso e ingombrante, che sulle auto più recenti inoltre rischia di dar fastidio allo schermo centrale dell'infotainment. Amazon avrebbe forse potuto inserire anche un supporto adesivo per un'installazione più "discreta", invece saremo noi a doverci ingegnare per trovare un aggancio alternativo. Poco male, come abbiamo visto la confezione è già ricca di default, inoltre Echo Auto è così piccolo e leggero che si può tranquillamente mettere in tasca per essere portato ovunque (e assieme a una cassa Bluetooth l'unico limite di utilizzo diventa la vostra fantasia, con Echo Auto che potrebbe finire anche al di fuori degli abitacoli). Tanta qualità al giusto prezzo secondo la nostra opinione, un potenziale "best buy" in caso di sconto da parte di Amazon.it.