Alla guida delle nuove SEAT Ateca FR e Tarraco FR 2020

Seat rinnova Ateca e Tarraco con l'allestimento sportivo FR, dotandole di tanta tecnologia e un carattere sportivo niente male.

provato Alla guida delle nuove SEAT Ateca FR e Tarraco FR 2020
Articolo a cura di

Dopo la loro recente presentazione, ci siamo messi alla guida delle nuovissime SEAT Ateca e SEAT Tarraco 2020, ora anche in versione sportiva grazie al pacchetto "Formula Racing" studiato appositamente dai tecnici di Martorell. Ce le siamo gustate sulle bellissime strade della Valpolicella, apprezzando in entrambi i modelli la dinamicità portata dall'aggiornamento a questo allestimento.
Le auto ora vanno a beneficiare di un kit estetico dedicato FR, interni sportivi e un nuovissimo assetto a variazione elettronica, oltre a un nuovo sterzo tarato espressamente per un guida più sportiva.
A queste novità si aggiunge poi un sistema di infotainment di ultima generazione, in grado di mantenere i passeggeri sempre connessi e aggiornati.

SEAT Ateca FR

A 4 anni dal debutto la nuova SEAT Ateca - presentata ufficialmente ai SEAT MUSIC AWARDS 2020 di Settembre - si presenta a noi in veste completamente rinnovata rispetto al pre-restyle, oltre che equipaggiata con l'inedita configurazione FR.
L'auto rispetto al modello pre-facelift non viene stravolta ma cambia fortemente l'approccio alla connettività, oltre che a presentare una pennellata di fresco nel comparto estetico, interno ed esterno.
Da fuori, grazie al pacchetto FR, è aggressiva ma comunque elegante. I gruppi ottici, Full LED di serie, ora hanno un design più morbido ma comunque in linea con quello che è il family feeling sui nuovi modelli della gamma SEAT.
La calandra anteriore esagonale riprende quella di Leon e Tarraco, mentre i fari posteriori si aggiornano con la tecnologia Full LED e nuovi indicatori di svolta dinamici.
L'allestimento FR che abbiamo osservato nell'auto in prova aggiunge poi un tocco di muscoli extra, grazie a un body kit esclusivo ricco di dettagli dal gusto corsaiolo come le modanature a tono gun-metal e un diffusore posteriore con scarichi cromati.

Gli interni sono invece un'assoluta ventata di aria fresca, troviamo infatti il debutto del nuovo sistema infotainment da 9,2 pollici a schermo capacitivo (8,5 nelle versioni entry level) dotato di tutte le chicche elettroniche come Apple CarPlay/Android Auto con funzione wireless, navigatore e comandi vocali per la comunicazione con il nuovissimo assistente vocale intelligente "Hola Hola". Quest'ultimo l'avevamo già provato sulla nuova SEAT Leon FR e anche questa volta ci ha convinto appieno, risulta infatti piuttosto veloce nell'esecuzione dei comandi e soprattutto, bonus non da poco, è in grado di migliorarsi con il passare del tempo ascoltando la voce dell'utente.

Ciò che però abbiamo davvero apprezzato è il feeling che si ha all'interno dell'abitacolo: la SEAT Ateca sa di premium. La plastiche, anche se non il top sul mercato, sono comunque di ottima fattura, i trim non scricchiolano e le rifiniture sono ben curate. Col pacchetto FR poi abbiamo trovato un ottimo volante in pelle con corona tagliata e a chiudere tutto degli splendidi sedili contenitivi in misto pelle alcantara. Ottima anche la scelta di mantenere alcuni pulsanti fisici sulla plancia, il mix tra digitale e analogico è ben bilanciato e non crea confusione.
Infine, come ogni auto attuale del gruppo VW, sono presenti tutti gli ADAS di secondo livello, tra cui l'Adaptive Cruise Control, il Side Assist, Emergency Assist, Exit Assist, Pre-Crash e il sistema di guida semiautonoma Travel Assist.

SEAT Tarraco FR

Anche la Tarraco FR si presenta in veste sportiva, abbiamo infatti avuto l'occasione di guidare il nuovo mid-size SUV di SEAT su alcune delle strade più belle del Veneto e siamo rimasti pienamente soddisfatti dell'upgrade stilistico e meccanico della vettura.
All'esterno ritroviamo lo stile di Tarraco che avevamo già apprezzato in precedenza, arricchito però da particolari come la griglia frontale in Grigio Cosmo con logo FR, un nuovo diffusore posteriore esclusivo, uno spoiler posteriore sportivo, i cerchi da 19 pollici FR dedicati (o 20, su richiesta) e infine le tanto amate luci posteriori a LED coast-to-coast che ricordano quelle della nuova SEAT Leon FR.
Gli interni si "incattiviscono" senza esagerare, la spaziosità è ancora il punto forte di Tarraco ma questa volta il passeggero è accolto in un ambiente più "deciso". Il sedile è regolabile elettricamente e con funzione memory, è presente inoltre un nuovo volante sportivo in pelle con corona tagliata, la leva del cambio anch'essa in pelle e la pedaliera sportiva in alluminio a vista. La scelta dei materiali, colori e cuciture aggiunge un ulteriore tocco sportivo a Tarraco FR, esaltandone lo spirito dinamico.

