Ford Transit Nugget: in viaggio con il camper personalizzato Westfalia

Il Ford Nugget è un camper molto particolare, che unisce i pregi di questa tipologia di veicoli alla versatilità concessa dalle dimensioni ridotte.

provato Ford Transit Nugget: in viaggio con il camper personalizzato Westfalia
Articolo a cura di

Il camper è da sempre il simbolo di un turismo "diverso", più a contatto con la natura e dai ritmi più lenti. Non si tratta di un tipo di vacanza per tutti, ma gli amanti di questo vero e proprio stile di vita sono migliaia nel mondo.
Il Ford Transit Custom Nugget rappresenta un'alternativa interessante per gli amanti del genere, discostandosi molto dai classici camper pur riprendendone alcuni dei loro pregi, primo fra tutti la possibilità di avere una piccola casa su ruote. Per metterlo alla prova siamo andati a Barolo, nelle Langhe, dove abbiamo trascorso un weekend immersi nelle colline piemontesi.

Un camper particolare

Ford Transit Nugget non è come gli altri camper, nasce infatti per competere con il Volkswagen California, punto di riferimento della categoria. La base su cui è stato realizzato è quella del Ford Transit Custom, adattato per l'occasione da Westfalia, che ha portato la sua lunga esperienza nel settore al sevizio di Ford. Il Nugget è un camper atipico che si inserisce in un segmento con ben pochi concorrenti. Da un lato abbiamo la praticità di un mezzo con quattro posti letto, cucina e molti degli elementi che caratterizzano i classici camper, caratteristiche abbinate però a dimensioni più contenute, che permettono una maggiore versatilità di utilizzo e negli spostamenti. Di fatto le dimensioni sono quelle del Ford Transit, con tutti i benefici del caso in fatto di prestazioni, semplicità di guida e versatilità.

Volante alla mano queste caratteristiche si sentono tutte, merito anche del 2.0 Ecoblue da 170 cv che abbiamo provato. La spinta da fermo è notevole per un mezzo di queste dimensioni e l'erogazione della coppia è costante a bassi regimi, non ci sono problemi di sorta nemmeno nelle salite più impegnative, la potenza non manca mai, merito anche del cambio automatico.

Guidare un Nugget non è come guidare un camper, le dimensioni contenute rendono semplice il controllo del mezzo anche ai principianti, che non avranno difficoltà nemmeno durante le manovre, agevolate dai sensori di prossimità, precisi e utili negli spazi stretti.

Il Nugget sembra però nato per fare lunghi viaggi in autostrada, dove viene in aiuto il cruise control adattivo. Una volta impostata la velocità di crociera questa viene mantenuta, con il veicolo in grado di rilevare le altre auto regolandola di conseguenza in base al traffico.
La guida è confortevole e grazie anche alle tecnologie di bordo, che comprendono la frenata di emergenza assistita, si possono fare tanti chilometri senza affaticarsi. A tal proposito, abbiamo fatto una prima parte del viaggio impostando come velocità di crociera i 130 Km/h, i consumi in questo caso variavano dai 10 agli 11 Km/l, abbassando a 120 Km/h il consumo si è assestato intorno ai 12.5 Km/l.

La tecnologia non manca

Oltre agli assistenti alla guida di cui abbiamo parlato poco fa il Nugget è dotato di un sistema di infotainment al passo con i tempi, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Durante la nostra prova abbiamo utilizzato principalmente il servizio di Apple, che viene riprodotto dal display posizionato centralmente sul cruscotto. Questo ha una dimensione di 8 pollici e permette una visione discreta durante la navigazione, anche se avremmo apprezzato una leggera inclinazione dello schermo verso il lato del conducente.
Il sistema può sfruttare anche una SIM 4G integrata per reperire le informazioni sul traffico, ovviamente questo vale solo quando si utilizza il navigatore di serie, una volta connesso un telefono e abilitati Apple CarPlay o Android Auto si passa alla connessione dello smartphone.

Disponibili anche i servizi Ford Pass Connect, che vanno dalla possibilità di abilitare un hot spot per internet, utilizzabile dai passeggeri, fino alla chiamata dei soccorsi automatica in caso di incidente.