Come per Ateca la digitalizzazione portata da SEAT offre a Tarraco sistemi intuitivi e all'avanguardia, tra cui un Digital Cockpit che fornisce tutti i dati necessari alla navigazione e un nuovo sistema di infotainment da 9,2 pollici coadiuvato dall'ormai onnipresente assistente vocale intelligente "Hola Hola".
Nell'arsenale tecnologico di Tarraco troviamo anche un sistema Full Link (wireless) per la connessione dei dispositivi ad Apple CarPlay o Android Auto e anche una eSim integrata che consente di utilizzare specifiche funzioni dell'infotainment come le informazioni sul traffico online, posizione di parcheggio e stazioni di servizio, orari di apertura e prezzi correnti.

Come si guidano

Quello che però ci ha colpito di più su entrambi i modelli siglati FR è stata la dinamica di guida.
Ateca, per esempio, è stata una piacevolissima rivelazione sia lato motore che lato ciclistica.
Il propulsore da noi in prova, un 2.0 TDI da 150 CV con 340 Nm di coppia massima, accoppiato al sistema di trazione integrale 4Drive, è discreto sui tratti lenti quanto grintoso sulle strade più veloci. Il DSG è impercettibile nei cambi marcia, morbido e fluido in città e veramente rapidissimo quando si opta per una guida sportiva.
L'assetto regolabile elettronicamente (DCC) poi è una delizia da gustare intelligentemente: Ateca FR non è un'auto sportiva, sia chiaro, non va guidata a tavoletta col coltello tra i denti ma bisogna lasciarsi trasportare dalla strada giocando con l'acceleratore, grazie all'assetto e allo sterzo ben tarato non avrete problemi di sottosterzo o di rollio e il cambio al volante chiude il pacchetto fornendo un'esperienza davvero appagante.

Discorso analogo per Tarraco FR, il diktat è lo stesso di Ateca ma, mentre quest'ultima appartiene al segmento dei C-SUV (o SUV compatti che dir si voglia) e con i suoi 438 cm di lunghezza e 1550 kg (circa) mantiene una buona maneggevolezza, Tarraco dall'alto dei suoi 473 cm e con quasi 1800 kg risente leggermente di questa mole. Anche se equipaggiato col 2.0 TDI più potente (200 CV e 400 Nm con DSG quella che abbiamo testato) non è propriamente una scheggia ma non risulta mai affaticato, la trazione integrale 4Drive è un gioiellino e la coppia viene ripartita in modo ottimale.
Anche qui l'Adaptive Chassis Control (DCC) lavora egregiamente ed è quasi incredibile come sia rollio in curva che beccheggio in frenata siano enormemente ridotti, offrendo un piacere di guida niente male su stradine di campagna e tornanti sulle colline sopra Verona.

Prezzi e allestimenti

SEAT Ateca e Tarraco 2020 offrono un'ampia gamma di allestimenti e accessori, ma soprattutto entrambe permettono di scegliere il pacchetto preferito abbinato al propulsore/cambio di propria scelta. Un plus davvero gigantesco.
Per esempio, Ateca parte da 19.900 euro con il 1.0 TSI Reference e cambio manuale, a seguire troviamo Business, con una dotazione più ricca, FR dai tratti sportivi e infine Xperience, con un carattere più avventuriero e incline al fuoristrada. I motori disponibili al momento sono il 1.0 TSI da 116 CV con cambio manuale, il 1.5 TSI da 150 CV con cambio manuale o DSG oppure il 2.0 TSI da 190 CV con cambio automatico DSG e trazione integrale 4Drive. Al momento l'unico motore diesel disponibile è il 2.0 TDI da 150 CV.

L'offerta finanziaria è estremamente competitiva: anticipando 3.950 euro sul modello entry level 1.0 TSI Reference è possibile acquistare il veicolo con rate da 199 euro al mese per 36 mesi, con una maxirata finale di 11.817 euro (il valore residuo garantito).
Attendendo l'ibrido plug-in di Tarraco (previsto nel 2021), il diesel resta la scelta più ovvia con due propulsori TDI da 2.0 litri da 150 CV e 200 CV, mentre la gamma di motori a benzina include il 1.5 TSI e il 2.0 TSI, con potenze rispettivamente di 150 CV e 190 CV. SEAT Tarraco FR parte da 29.550 euro, o 269 euro al mese e 5.385 euro di anticipo con la formula del finanziamento.