Il Nugget in campeggio

Ford e Westfalia hanno allestito il Nugget con tutto quello che serve per viaggiare e vivere vacanze nel segno dell'avventura. Al nostro modello mancava una sola cosa, il porta bici, un optional che consigliamo però di prendere in seria considerazione, visto che le bicilette permettono di spostarsi con maggiore disinvoltura una volta giunti a destinazione e caricarle all'interno non è possibile, se non con soluzioni di fortuna.
Possiamo dividere questo camper in quattro zone distinte. La prima, quella del guidatore e del passeggero, offre tanto spazio e una miriade di piccoli cassetti in cui riporre i propri oggetti, niente di voluminoso ma Ford ha cercato di sfruttare tutti gli anfratti a disposizione.
Da questa si può accedere direttamente alla zona dei sedili posteriori, che si può convertire in un piccolo salottino, grazie alla presenza di un tavolino e alla possibilità di ruotare le sedute anteriori.

Lo spazio è risicato ma si può mangiare in tutta tranquillità, anche se siamo pronti a scommettere che chi acquista un mezzo simile preferisce l'aria aperta per consumare i pasti. In caso di pioggia tuttavia questo piccolo salottino torna comodo.
I sedili posteriori ospitano al loro interno un cassettone, dove riporre ad esempio i cavi per l'alimentazione del camper e molto altro. La notte quest'area può essere trasformata in una zona letto per due persone. Il comfort offerto dal materasso è buono, lo spazio disponibile un po' meno e sembra più adatto a dei bambini che a degli adulti.
Sul retro invece è installata la cucina, provvista di lavandino con acqua calda (è presente anche il boiler da 6 litri come optional), due fuochi a gas e un frigorifero. Il lavandino, come il frigo, sono di dimensioni contenute, anche solo lavare i piatti è complesso, non a caso è presente un aggancio per un doccino esterno.

Il serbatoio dell'acqua ne contiene 42 litri ed è disponibile anche un secondo serbatoio per lo scarico, che si svuota attraverso un apposito rubinetto. Nel frigo c'è abbastanza spazio per accumulare qualche provvista e per mantenere in fresco l'acqua, ma poco di più.
Una volta parcheggiato il camper si può anche aprire la zona notte superiore, con il tetto a soffietto che cela un comodo letto in cui si dorme bene anche in due. A completare la dotazione il pratico tendalino esterno, anche questo griffato Westfalia, che si apre manualmente grazie a un supporto pieghevole, oltre alla zanzariera a scomparsa, che va a coprire il portellone laterale quando è aperto.

Le dimensioni contenute del Ford Nugget sono un pregio indiscutibile di questo camper, ma richiedono anche qualche sacrificio. Lo spazio interno è ridotto all'osso, di fatto si riesce a stare in piedi sono nell'area cucina e con il tetto a soffietto aperto, anche il passaggio dalla zona living alla cucina stessa è ristretto.

Nonostante i numerosi cassetti e ripostigli disponibili lo spazio di stoccaggio non è molto, bisogna viaggiare piuttosto leggeri e perfettamente organizzati. Chi proviene da un camper tradizionale potrebbe trovarsi meno bene rispetto a un neofita delle vacanze on the road, non solo per gli spazi risicati ma anche per l'assenza dal bagno, che obbliga a cercare spesso un campeggio dove soggiornare.
Organizzazione e disponibilità all'adattamento sono requisiti fondamentali per i futuri acquirenti del Nugget, che devono essere consapevoli dei pro e dei contro di una soluzione di questo tipo.

Ford Transit Custom Nugget Ford Transit Custom Nugget parte da un prezzo di 55.513 euro per la versione 2.0 TDCI da 130 cv, che salgono a 59.173 per il modello da 185 cv con cambio automatico. Vista la particolarità di questo camper il prezzo ci sta tutto, la controparte Volkswagen arriva a cifre anche più alte. Con la giusta impostazione mentale e organizzazione, il Nugget saprà regalare viaggi indimenticabili e all’insegna dell’avventura, ma bisogna essere preparati a gestire tutto in uno spazio ridotto come questo. Spazio "compresso" che porta anche pregi, come una guida semplice e piacevole, prestazioni che stupiscono e un comfort generale più che soddisfacente se si viaggia in due. Il Nugget non è un camper, è uno stile di vita, sta a voi capire se è adatto alle vostre esigenze.